Articolo
20 feb 2018

Un nuovo appuntamento con “Una colazione ad arte”

di Mobilita Prato

Ad accompagnare la chiusura della mostra Legati da una Cintola, domenica 25 febbraio alle 10.30, è in programma un nuovo appuntamento con  Una colazione ad arte. Un dolce inizio di giornata in compagnia di cappuccino e brioche insieme all'arte di Palazzo Pretorio e alla musica jazz manouche proposta dal duo Blue Fingers, composto da Jacopo Maria Sorano e Claudio Corridi, che si esibiranno nelle sale a piano terra. A seguire per gli ospiti dell'iniziativa è previsto un focus di approfondimento su alcune opere della mostra Legati da una Cintola. Per partecipare è necessario prenotarsi entro venerdì 23 febbraio alle 18 direttamente in biglietteria. Costo 10 euro, comprensivo di colazione, intrattenimento musicale e visita alla collezione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 feb 2018

Gli appuntamenti del fine settimana a Prato

di Mobilita Prato

Si incomincia sabato 10 febbraio con “ I giardini in festa di via Carlo Marx” circa una decina di privati che vendono oggetti, frutto della propria manualità e creatività, accessori di utilità o ornamentali anche di seconda mano e abiti vintage. E visto che San Valentino si avvicina, la manifestazione si colora a tema con molte opportunità a piccolo costo. Tutto il giorno.  Tanti i prodotti buoni e genuini in vendita nell'atteso appuntamento settimanale con i prodotti di filiera corta, il mercato agricolo Terra di Prato, in piazza del Mercato nuovo, con orario 8 -13 . Oltre a ortaggi, frutta, salumi, pane,formaggi, ricotta miele vi si può trovare anche un preparato già pronto per fare il migliaccio, insieme ad altri prodotti tipici pratesi, come l’agnello e la bistecca di Calvana o la mortadella di Prato. All’insegna del Carnevale sarà questa volta, domenica 11 febbraio, la Fierucola della Bigonce, tutto il giorno , nelle piazze Santa Maria in Castello, San Antonino e Buonamici, a cura dell’associazione Il Filo di Paglia. Il luogo giusto per acquistare, con la tranquillità della domenica gli ultimi cavoli, porri, finocchi, ma anche radicchi spontanei, farina di castagne, frutta essiccata, necci con la ricotta, miele della montagna pratese, formaggi di capra, marmellate e infine il pane cotto a legna, nelle sue varietà giallo curcuma o croccante di sesamo caldo. Accanto ai produttori ci saranno espositori con oggetti fatti di materiali poveri o riciclati. E tante piante e piantine anche aromatiche per anticipare su terrazze e  giardini la bella stagione. Sempre domenica 11 febbraio, SvuotalaCantina, dalle 10 alle 20 in via Pier Cironi, a cura dell’associazione Recuperiamoci, con numerose varietà di  articoli usati e vintage. Il tema dell’edizione“Sale & Love”, caratterizza le attività della giornata con un laboratorio ambientale per grandi e piccini, “Tu mettici il cuore, sempre!”, dalle 11 alle  17.  Le strutture di legno utilizzate a Natale e presenti nella via saranno trasformate in pannelli a forma di vaso e decorate con i cuori realizzati dai cittadini, grazie a materiale di recupero. Per chi ama la cultura e ricercare pezzi unici, libri e riproduzioni artistiche, la Fiera del Libro rappresenta un appuntamento al quale non mancare. Domenica 11 febbraio vi si possono trovare libri da bambini dagli anni Trenta in poi e, grazie alla presenza di un importante gallerista di Bologna, litografie e disegni di autori nazionali. In piazza Lippi, tutto il giorno. E infine, durante tutta la domenica , in piazza del Mercato nuovo, ci sarà un’edizione del tradizionale mercato ambulanti in sostituzione di un consueto appuntamento del lunedì che avrebbe dovuto tenersi l’11 dicembre, ma annullato per motivi di sicurezza a causa dell’allerta meteo di quel giorno. Il mercato di recupero si svolgerà tutto il giorno con numerosi banchi di varie tipologie.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 feb 2018

Prato “Città per la circolarità”

di Mobilita Prato

Il Ministero dell’ambiente e i comuni di Prato, Milano e Bari – scelti come città pilota – hanno firmato il protocollo di intesa ‘Città per la circolarità‘, finalizzato alla promozione di iniziative che stimolino al riuso, alla condivisione, alla distribuzione e all’estensione della vita dei beni ovvero alla diffusione dell’economia circolare e a modelli di sviluppo più sostenibili. Il protocollo prevede la realizzazione di attività concrete che siano il più possibile trasversali alle tre città. Il protocollo è uno stimolo a realizzare filiere che consentano di intercettare beni inutilizzabili ancor prima che diventino rifiuti. Tra i progetti allo studio vi è un contatore dei benefici della raccolta differenziata, un progetto pilota di diffusione di bicchieri di plastica riutilizzabili nei quartieri della movida, un quartiere smart e circolare dove realizzare con i residenti iniziative di sharing di elettrodomestici e utensili. Le città firmatarie sono definite pilota in quanto per dimensione, caratterizzazione geografica, tipologia di esperienze accumulate sul tema dell’economia circolare possono rendere più facilmente replicabili ed espandibili le iniziative che saranno attuate.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 feb 2018

Completati i lavori in corso sulla linea convenzionale Bologna-Prato

di Mobilita Prato

Si sono conclusi alle 3:00 di lunedì 5 febbraio, con la regolare ripresa del traffico ferroviario, gli interventi avviati alle 8:00 di sabato 3 febbraio da Rete Ferroviaria Italiana sulla linea convenzionale Bologna-Prato. Un intervento analogo era stato realizzato nell’ultimo fine settimana di gennaio. Complessivamente sono stati 260 i tecnici – 130 ogni weekend – impegnati in attività propedeutiche al potenziamento infrastrutturale e tecnologico della linea convenzionale Bologna-Prato e nella manutenzione straordinaria. Al fine di ottimizzare il periodo di sospensione della circolazione dei treni, infatti, alle squadre al lavoro all’interno della galleria Cà di Serra (fra San Benedetto Val di Sambro e Grizzana) se ne sono aggiunte altre che hanno provveduto al rinnovo dei deviatoi in corrispondenza delle stazioni della linea. Numerosi anche i mezzi d’opera impiegati: dalle macchine di fresatura, carotaggio e betonaggio, utilizzate in galleria,  ai carri per il trasporto del materiale  e per il rincalzo e la profilatura dell’infrastruttura ferroviaria necessari per le attività lungo la linea. A partire dal mese di luglio la linea Bologna-Prato, cuore del Corridoio europeo Scandinavia-Mediterraneo, verrà interamente adeguata agli standard previsti dalla rete europea per il traffico delle merci. I lavori garantiranno il collegamento dei porti dell’area logistica costiera toscana e del sistema logistico e portuale emiliano-romagnolo con il centro e il nord dell’Europa, ma sarà tutto il traffico ferroviario a beneficiarne in termini di maggiore regolarità del servizio e potenzialità della linea.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 feb 2018

Rifacimento tappeto d’usura di via Galileo Galilei

di Mobilita Prato

Allo scopo di consentire l'esecuzione di lavori di risanamento del manto stradale e di rifacimento del tappeto d'usura Viale Galileo Galilei, nel tratto compreso tra il civico 25 e l'intersezione regolata a rotatoria con Via F. Targetti/Ponte F. di Marco Datini,  dalle ore 06:00 del giorno 06 FEBBRAIO 2018 fino al termine dei lavori e comunque non oltre le ore 18:00 del giorno 08 FEBBRAIO 2018, nel sotto elencato viale siano adottati i seguenti provvedimenti alla viabilità: Viale Galileo Galilei, nel tratto compreso tra il civico 25 e l'intersezione regolata a rotatoria con Via F. Targetti/Ponte F. di Marco Datini; DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA SU AMBO I LATI, apponendo conforme e idonea segnaletica stradale di divieto: divieto di sosta con pannelli integrativi di validità e di rimozione forzata; Viale Galileo Galilei, a partire dall'intersezione regolata a rotatoria con Via J. Louis Protche e per una lunghezza di circa ml.50,00 in direzione di Piazza del Mercato Nuovo: Deviazioni trasporto pubblico LINEA V, direzione Val di Bisenzio: da Viale G. Galilei deviazione in: Via J.L. Protche, Piazza G. Ciardi, Via A. Franchi, Via C. Battisti, Via Bologna, Via Mozza, Via Mozza sul Gorone, Via F. Targetti e Viale G. Galilei da dove riprenderà il percorso ordinario; LINEA 11, direzione Stazione: da Piazza G. Ciardi deviazione in: Piazza G. Ciardi, Via A. Franchi, Via C. Battisti, Via Bologna, Via Mozza, Via Mozza sul Gorone, Via F. Targetti e Ponte F. di Marco Datini da dove riprenderà il percorso ordinario. Durante le deviazioni i mezzi del trasporto pubblico locale effettueranno, a richiesta, fermata presso tutte le paline esistenti sui percorsi deviati.      

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 dic 2017

La tariffa della Cap aumenta: 1,50 euro a biglietto dal 1° luglio 2018

di Cristina Betti

Dal 1° luglio per salire su un autobus Cap si dovranno pagare 1,50 euro di biglietto cartaceo, quello per la corsa singola, contro gli attuali 1,30. Aumentano anche gli abbonamenti annuali ma con l’introduzione di alcune agevolazioni per fascia Isee. L’aumento, che interessa non solo Prato ma tutta la Toscana, è previsto da una delibera del consiglio regionale all’indomani dell’accordo raggiunto tra i Comuni capoluogo (contrari Livorno e Pistoia) durante la Conferenza permanente sul servizio bus. Una decisione che va in parallelo alla firma imminente del contratto ponte regionale di due anni (a partire dal gennaio 2018), in attesa che si sblocchi la gara per l’aggiudicazione definitiva del Trasporto pubblico locale in Toscana, frenata da un ricorso al Consiglio di Stato che attende il parere della Corte di giustizia europea. Nel frattempo i due contendenti, Mobit (dove c’è Cap) e Autolinee toscane (dove ci sono i francesi di Ratp), hanno trovato un compromesso con la Regione per gestire insieme (in forma consortile) il servizio per il biennio 2018-2020, in modo da andare avanti con gli investimenti per l’acquisto di nuovi bus e procedere così alla tariffazione unica. I costi aumentano senza garanzie su un miglioramento dei servizi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 dic 2017

Finanziate 9 piste ciclabili in Toscana

di Cristina Betti

Nove nuove piste ciclopedolani urbane saranno realizzate in Toscana grazie a 2.812.500 euro di fondi europei Por Fesr 2014-2020. I progetti sono stati selezionati dalla Regione e le risorse saranno assegnate nei prossimi giorni. Queste risorse si vanno ad aggiungere a precedenti finanziamenti, dal valore di oltre 8,4 milioni di euro, già assegnati per politiche ed interventi a favore della ciclabilità nel mese di settembre 2017. Tra i progetti presentati dalle amministrazoioni toscane, sono stati scelti quelli di: - Comuni di Vaiano e Prato (assegnati 590.000 euro); - Borgo San Lorenzo (assegnanti 135.000 euro); - Empoli (assegnanti 160.000 euro); - Murlo (assegnanti 140.000 euro); - Scandicci (assegnanti 373.935 euro); - Montelupo Fiorentino (assegnanti 112.000 euro); - Pontassieve (assegnanti 225.000 euro); - Livorno (assegnanti 600.000 euro); - Rosignano Marittimo (assegnanti 476.565 euro). "La mobilità sostenibile è al centro della nostra programmazione in tema di mobilità  - ha spiegato l'assessore regionale alle infrastruitture Vincenzo Ceccarelli - e l'azione per promuovere la ciclabilità è una delle direttrici su cui stiamo lavorando. L'obiettivo è quello di  dotarci di una rete di ciclovie regionali, che mette al centro la Ciclopista dell'Arno e la ciclopista Tirrenica. L'attenzione è forte anche sulla mobilità urbana. Vogliamo essere al fiancoo delle amministrazioni comunali che condividono il percorso da noi avviato e sostenere i loro progetti, perchè riteniamo che l'uso della bici possa rappresentare davvero la più ecologica e più sana alternativa all'uso del mezzo privato in città".

Leggi tutto    Commenti 0