Articolo
13 lug 2018

Parte il primo treno dall’interporto di Prato per il porto di La Spezia

di Mobilita Prato

Partiti i collegamenti ferroviari tra il porto della Spezia e l'interporto di Prato, grazie binario che collega l’infrastruttura logistica al sistema ferroviario nazionale. I collegamenti avverranno ogni mercoledi e segnano una svolta fondamentale per il sistema intermodale, di scambio gomma-ferro tra la città di Prato e il porto di La Spezia Per il sindaco di Prato si apre una importante prospettiva sia in termini di sviluppo dell'infrastruttura che in termini di sviluppo occupazionale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 giu 2018

Riversibility, posizionato il primo container nell’area del Serraglio

di Mobilita Prato

E' stato posizionato questa mattina il primo container multifunzionale del progetto Riversibility che va ad aggiungersi al campo da basket inaugurato la scorsa estate e alla cupola geodetica in acciaio installata lo scorso mese d'aprile. Il contanier, di 12,5 metri, è stato riqualificato e adattato alle esigenze future. E' climatizzato e dispone di un fontanello esterno e di un bagno per disabili. A questo se ne aggiungeranno altri sette che saranno installati in tutto l'anno 2019 lungo il fiume Bisenzio nelle aree di Viale Galilei, via Firenze, via della Repubblica e Mezzana per quanto riguarda la prima fase del progetto. Per adesso, in attesa della concessione per la gestione tramite bando, il contanier sarà usato come ufficio informazioni e a disposizione delle associazioni che parteciperanno al progetto del Parco fluviale. "Quando ci siamo insediati qui c'era solamente un parcheggio che creava molti problemi - ha affermato il sindaco Matteo Biffoni - ed oggi invece questo è uno spazio nuovo, cambiato e che merita di essere visto. E' vissuto da tantissimi ragazzi con il campo da basket, con la cupola geodetica e adesso con questo nuovo container che permetterà alle associazioni del territorio di trovare il loro spazio. Inoltre - prosegue il sindaco - nel 2020 sarà installato il nuovo Urp della Polizia Municipale proprio qua, a lato dell'ingresso dell'Università".  L'investimento per la riqualificazione urbana dell'intera area del piazzale del Serraglio è di 300mila euro, mentre per tutto il progetto di Riversibility è di 3 milioni di euro, dei quali 1,7 milioni da finanziamento statale. Foto di copertina: TV PRATO

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2018

600 mila euro per il miglioramento di giardini e aree verdi

di Mobilita Prato

Un piano da 600 mila euro per la riqualificazione e manutenzione di giardini e aree verdi, è quanto annunciato questa mattina dall'assessore all'Ambiente Filippo Alessi. Un quadro ampio di interventi in molte aree della città che andranno avanti per tutta l'estate. Ad essere interessati da questa sessione di lavori straordinari saranno l'area giochi di via Anita Garibaldi a Viaccia - dove i lavori sono attualmente in corso - il giardino di via Beethoven a Grignano, il parco giochi di via Murri a Galcetello, il giardino di via Papi-via Dami e via Traversa per le Calvane a San Giorgio a Colonica, le aree verdi in zona Guado, la Piazza dei Bambini in via Ferraris, il giardino in via Spadini in zona Montegrappa, il parco giochi in via Bresci a La Querce e Il Parco Liberazione e Pace (ex-Ippodromo) in via Roma. "Non si tratta della creazione di nuove aree verdi" ci tiene a specificare l'assessore Alessi. "Abbiamo resistito alla pressione degli utenti che chiedevano fortemente la costruzione di nuove aree in un'ottica di razionalizzazione, concentrazione e diversificazione". Gli interventi riguarderanno non solo il miglioramento delle aree gioco per bambini, ma anche le potature di alberi e l'adeguamento della viabilità. Nell'area giochi di via Anita Garibaldi a Viaccia, è prevista l'installazione di una nuova giostrina per il girotondo, una struttura per l'arrampicata e di un dondolo a bilico. È in programma anche un'aggiunta di alberi e panchine, una integrazione della siepe e la realizzazione di una recinzione bassa con cancello, al fine di scongiurare la possibilità di fuga in strada dei bambini. In via Beethoven a Grignano uno degli obiettivi è creare un'area giochi strutturata e soddisfacente che sia punto di aggregazione per bambini e genitori. Verranno quindi installati nuovi giochi, oltre a nuove panchine e un tavolo con sedute. In zona Guado invece non è prevista l'installazione di giochi e attrezzature ludiche, essendo già sono presenti due aree per l'infanzia ben attrezzate in via Hermada e in via Caduti senza Croce. Nell'area a nord di via Kuliscioff gli interventi di miglioramento previsti consisteranno quindi nella eliminazione della piazzola con fondo in ghiaia sciolta e il completamento dei vialetti asfaltati. Il giardino situato a sud di via Kuliscioff verrà invece destinato ad attività sportive: oltre al campo da basket attualmente presente verrà realizzato un campo da calcetto, un'area per il fitness all'aperto e un circuito per il footing lungo i vialetti già esistenti. È prevista inoltre l'integrazione delle panchine e delle alberature in modo da creare ampie zone d'ombra dove verranno installati anche due tavoli con panche. È previsto un adeguamento funzionale dei giardini di via Ferraris, un'area a verde attrezzata per l'infanzia dove negli anni scorsi sono già stati eseguiti lavori di manutenzione ordinaria a straordinaria, e dove verrà quindi principalmente eseguito un adeguamento della viabilità. È prevista la ricarica nei punti più bassi e il rifacimento completo del tappeto di usura di alcuni vialetti, oltre all'abbassamento di circa 5 centimetri del terreno circostante. Inoltre, due accessi in terra battuta regolarmente utilizzati dai fruitori del giardino verranno ufficialmente trasformati in vialetti. Nell'area che guarda la montagnola e che divide il "piazzale dei bambini" dal parco dell’ex Banci verranno piantati alcuni alberi a foglia caduca per fornire il necessario ombreggiamento. A San Giorgio a Colonica saranno sistemati i due giardini via Papi-Via Dami e via Traversa per le Calvane. L'area per l'infanzia in via Papi-via Dami verrà migliorata e dotata di un gioco a bilico e una giostrina. Verrà integrata la siepe in modo da scongiurare il pericolo di fughe nella strada dei bambini e verranno installate tre ulteriori panchine. È prevista la realizzazione di un campo da calcetto non recintato e la piantagione di una dozzina di alberi di alto fusto scelti in modo da creare un piacevole effetto cromatico e paesaggistica. Nei giardini di via Traversa delle Calvane sono previsti principalmente alcuni interventi volti soprattutto a garantire la sicurezza dei fruitori. Il campo da bocce - che non è mai stato utilizzato - verrà trasformato in aiuola nella quale saranno piantati quattro alberi di alto fusto che in futuro produrranno un piacevole ombreggiamento. Nel Parco della Liberazione e Pace (ex-Ippodromo) inizieranno a breve i lavori di ampliamento del chiosco. Sarà quindi necessaria l'eliminazione dell'altalena attualmente presente nelle vicinanze, ma due altalene a due posti con sedili a gabbia per bambini piccoli saranno installate dietro ai bagni autopulenti. Il parco sarà inoltre interessato da una particolare novità: la creazione di un'area fitness. Nel giardino di via Spadini, il progetto prevede l'asfaltatura del vialetto che collega via Spadini a via Fra Bartolomeo e della piazzola in stabilizzato che lo attraversa, oltre alla sostituzione delle panchine e l'installazione di un tavolo con panche. Verranno reintegrati gli alberi con quattro nuovi alberi a foglia caduca. Nel giardino di via Guerra è previsto un adeguamento della viabilità. Verrà risistemata la pavimentazione. Nel giardino di via Ofelia Giugni i vialetti sollevati dalle radici dei pini saranno ripavimentati con manto bituminoso. Saranno inoltre risistemate le panchine, con la sostituzione delle stecche in legno. Nel giardino di via Righi occorrerà sostituire e riposizionare le panchine ed eliminare due grandi ceppaie di pioppo. Nell'area di via Bresci a La Querce è previsto l'ampliamento dell'attuale parco giochi oltre alla realizzazione di un'area di sgambatura per cani, mentre il parco giochi di via Murri a Galcetello sarà interessato da una ristrutturazione generale. Oltre a questi interventi più sostanziosi, saranno eseguiti una serie di piccoli interventi straordinari necessari per garantire la piena fruibilità delle aree a verde o il decoro della città, in particolare: Nel giardino di via del Malfante saranno rimosse alcune attrezzature ludiche non a norma e in cattive condizioni e al loro posto verrà realizzato un campo di calcetto in modo da soddisfare le esigenze di bambini e ragazzi di una fascia di età maggiore. In via Toscanini verrà installato un punto acqua là dove lo scorso anno fu realizzata un'area sgambatura cani. Verrà inoltre realizzata la fornitura di acqua nella rotonda fra via Toscanini e via di San Paolo, già realizzata alcuni anni fa e mai allestita con arredo verde per assenza di acqua. Verrà realizzato l'arredo verde della rotonda viale Galilei-via Marradi e della rotonda viale Leonardo da Vinci-viale della Repubblica. Fuori dal piano continueranno ad essere eseguiti i lavori di ordinaria manutenzione nelle altre aree verdi della città. "Per una manutenzione regolare del verde servirebbero ingenti risorse ogni anno. Con questo tipo di investimenti mirati riusciamo comunque ad aumentare il livello qualitativo e la sicurezza, e la diversificazione delle varie aree ci permette inoltre di ottimizzare le risorse" ha commentato l'assessore Filippo Alessi. La razionalizzazione ha riguardato anche il sistema delle potature, tant'è che in questi anni è stato possibile mantenere la media del turno degli interventi di potatura degli alberi situati lungo le strade intorno ai quattro anni. Una potatura ciclica contribuisce ad incrementare la sicurezza dei fruitori della strada oltre che la salute stessa dell'albero stesso. Per quanto riguarda le potature straordinarie, l'intervento più urgente risulta essere al momento la potatura dei pini di viale Galilei, mentre a fine estate sarà possibile potare i lecci alle Cascine di tavola.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 giu 2018

AEROPORTO FIRENZE | Nuova pista o l’aeroporto di Firenze chiude

di Mobilita Prato

Il  presidente della regione Toscana Enrico Rossi ha ribadito la necessità di un adeguamento della pista per l'aeroporto di Firenze, altrimenti sarà destinato, nel medio termine, a chiudere, provocando disagi notevoli a Firenze e a tutta la Toscana Quanto al puntare al solo potenziamento dello scalo di Pisa, Rossi ha osservato che "può arrivare a sette milioni di passeggeri l'anno e non di più, per la presenza dell'aeroporto militare che pone questo limite. Pisa non è vicina a Firenze e del resto Peretola può raggiungere un suo limitato sviluppo, volando in sicurezza e agiatezza". E ha poi aggiunto: "l'aeroporto di Firenze non l'ho inventato io. Adesso si deve decidere se procedere verso la chiusura o se si deve adeguare, ma non si possono tenere un aeroporto e una pista in quelle condizioni".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 giu 2018

Approvato il progetto definitivo per la riqualificazione per il giardino di via Pomeria

di Mobilita Prato

La giunta comunale, su proposta dell'assessore all'Ambiente Filippo Alessi, ha approvato il progetto definitivo per la riqualificazione del giardino di via Pomeria lungo le mura trecentesche, in corrispondenza del Cassero, del quale ne costituisce quasi l'ingresso. L'intervento, che avrà un costo complessivo di 60 mila euro, vuol ridefinire e riorganizzare lo spazio con anche l'obiettivo di confermare e potenziare questa funzione di accesso. I lavori consisteranno nel completamento del collegamento pedonale con piazza San Marco, e la realizzazione di un'area pavimentata in cemento architettonico con adeguato arredo urbano in corrispondenza dell'accesso al Cassero. E' prevista inoltre la manutenzione del verde e la sistemazione dell'impianto di smaltimento delle acque piovane oltre alla sistemazione dell’impianto di illuminazione pubblica che prevede la rimozione dei corpi illuminanti aerei appesi prevedendo corpi illuminanti a terra su pali. "Dopo il restauro del Cassero - ha affermato l'assessore Filippo Alessi - era arrivato il momento di recuperare questa importante area verde, un investimento piccolo ma fondamentale per il decoro cittadino".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 giu 2018

Bologna – Prato: allo studio nuovo cronoprogramma lavori

di Mobilita Prato

Una nuova organizzazione dei cantieri per le gallerie della linea convenzionale Bologna - Prato è attualmente allo studio di Rete Ferroviaria Italiana.  Il Gestore dell’infrastruttura ha infatti ricevuto la richiesta della Regione Emilia-Romagna di modificare il programma degli interventi di adeguamento delle gallerie sulla linea, prevedendo lavorazioni solo in fasce notturne. Tale opzione, che è generalmente preferibile nell’organizzazione degli interventi di Rete Ferroviaria Italiana sulla propria rete, non era stata inizialmente considerata la migliore, a causa della rapidità con cui gli adeguamenti devono essere resi disponibili. Le nuove gallerie infatti permetteranno di trasportare treni merci con carichi più ampi, in linea con gli standard europei previsti su tutte le linee dei Corridoi ferroviari TEN-T. Considerata anche la richiesta della Regione Toscana di aggiornamenti in merito, RFI comunica che è già in corso un approfondimento tecnico per testare nuove soluzioni, al fine di tenere in considerazione sia le istanze degli Enti locali e, quindi, dei passeggeri sia la durata complessiva dei lavori. Durata che sarà necessariamente più lunga rispetto al programma originario ma sulla quale si progetteranno tutte le ottimizzazioni possibili. I lavori saranno comunque avviati entro il 2018.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 mag 2018

In partenza il laboratorio di coprogettazione per Viale della Repubblica

di Mobilita Prato

Si terrà lunedì 28 maggio, dalle 18 alle 21 nella Sala Don Sturzo il laboratorio partecipativo in cui l’Amministrazione comunale incontrerà i cittadini per discutere insieme gli interventi nell'ambito del Piano Urbano di Mobilità Sostenibile (PUMS) finalizzati alla riqualificazione e messa in sicurezza di Viale della Repubblica, una delle più importanti infrastrutture della città che collega strutture scolastiche, attività commerciali e di servizio. Gli interventi sull’asse stradale e nelle aree limitrofe saranno pianificati sulla base delle proposte dei partecipanti, che saranno suddivisi in gruppi di discussione, con il supporto dei tecnici del Comune e di facilitatori esperti: i cittadini potranno dunque segnalare eventuali criticità, esprimere le loro opinioni sulle strategie dell’Amministrazione e proporre delle soluzioni migliorative. L’iniziativa, durante la quale sarà offerto un piccolo buffet, si colloca nell’ambito di una serie di incontri partecipativi finalizzati a informare la città sugli interventi previsti nel PUMS che, dopo la sua approvazione, entra nella fase di attuazione e monitoraggio; il PUMS è il piano strategico che orienta la mobilità in senso sostenibile, che presuppone verifiche e monitoraggi a intervalli di tempo predefiniti, che sviluppa una visione di sistema della mobilità e si correla e coordina con i piani settoriali e urbanistici di scala sovra ordinata e comunale.

Leggi tutto    Commenti 0