Articolo
02 apr 2020

Firmato il decreto che assegna a Prato quasi 8,5 mil di euro per l’acquisto di nuovi bus

di Mobilita Prato

La ministra Paola De Micheli ha firmato il decreto che assegna risorse per 8.461.797  milioni di euro alla città di Prato per l’acquisto di nuovi bus a basso impatto ambientale.  I fondi fanno capo al Piano nazionale strategico della mobilità sostenibile che per la prima volta finanzia direttamente i Comuni – previa consultazione con le Regioni – per l’acquisizione di materiale rotabile ad alimentazione elettrica, a metano e a idrogeno. "Risorse importanti che saranno utilizzate allo scopo di svecchiare i parchi mezzi e promuovere il miglioramento della qualità dell’aria nelle nostre città, proseguendo sulla linea tracciata dalla Regione Toscana per dare ai cittadini toscani un trasporto pubblico sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale e con mezzi rinnovati", ha affermato l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, Nel complesso il decreto emanato dal Ministero dei Trasporti assegna quasi 400 milioni in favore di 38 Comuni italiani che nel biennio 2018-2019 hanno registrato i più alti livelli di inquinamento PM10 e biossido di azoto

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 feb 2020

Waiting for RECO, Festival: un giro a bordo del nuovo autobus elettrico

di Mobilita Prato

Una rivoluzione a due sensi, tecnologica e culturale. Con il lancio sul mercato di soluzioni sempre nuove per la mobilità elettrica, anche le abitudini degli utenti si trasformano. L’autobus elettrico non è più solo una scelta alternativa ai mezzi a combustione, ma rappresenta il futuro stesso della mobilità e un passo fondamentale verso l’economia circolare. Durante il giro per il centro storico di Prato il direttore della manutenzione di CAP, Ivan Fiesoli, ha spiegato le prestazioni sostenibili del nuovo autobus e come la città di Prato diventerà sempre più smart grazie alla nuova flotta di bus elettrici che un giorno andranno a configurare una nuova infrastruttura di mobilità sostenibile e green. Ogni azienda deve essere traghettata verso i principi della circular economy, integrando I principi di sostenibilità e innovazione come pilastri della strategia di crescita e promuovendo un approccio sistematico alla circular economy come unica strada da percorrere per continuare a essere competitivi. A seguire il docente di comunicazione e marketing ed esperto di economia circolare, Lorenzo Sciadini, ha illustrato ai partecipanti all’iniziativa come la transizione verso un’economia circolare richiede un cambiamento culturale e strutturale: una profonda revisione e innovazione dei modelli di produzione, distribuzione, consumo sono i cardini di questo cambiamento, con l’abbandono dell’economia lineare, il superamento dell’economia del riciclo e l’approdo all’economia circolare, passando per nuovi modelli di business e trasformazione dei rifiuti in risorse ad alto valore aggiunto. Il docente ha anche spiegato “i falsi miti della sostenibilità” soprattutto in riferimento alla mobilità elettrica. Un vero è proprio momento di approfondimento in attesa del festival dell’economia circolare RECO’ che si terrà a Prato il prossimo 19 – 22 marzo a Prato, anche con il sostegno e la partnership di Cap Autolinee. "E' stato veramente un piacere poter organizzare insieme a Recò - affermano da Cap - questo momento di focus sulla sostenibilità e la mobilità del futuro. Riteniamo sia fondamentale che tutte le parti attive della città viaggino verso la stessa direzione: eventi come quello di stamani sono il chiaro esempio che la strada è ben avviata”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 gen 2020

Il nuovo E-Citaro: ecco il primo bus elettrico a Prato

di Mobilita Prato

Ecco il nuovo autobus E-Citaro di Evobus Mercedes, il bus urbano 100% elettrico che la casa tedesca ha voluto affidare a CAP per 12 giorni di test in strada. Un evento unico per Prato e per la sua cittadinanza che avrà l’opportunità di toccare con mano l’ultimo step di tecnologia applicata al trasporto pubblico locale. Energia verde per la tua mobilità Il nuovo E-Citaro ha una trazione completamente elettrica ed apre la strada all’E-Mobility ad impatto zero per la città: viaggia senza produrre alcuna emissione e praticamente alcun rumore. E-Citaro è lungo 12 metri ed ha una capienza massima di 88 passeggeri, mantenendo un elevato livello di comfort a bordo. Le batterie sono posizionate sul tetto del veicolo e, in caso di batterie supplementari, in coda non privando perciò l’abitacolo di ampi spazi e opportunità di carico. Elevati anche gli standard di sicurezza di cui questo autobus è dotato. Si aggiungono infatti, alle dotazioni standard del tradizionale Citaro, due sistemi di assistenza alla guida moderni: il Side Guard Assist, che aiuta il conducente a riconoscere tempestivamente situazioni critiche nel caso di cambio di direzione ed il Preventive Brake Assist che assiste preventivamente la frenata aumentando così la sicurezza dei pedoni. Anche in caso di carico completo e più alto consumo energetico, E-Citaro si è dimostrato in grado di produrre il 40% di energia in meno rispetto ai bus a trazione endotermica. Il Futuro Sostenibile, la via per la città del domani CAP ha voluto cogliere questa opportunità ed utilizzare il nuovo bus per avviare in città un vero e proprio dibattito su quella che potrà essere la mobilità del futuro. È per questo che il nuovo E-Citaro, oltre a vederlo sulle linee urbane di Prato, sarà protagonista anche di alcuni eventi in città che riguarderanno le scuole del territorio, i professionisti, le istituzioni e le associazioni culturali

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 ott 2019

Da domani entreranno in servizio i varchi elettronici nei bus della LAM Viola

di Mobilita Prato

Dopo la presentazione del primo prototipo avvenuta in occasione dell’inaugurazione dei nuovi bus ibridi, il prossimo 7 Ottobre entreranno ufficialmente in servizio i varchi elettronici all’ingresso degli autobus della LAM Viola. Cosa fare una volta saliti a bordo Salendo su uno dei mezzi della LAM Viola ci si troverà di fronte al nuovo varco elettronico. Basterà bippare la propria Carta Mobile o inserire il proprio biglietto nella validatrice posta in prossimità della nuova struttura e attendere che il varco apra le proprie porte, unitamente all’emissione del suono “Bip” e della comparsa di luce verde che certificheranno a tutti i passeggeri che si è in possesso di un titolo valido e correttamente validato. In caso di titolo di viaggio non valido, il varco rimarrà chiuso e verrà rilasciato un suono “Bop” insieme ad una luce rossa. Se si vuole proseguire il viaggio, sarà necessario dotarsi di un biglietto a bordo, acquistabile dall’autista, o utilizzare il servizio SMS (in caso di spostamento entro la rete urbana). Un viaggio sempre più rispettoso Nessun cambiamento nelle abitudini di quei clienti abituati a bippare la propria Carta Mobile. Il gesto da compiere sarà lo stesso.  Il varco elettronico è un ulteriore strumento a servizio del viaggiatore che garantisce valore al proprio viaggio e permette di promuovere ulteriormente quel controllo sociale che già si è registrato a bordo dei mezzi CAP una volta introdotta Carta Mobile ed il nuovo sistema di bigliettazione elettronica nel 2015. Foto di copertina: TV Prato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2019

Lavori di potenziamento infrastrutturale della linea ferroviaria tra Pianoro e Prato

di Mobilita Prato

La linea Bologna-Prato, cuore del Corridoio europeo Scandinavia-Mediterraneo, al centro di importanti lavori di potenziamento per adeguarne le caratteristiche agli standard previsti dalla rete europea per il traffico delle merci. Dalle 16:00 di sabato 9 marzo fino alle prime ore del mattino di lunedì 11, sarà sospesa la circolazione ferroviaria fra le stazioni di Pianoro e Prato, per consentire alle squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) di realizzare attività di impermeabilizzazione di ponti ferroviari e sostituzione delle traverse nella Grande Galleria dell’Appennino – tra Vernio e San Benedetto Val di Sambro – con posa di cunicoli funzionali al rinnovo tecnologico degli impianti. Contestualmente verranno realizzati saggi per le future attività di fresatura della volta della galleria. Complessivamente saranno oltre 100 i tecnici al lavoro e 10 i mezzi d’opera che verranno utilizzati. Per consentire l’operatività dei cantieri, i treni Regionali saranno cancellati e il servizio garantito da un servizio di autobus; previste anche modifiche ai treni di lunga percorrenza. Il nuovo orario, in vigore esclusivamente nei giorni e nelle ore di interruzione della linea, è già consultabile su trenitalia.com dove, digitando stazione di partenza, arrivo e data del viaggio è possibile consultare in automatico l’offerta alternativa. Invariato il servizio sulla linea AV Bologna-Firenze. I lavori in corso dal pomeriggio di sabato 9 alle prime ore del mattino di lunedì 11 marzo fanno parte di un piano di attività più ampio, che in questa prima fase comprende anche attività notturne – già iniziate senza ripercussioni sul traffico ferroviario – nonché ulteriori due interruzioni di linea nel primo semestre del 2019 (6/8 aprile e 11/13 maggio) e tre nel secondo semestre dell’anno – due week end (15/17 giugno, 6/8 luglio) e tre settimane continuative (10 agosto – 2 settembre). In questo modo sarà possibile garantire una adeguata velocità di avanzamento dei lavori, riducendo il più possibile le ripercussioni sul traffico regionale, in particolare pendolare. L’adeguamento della linea agli standard infrastrutturali previsti dalla rete europea per il traffico delle merci garantirà il collegamento dei porti dell’area logistica costiera toscana e del sistema logistico e portuale emiliano-romagnolo con il centro e il nord dell’Europa, ma complessivamente tutto il traffico ferroviario ne beneficerà, in termini di maggiore regolarità del servizio, potenzialità della linea e miglioramento dell’accessibilità e del comfort delle stazioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2018

Lavori in via Roma, ecco tutte le deviazioni della linea LAM-MT azzurra SUD

di Mobilita Prato

Dalle ore 09:00 di giovedì 22 novembre 2018 e fino al termine dei lavori allo scopo di consentire l’esecuzione di lavori di risanamento del manto stradale e di rifacimento del tappeto d’usura sarà istituito un senso unico di circolazione in Via Roma a Prato nel tratto compreso tra Via Franco Sacchetti e Via Paronese in direzione di quest’ultima. Pertanto la linea LAM-MT azzurra SUD dovrà effettuare le seguenti deviazioni temporanee di percorso: Direzione POGGIO A CAIANO: “Percorso regolare fino a Via Roma, poi alla rotatoria a destra su Via Paronese, alla terza rotatoria a sinistra su Via dei Fossi, sinistra Via Traversa il Crocifisso, destra Via Roma, poi regolare”. Direzione SEANO: “Percorso regolare fino a Via Roma, poi alla rotatoria a destra su Via Paronese, alla terza rotatoria a sinistra su Via dei Fossi, sinistra Via Traversa il Crocifisso, sinistra Via Roma, sinistra Via Maestri del Lavoro (Conad), poi regolare”. Direzione PRATO: “Percorso regolare”. Fermate: tutte quelle esistenti sul percorso in deviazione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 nov 2018

Linea convenzionale Bologna – Prato: disinnesco di un residuato bellico

di Mobilita Prato

Domenica 18 novembre, dalle ore 8.10 alle ore 16.00, sarà sospesa la circolazione ferroviaria fra Bologna San Ruffillo e Pianoro, sulla linea convenzionale Bologna – Prato. Il provvedimento, disposto dalla Prefettura di Bologna, è necessario per consentire il disinnesco di un ordigno bellico rinvenuto nella località di Rastignano - comune di Pianoro - in prossimità della sede ferroviaria. I treni regionali saranno cancellati fra Bologna Centrale e Pianoro e viceversa. Sarà garantito un servizio di autobus tra le stazioni di Bologna Centrale e Monzuno e viceversa. A causa della contemporanea sospensione del traffico stradale, gli autobus sostitutivi non effettueranno fermate intermedie. Previste modifiche anche ad alcuni treni Intercity e Intercity Notte. Regolare il traffico ferroviario sulla linea Alta Velocità Bologna – Firenze. L’orario previsto per il termine delle attività potrà essere anticipato o posticipato, in base all’effettivo completamento delle operazioni programmate. Informazioni sulla circolazione ferroviaria in tempo reale sono disponibili su rfi.it La locandina con le modifiche alla circolazione è disponibile in allegato

Leggi tutto    Commenti 0