Articolo
17 nov 2018

Pista ciclopedonale, lunedi inizieranno i lavori per il posizionamento dell’arcata del Ponte Manetti

di Mobilita Prato

Lunedì inizieranno i lavori per il posizionamento dell'arcata del Ponte Manetti, dando così la svolta decisiva per la realizzazione del nuovo ponte ciclo-pedonale dove tuttora sorgono i due portali in pietra dello storico “Ponte Leopoldo II” sull’Ombrone, realizzato nel 1833 su progetto di Alessandro Manetti e distrutto dalle truppe tedesche nel 1944. La struttura metallica sarà lunga complessivamente 50 metri e costituita da tre elementi che saranno realizzati in officina, trasportati in cantiere e montati in opera per mezzo di gru. La struttura portante sarà in metallo e il rivestimento della passerella in legno. Il progetto rientra tra gli interventi previsti per il Parco agricolo della Piana ed è stato finanziato dalla Regione Toscana con un investimento di 750.000 € con il recupero dei vecchi bastioni e del nuovo ponte di acciaio e legno.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 nov 2018

Lavori al manto stradale in un tratto di via Roma, i divieti e le deviazioni

di Mobilita Prato

Per consentire l'esecuzione di lavori di risanamento del manto stradale e di rifacimento del tappeto d'usura in Via Roma, nel tratto compreso tra il civico 607/f e l'intersezione con Via Albano Laziale, dalle 7 di martedì 20 novembre e non oltre le 18 di giovedì 22 novembre sarà attivo il divieto di sosta e il restringimento della carreggiata in via Roma nel  tratto compreso tra il civico 607/f e l'intersezione con Via Ostia. In Via Roma, nel tratto compreso tra l'intersezione con Via Ostia e l'intersezione con Via Albano Laziale sarà attivo il divieto di sosta e il senso unico con direzione da Via Albano Laziale verso Via Ostia, oltre al restringimento della carreggiata. Durante la fase di senso unico di circolazione del suddetto tratto di Via Roma il traffico veicolare proveniente dal lato di Poggio a Caiano con direzione centro città sarà deviato in Via Ostia, Via Albano Laziale e Via Roma.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 nov 2018

Linea convenzionale Bologna – Prato: disinnesco di un residuato bellico

di Mobilita Prato

Domenica 18 novembre, dalle ore 8.10 alle ore 16.00, sarà sospesa la circolazione ferroviaria fra Bologna San Ruffillo e Pianoro, sulla linea convenzionale Bologna – Prato. Il provvedimento, disposto dalla Prefettura di Bologna, è necessario per consentire il disinnesco di un ordigno bellico rinvenuto nella località di Rastignano - comune di Pianoro - in prossimità della sede ferroviaria. I treni regionali saranno cancellati fra Bologna Centrale e Pianoro e viceversa. Sarà garantito un servizio di autobus tra le stazioni di Bologna Centrale e Monzuno e viceversa. A causa della contemporanea sospensione del traffico stradale, gli autobus sostitutivi non effettueranno fermate intermedie. Previste modifiche anche ad alcuni treni Intercity e Intercity Notte. Regolare il traffico ferroviario sulla linea Alta Velocità Bologna – Firenze. L’orario previsto per il termine delle attività potrà essere anticipato o posticipato, in base all’effettivo completamento delle operazioni programmate. Informazioni sulla circolazione ferroviaria in tempo reale sono disponibili su rfi.it La locandina con le modifiche alla circolazione è disponibile in allegato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 nov 2018

CAP, da lunedì modifiche della LINEA V

di Mobilita Prato

CAP autolinee scarl informa la Spettabile Clientela che da lunedì 19 novembre 2018 il servizio della LINEA V subirà le seguenti modifiche: - La corsa feriale escluso sabato delle ore 18:20 in partenza da Vernio per Sant’Ippolito di Vernio sarà posticipata alle ore 18:25; - La corsa feriale escluso sabato delle ore 18:30 in partenza da Sant’Ippolito di Vernio per Vernio sarà posticipata alle ore 18:35; - La corsa feriale escluso sabato delle ore 18:40 in partenza da Vernio per Sasseta, Luciana e Cavarzano sarà soppressa; - Istituzione di una nuova corsa feriale escluso sabato alle ore 19:05 in partenza da Vernio per La Villa, Luicciana e Cantagallo; - La corsa feriale escluso sabato delle ore 19:05 in partenza da Cavarzano per Vernio sarà soppressa; - La corsa feriale escluso sabato delle ore 19:25 in partenza da Vernio per La Villa, Luicciana e Cantagallo sarà soppressa; - La corsa feriale escluso sabato delle ore 19:25 in partenza da Vernio per Cavarzano sarà soppressa; - Istituzione di una nuova corsa feriale escluso sabato alle ore 19:30 in partenza da Cantagallo per Luicciana e Vernio; - La corsa feriale escluso sabato delle ore 19:40 in partenza da Cavarzano per Vernio sarà soppressa; - Istituzione di una nuova corsa feriale escluso sabato alle ore 19:50 in partenza da Vernio per Cavarzano; - La corsa feriale escluso sabato delle ore 19:50 in partenza da Cantagallo per Luicciana e Vernio sarà soppressa; - Istituzione di una nuova corsa feriale escluso sabato alle ore 20:05 in partenza da Cavarzano per Luciana, Sasseta e Vernio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 nov 2018

Piano di recupero Cap, partito il cantiere a Le Badie

di Mobilita Prato

Ha preso il via il cantiere del Piano di recupero Cap con il quale il Comune va a riqualifcare un'ampia area in zona Le Badie compresa tra via de Sanctis, via delle Badie, via Edison e via del Lazzaretto. Il sindaco Matteo Biffoni e l'assessore Filippo Alessi hanno fatto questa mattina il sopralluogo insieme con il presidente della Commissione 4 Massimo Carlesi e i vertici della Cap, il presidente Giuseppe Gori e il direttore Alberto Banci. «Con questo piano finalmente si dà una duplice risposta ai residenti de Le Badie, con la soluzione della mancanza di posti auto e una riqualificazione ambientale» ha ricordato il sindaco Matteo Biffoni . «Entro la prossima primavera saranno terminati i lavori che comprendono anche la realizzazione della pista ciclabile, la sistemazione di tutto l'asse stradale, 170 nuovi posti auto e la piantumazione di alberi di tre diverse altezze per 8mila mq di verde». Un progetto che per l'assessore Filippo Alessi permetterà di dare nuovo volto al quartiere: "Nella zona abbiamo fatto e stiamo portando avanti diversi piccoli interventi sia sui giardini di viale Ferraris, sia nelle aree a verde su via delle Fonti e via delle Badie, oltre che sulla viabilità con la realizzazione degli attraversamenti pedonali luminosi in viale Ferraris. Con questo spazio e la risistemazione dell'asse stradale diamo una risposta importante sul fronte della mobiltà, anche dolce, e della carenza di parcheggi lamentata da tempo nella zona". I lavori rientrano nel piano di recupero urbanistico che interessa anche la riqualificazione dello storico edificio della Cap in via del Romito, la costruzione degli uffici nell'area dell'officina meccanica((originariamente erano previsti il centro direzionale e il centro congressuale). "Con la commissione 4 abbiamo fatto un lavoro importante affinchè il progetto rispondesse al meglio alle esigenze dei residenti - sottolinea il presidente di commissione Massimo Carlesi -. Rispetto al progetto originario sono molti i miglioramenti, con più parcheggi e più verde". La vasta area compresa tra via de Sanctis, via delle Badie, via Edison e via del Lazzaretto, che si estende per circa 15.600 metri quadri. L'intervento prevede la rimodulazione di tutta la viabilità limitrofa. Questo lotto di intervento prevede la realizzazione di due parcheggi, uno nella parte nord e uno nella parte sud, per un totale di quasi 170 nuovi posti auto, per dare risposta alla mancanza di parcheggi nella zona; inoltre sarà realizzata un'area a verde verde pubblico e spazi alberati per un totale di circa 8mila metri quadri. Infine verrà fatta una rivisitazione della viabilità per rendere più agevole e sicuro il transito. Il parcheggio a nord, pubblico e accessibile da via delle Badie, sarà dotato di aiuole a verde intervallate agli stalli delle auto che consentiranno l'inserimento di impianti luce e di alberature, per permettere un benefico ombreggiamento delle auto. Nella parte centrale di verde verranno piantumate circa 180 alberature a medio e alto fusto. Il parcheggio è stato costruito seguendo un modello già ampiamente diffuso in Europa per evitare la creazione di isole di calore quando la temperatura è molto alta. L'altro parcheggio pubblico, con accesso da via de Sanctis, verrà costruito sulla restante porzione meridionale del lotto. Anche le aree di confine, immediatamente a sud del parcheggio, verranno destinate a verde pubblico con folte alberature distribuite su una superficie di circa 8000 metri quadri. In totale verranno quindi piantate circa 400 nuove piante. La nuova area sarà interamente circondata da una pista ciclabile che collegherà la parte nord a quella sud andandosi a ricongiungere poi con le piste già presenti in viale Ferraris, completando così il collegamento del quartiere con il centro storico. Infine, verrà rivista interamente la viabilità. La sede stradale di via De Sanctis sarà spostata di un metro e mezzo dalle abitazioni e verrà realizzato un ampio marciapiede corredato da alberature. Inoltre, verrà ampliata la rotonda presente sull'incrocio con via delle Badie per rendere più agevole e sicuro il transito. Un'ulteriore rotonda verrà realizzata all'incrocio fra via De Sanctis e via del Lazzeretto, permettendo così l'eliminazione dello stop per chi proviene da est per rendere l'attuale incrocio più sicuro. I lavori, interamente a carico della Cap per un totale di quasi 900.000 euro, saranno terminati entro la primavera 2019.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 nov 2018

Rotatoria tra viale Allende e via Orione, divieti e deviazioni per installazione di stazione radio

di Mobilita Prato

Allo scopo di consentire l'installazione di un'area di cantiere nonché lo stazionamento dei mezzi adibiti alla realizzazione di una stazione radio base per conto di Iliad Spa all'interno dell'area d'intersezione regolata a rotatoria tra Viale Salvador Allende e Via Orione, da domani, sabato 10 vovembre, fino al termine dei lavori e comunque non oltre venerdì 30 novembre, saranno adottati alcuni provvedimenti al traffico. Nell’area della rotatoria si avrà un restringimento della carreggiata con strettoia asimmetrica a sinistra e limite di velocità di 10 chilometri orari. Nella giornata di domenica 11 novembre (o in caso di avverse condizioni meteo la domenica successiva, 18 novembre), su entrambe le carreggiate di viale Allende, compresa l’area della rotatoria con via Orione, sarà attivo il divieto di transito. Durante questa fase dei lavori, il traffico veicolare proveniente dal lato di Viale Sedici Aprile 1992-Via Cava con direzione Viale L. Da Vinci/Prato Nord sarà deviato in: Via Cava, Via di Pontalto, Via di San Giusto, Via Galcianese, Via F. Braudel, Viale L. da Vinci -- oppure -- Via Cava, Via Traversa Pistoiese, Via di Reggiana, Via Tobbianese, Via O. Nesi, Via della Chiesa di Capezzana, Via dell'Organo, Via U. Foscolo, Via Suor Niccolina Infermiera e Viale Nam Dinh. Il traffico veicolare proveniente dal lato di Via Orione con direzione Via Cava-Viale Sedici Aprile 1992 sarà deviato in: Via Orione, Via delle Pleiadi, Via di Reggiana, Via di San Giusto, Via di Pontalto, Via Cava e Viale Sedici Aprile 1992. Il traffico veicolare proveniente dal lato di Via Orione con direzione Viale L. da Vinci-Prato Nord sarà deviato in: Via Orione, Via delle Pleiadi, Via di Reggiana, Via di San Giusto, Via Galcianese, Via F. Braudel, Viale L. da Vinci, oppure Via Orione, Via delle Pleiadi, Via di Reggiana, Via Tobbianese, Via O. Nesi, Via della Chiesa di Capezzana, Via dell'Organo, Via U. Foscolo, Via Suor Niccolina Infermiera e Viale Nam Dinh. Il traffico veicolare proveniente dal lato di Viale Chang Zhou sarà deviato in: Viale L. da Vinci, Via dei Trebbi, Via delle Caserane, Via Castruccio, Via A. Manzoni, Via Paronese e Viale Sedici Aprile 1992, oppure Viale L. da Vinci, Via Abbe Pierre, Via Reggiana, Via San Giusto, Via di Pontalto, Via Cava e Viale Sedici Aprile 1992. Il traffico veicolare proveniente dal lato di Viale L. da Vinci sarà deviato in: Viale L. da Vinci, Via Abbé Pierre, Via Reggiana, Via San Giusto, Via di Pontalto e Via Cava. Il traffico veicolare proveniente dal lato di Via Reggiana con direzione Viale Sedici Aprile 1992 sarà deviato in: Via Traversa Pistoiese, Via Cava e Viale Sedici Aprile 1992, oppure Via Reggiana, Via San Giusto, Via di Pontalto e Via Cava. Il traffico veicolare proveniente dal lato di Via Reggiana con direzione Viale L. da Vinci-Prato Nord 1992 sarà deviato in: Via di Reggiana, Via di San Giusto, Via Galcianese, Via F. Braudel, Viale L. da Vinci , oppure Via di Reggiana, Via Tobbianese, Via O. Nesi, Via della Chiesa di Capezzana, Via dell'Organo, Via U. Foscolo, Via Suor Niccolina Infermiera e Viale Nam Dinh. Altri provvedimenti minori che interesseranno via di Reggiana e via Orione saranno appositamente evidenziati con apposita segnaletica.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 nov 2018

Il Mercato Metropolitano, un punto strategico nella definizione del rapporto tra “dentro e fuori” l’ex fabbrica Forti

di Mobilita Prato

L’edificio destinato ad ospitare il Mercato Metropolitano rappresenta nel disegno urbano complessivo un punto strategico nella definizione del rapporto tra “dentro e fuori” l'ex fabbrica Forti. È grazie al coinvolgimento di tale edificio che il progetto cerca di penetrare all’interno dell’ex complesso industriale per costituire una testa di ponte verso la trasformazione e rifunzionalizzazione di altre importanti porzioni industriali dismesse o attualmente poco qualificate. Per questo edificio, legato ad una funzione e ad una fruizione più libera e bisognosa di flessibilità gestionale e strutturale, viene prevista una categoria di interventi più leggera che lascia maggiormente percepibile l’essenza e la configurazione dell’assetto attuale. In aggiunta all’adeguamento sismico delle strutture, vista la non necessità di climatizzare gli ambienti (in quanto il mercato richiede per sua stessa natura un continuo afflusso di persone con conseguente apertura continua delle porte di accesso) l’edificio subisce interventi di gran lunga meno consistenti rispetto a quelli precedentemente illustrati in quanto ci si limita all’isolamento termico dell’involucro esterno per garantire un buon grado di comfort interno ma l’impiantistica prevista si limita alla dotazione di luce, acqua ed impianti specialistici senza l’impatto esteriore degli impianti di climatizzazione, lasciando completamente libera e percepibile la lettura dello spazio unitario voltato in cui l’unico ingombro sarà rappresentato dall’impiantistica flessibile sospesa che si dirama verso le postazioni a terra. La dotazione impiantistica di climatizzazione è prevista esclusivamente per gli ambienti destinati ai servizi igienici. Anche per tale edificio la caratterizzazione architettonica è impostata, sia all’esterno che all’interno, sul mantenimento della sua impronta industriale e sulla percezione della volta esistente come elemento di formale riconoscimento dello spazio che viene ulteriormente accentuata dalla presenza di un tetto fotovoltaico. Nel rispetto dell’impostazione formale e strutturale dell’edificio le pareti esterne sul fronte principale di via Giordano sono semplicemente intonacate e tinteggiate e risultano scandite da 4 nuovi alti portali metallici, cadenzati e posizionati in funzione della presenza delle 4 coperture a volta sovrastanti che marcano univocamente gli ingressi al fabbricato garantendo l’immediata riconoscibilità del Mercato. Per enfatizzare la presenza del mercato nel disegno urbano e migliorarne la fruibilità e l’accessibilità viene prevista sul fronte di via Giordano la realizzazione di uno spiazzo pavimentato ed alberato che funga da spazio di relazione esterno del mercato e che è pensato come punto di sosta all’interno di un più ampio disegno urbano degli spazi scoperti pavimentati che investe ed attraversa l’intero progetto per fungere da sistema fisico e relazionale di connessione

Leggi tutto    Commenti 0