Articolo
21 set 2017

Runcard Road-show Fida: sana alimentazione + sport

di Cristina Betti

Sabato 23 e domenica 24 la due giorni della “Runcard Road-show Fida”. Sportivi, famiglie, cittadini e turisti si cimenteranno in attività sportive e degusteranno i prodotti d’eccellenza del territori. Realizzata da Fida e Fidal, Federazione Italiana Dettaglianti dell’Alimentazione e la Federazione Italiana di Atletica Leggera, in collaborazione con Confcommercio Pistoia e Prato con il patrocinio e il contributo del Comune di Prato, vedrà sportivi, famiglie, cittadini e turisti cimentarsi in attività sportive e degustare i prodotti d’eccellenza del territorio con corner interattivi. Saranno inoltre presenti totem interattivi con video, contest, questionari, immagini e consigli. Il ricco programma avrà il suo inizio alle 10:00 di sabato 23 settembre in Piazza Duomo e alternerà vari momenti sportivi e non solo fino alle 21 con  approfondimenti sui temi dell’alimentazione, raduno di auto d’epoca ma anche animazione sportiva per tutte le età, degustazioni di prodotti locali e consulenze. "Domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 - conclude il direttore Confcommercio Prato e Pistoia, Tiziano Tempestini - sarà possibile approfittare di uno screening visivo gratuito con l'iniziativa “Ci…vediamo in Piazza” "* Fonte: Il Tirreno Prato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 set 2017

Nasce la Rete Val di Bisenzio in Toscana

di Cristina Betti

Prato, si propone di fare è promuovere la Val Bisenzio, il territorio, i suoi prodotti, con una serie di eventi e degustazioni itineranti e tramite un portale web. Nasce lunedì 18, nel Registro Imprese della Camera di Commercio di Prato, una rete di imprese per promuovere la Val Bisenzio e i suoi prodotti: si chiama “Rete Val Bisenzio in Toscana”. “Per adesso le imprese che hanno aderito sono sette e si occupano di settori diversi: ristorazione, prodotti tipici, accoglienza – commenta Andrea Corsi, presidente della rete – E’ da febbraio che lavoriamo a questo progetto, ognuno di noi metterà a disposizione della rete le sue competenze, ma con il fine comune di far conoscere il nostro territorio”.* La rete è composta da: Casa vacanze Le Bandite, Red Lyon pub, Il Falegname di Venuto Fabio, Andrea Corsi, Macelleria Salumificio Trono, Arte Legno Falegnameria, Agriturismo Selvapiana. *Fonte: Il Tirreno Prato  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 set 2017

Quelli di Via Cilea, mercoledì 20 alle 21

di Cristina Betti

Per il sessantesimo del circolo Arci di San Paolo in via Cilea 1 un appuntamento unico (all'aperto o al chiuso se dovesse piovere): domani, mercoledì 20 settembre alle 21 "Quelli di via Cilea ( e ... compagni!) ovvero nelle strade dei musicisti, con la musica, la cultura e tante iniziative con ingresso libero. "Ci siamo subito attivati e visto che ci sono 50 strade dedicate a musicisti - dice Gianni Novelli dell'associazione "perché Verdi viva" - vogliamo offrire un bello spettacolo con tanta narrazione , musica, canti e immagini.. Non è un concerto ma un ensemble per cercare d interessare e dare cultura musicale a tutti. La formula è già stata collaudata a Viaccia e l'obiettivo è quello di stare nelle periferie per far conoscere e incuriosire e avvicinare alla musica tutti quelli che abitano nel quartiere. andremo a interessare la nuova scuola dopo Verdi con Mascagni, Leoncavallo, Cilea, Puccini e citeremo Verdi insieme a Toscanini che ha festeggiato il 60° anno dalla scomparsa del compositore con l'Internazionale dal vivo e ci sarà una banda del maestro Bonvissuto Settimino Mascagni"* Lo spettacolo è originale e nasce da un'idea di Goffredo Gori e Fernando Masciello con le opere liriche riadattate della Cavalleria rusticana, Pagliacci, le Maschere, Fedora, Turandot e musiche di Toscanini, Bettarini e altri.   * Fonte: Il Tirreno - Prato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 set 2017

Nuovo collegamento ferroviario Prato-Bologna

di Cristina Betti

Una nuova corsa sulla linea Bologna-Prato, al servizio dell’area industriale di Pianoro e Pian di Macina (BO) con partenza alle 7:10 da Bologna e arrivo nella città toscana alle 8:23, è stata inaugurata oggi dall’assessore regionale alla mobilità Raffaele Donini che ha percorso la tratta fino alla stazione di Pianoro insieme al direttore regionale di Trenitalia Davide Diversi. Con loro il sindaco del Comune Gabriele Minghetti e il delegato alle infrastrutture per la città metropolitana Marco Monesi, il Presidente della Marchesini Group Maurizio Marchesini e le Rsu aziendali della Marchesini group e Sherwin-Williams. Ma le novità in arrivo non si fermano qui. Sempre da oggi entrano in azione due nuovi treni Stadler sulle linee Bologna-San Benedetto Val di Sambro/Prato e Bologna-Poggio Rusco/Verona. Entrambi i convogli, conferiti dalla Regione Emilia Romagna a Trenitalia, permetteranno di migliorare in misura significativa il comfort del viaggio e l’affidabilità del servizio. «Si tratta di un nuovo importante passo avanti per incrementare l’offerta di trasporto pubblico nel Bolognese – ha sottolineato l’assessore Donini–  con una attenzione  particolare alle esigenze che ci erano state trasmesse da parte dei lavoratori e degli imprenditori dell’area di Pianoro. Questa Regione è impegnata in uno sforzo senza uguali nel rinnovare e potenziare il trasporto su ferro per dare ai cittadini,  con particolare riguardo a chi si sposta ogni giorno per motivi di lavoro e di studio, un servizio sempre più di qualità e competitivo» «Il rinnovo della flotta dei treni regionali di Trenitalia in Emilia Romagna è un elemento importante di miglioramento della qualità e affidabilità del nostro servizio» ha commentato il direttore «Insieme all’utilizzo di sistemi avanzati e dinamici per la manutenzione delle locomotive e delle carrozze e a una control room integrata per il monitoraggio dei treni 24 ore su 24, i nuovi convogli stanno contribuendo anche a migliorare la percezione da parte dei clienti del viaggio nel suo complesso. I dati dell’ultima indagine demoscopica, commissionata da Trenitalia a una società esterna, fotografano infatti un gradimento in crescita di 7,5 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2016 e di 11,6 se raffrontati al 2015, con l’88,1% degli intervistati che hanno promosso il servizio». Più nel dettaglio: sul tragitto Bologna-Prato grazie al nuovo Stadler - il primo su questa linea -  saranno effettuati 10 collegamenti giornalieri, pari a circa il 20% dell’intera offerta feriale media, mentre sulla linea Bologna-Poggio Rusco/Verona, già servita da Tper con un Etr 350, il nuovo treno garantirà ulteriori 12 corse giornaliere, portando al 45% (65% se si considerano anche le carrozze Vivalto) la percentuale dei servizi effettuati con treni nuovi. Per quanto riguarda l’incremento del servizio sulla linea Bologna-San Benedetto Val di Sambro/Prato, le modifiche – concordate tra le Regioni Emilia Romagna e Toscana e condivise con Trenitalia – prevedono un nuovo treno da Bologna Centrale alle 7:10 con destinazione finale Prato (arrivo 8:23) e fermate nelle stazioni intermedie di Bologna San Vitale, Bologna Mazzini, Bologna San Ruffillo, Rastignano, Pian di Macina, Pianoro, Monzuno, Grizzana, San Benedetto Val di Sambro, Vernio e Vaiano. Il nuovo collegamento si colloca fra le due attuali partenze dal capoluogo emiliano verso San Benedetto Val di Sambro – confermate alle 6:40 e 7:40 – determinando una intensificazione del servizio in fascia pendolare. Tra le novità anche il prolungamento fino a Prato dell’ultimo regionale della sera in partenza alle 22:09 e prima limitato a San Benedetto Val di Sambro. <b>In direzione opposta</b>, un nuovo treno partirà da Prato alle 8:46 per arrivare a Bologna alle 9:58, mentre il Regionale delle 7:13 da San Benedetto Val di Sambro allungherà il suo percorso partendo da Prato alle 6:45 e mantenendo invariato l’arrivo nel capoluogo emiliano alle 7:55. Entrambi i collegamenti effettueranno le fermate di Vaiano, Vernio, San Benedetto Val di Sambro, Grizzana, Monzuno, Pianoro, Pian di Macina, Rastignano, Bologna San Ruffillo, Bologna Mazzini e Bologna San Vitale. La rimodulazione dell’offerta sulla linea prevede inoltre la cessazione del servizio delle 6:22 da Bologna a San Benedetto Val di Sambro, partenza intermedia fra le due corse, confermate, delle 6:13 e 6:40. In direzione opposta, non circolerà più il treno delle 22:59 da San Benedetto Val di Sambro a Bologna. Il saldo fra i chilometri percorsi dai nuovi treni e quelli sottratti dalle due corse cancellate sarà però positivo, con un totale di 160 chilometri in più garantiti, nei giorni feriali, dalla nuova e più razionale offerta rispetto alla precedente.* Fonte: fsnews.it

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 set 2017

Il bilancio dei concerti: 15.000 i partecipanti

di Cristina Betti

<strong>Gli organizzatori della fonderia Cultart che hanno gestito i concerti pratesi sono molto soddisfatti: buone le presenze, soprattutto per Brunori Sas.</strong> <hr /> Non ci sono ancora i numeri precisi dei singoli concerti, ma in tutto sono stati staccati la bellezza di 15.000 biglietti: <blockquote>«In tutto stimiamo 15.000 biglietti staccati, è andata come da previsione - dice <b>Francesco Fantauzzi </b>- La sorpresa è stato il concerto di Brunori Sas, che ha fatto il pieno. Hanno funzionato perfettamente le misure di sicurezza, il dispositivo concordato con prefettura e forze dell’ordine ha funzionato bene. Molto bene anche l’attività della Piazza dei piccoli, le cui presenze sono aumentate in modo esponenziale rispetto allo scorso anno»</blockquote> Il rischio maggiore per le presenze arriva dai bollettini meteo e si stanno studiando modi per poter spostare in caso di pioggia gli eventi al chiuso, in modo da non rinviarli. <blockquote>«Continuano a prevedere pioggia e siamo preoccupati - prosegue Fantauzzi - Vogliamo evitare rinvii o sospensioni degli spettacoli, che si svolgono tutti all’aperto. Per questo stiamo valutando alcune opzioni per portare gli spettacoli al chiuso».</blockquote> Ovviamente, per la Palla Grossa ciò non è possibile e si giocherà comunque.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 set 2017

Sportello animali: riapre dal 1° settembre

di Cristina Betti

Dal 1° settembre sarà nuovamente attivo lo sportello animali di via dei Tintori. Gli orari de "Il Riccio", lo Sportello Animali del Comune di Prato, saranno quelli degli altri servizi comunali: dal lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 13:00, lunedì e giovedì anche dalle 15:00 alle 18:00. Lo Spazio Animali è stato rafforzato con la presenza di un altro addetto comunale ed è frequentato con regolarità dalle associazioni che gestiscono le strutture pubbliche del canile "Il rifugio" e del gattile de la Bogaia (come prevede il bando pubblico che si erano aggiudicate). All'interno di questo spazio si possono reperire informazioni su: - adozioni di cani e gatti, animali abbandonati; - assistenza e monitoraggio delle colonie feline; - aree di sgambatura; - servizi presenti sul territorio (guardie zoofile, associazioni animaliste/ambientaliste) e relative competenze; - disposizioni sulle corrette norme di disciplina e detenzione degli animali (esempio: Regolamento comunale). - segnalare casi di maltrattamento animali (segnalazioni che saranno gestite dall'Enpa in collaborazione con la Polizia Municipale di Prato). Lo sportello è gestito dall'Urp Multiente del Comune, Provincia, Prefettura di Prato e Azienda USL 4 di Prato, dalle associazioni animaliste che gesticono il canile e il gattile, dall'Assessorato per i diritti e la salute degli animali, dal servizio Ambiente, dalla Rete Civica e dal Sistema informativo del Comune di Prato. Info: 0574 1835614

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 set 2017

Buon 8 settembre!

di Alessandra Santoni

Ci siamo: è l'8 settembre! Quest'anno si celebreranno i 50 anni del Corteggio storico e, novità dell'edizione 2017, ci saranno molti eventi collaterali che nel pomeriggio dalle 16.30 alle 18.30 animeranno le piazze del centro storico. In particolare in piazza San Francesco verrà allestita la rievocazione di un matrimonio medievale a cura della Corte Pontificale di Avignone che quest'anno sarà ospite della nostra città e che già nel 2010 si era distinta per il successo ottenuto. A partire dalle 16.00 in piazza Santa Maria delle Carceri ci sarà il tiro con le balestre dei Balestrieri di Gubbio. A seguire, lo spettacolo del gruppo Oplas Teatro diretto da Luca Bruni e Mario Ferrari: il collettivo di trampolieri-danzatori proporrà un'inattesa versione del balletto Il lago dei cigni, raccontando con la danza ed il teatro di strada una poetica e bizzarra versione di questo grande classico; lo spettacolo è stato rappresentato in 18 paesi nel mondo, e ha ricevuto numerosi riconoscimenti e apprezzamenti per lo stile creativo ed espressivo e per l’elevata qualità tecnica dei danzatori in scena. Concluderanno gli eventi del pomeriggio le tradizionali performance di sbandieratori e giochi medievali che partiranno dalle scuole C.Guasti e arriveranno in piazza San Francesco, passando per via Muzzi, via Cironi, via Magnolfi e via Rinaldesca. Quest'anno il Corteggio sarà caratterizzato dal ritorno in città dei gruppi che nel corso del tempo si sono particolarmente distinti per la loro bravura, come per esempio gli archibugieri di Cava dei Tirreni, i musici e gli sbandieratori della Giostra del Saracino di Arezzo, la sfilata di Oplas Teatro, la Società dei terzieri di Massa. Tra gli ospiti delle altre città il gruppo storico del Calcio in costume di Firenze e, in particolare, il gruppo storico di Acquasanta, in segno della nuova amicizia nata tra le due città in occasione del sisma nell'agosto 2016. 

Leggi tutto    Commenti 0