Articolo
04 set 2018

Approvato il progetto definitivo del collegamento Tangenziale-via Mozza dei Gelli a Maliseti

di Mobilita Prato

E' stato approvato stamani dalla giunta comunale su proposta dell'assessore alla Mobilità Filippo Alessi il progetto definitivo del primo lotto di intervento del collegamento tra viale Nam Dinh (Tangenziale) e via Mozza dei Gelli, redatto dai tecnici del Servizio Mobilità e Infrastrutture. L'investimento è di € 1.600.000, comprese le indennità di esproprio delle aree dichiarate di pubblica utilità. Entro gennaio sarà conclusa la gara d'appalto per avviare i lavori nel primo scorcio del 2019.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 ago 2018

Lavori Ponte della Passerella, questa mattina il sopralluogo del sindaco

di Mobilita Prato

Sono in corso i lavori di ristrutturazione del ponte della Passerella con un complesso intervento di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza della struttura, l'abbattimento delle barriere architettoniche e la sua complessiva riqualificazione. Questa mattina il sindaco Matteo Biffoni ha effettuato un sopralluogo sul cantiere insieme con l'assessore Filippo Alessi e l'architetto Alessandro Malvizzo che sta seguendo i lavori. La lavorazione è piuttosto complessa, poiché il cantiere è allestito sul letto del fiume e per evitare danni all'alveo tutte le lavorazioni vengono raccolte in tempo reale. "Un investimento di 200mila euro che restituirà alla città un ponte più sicuro e più bello, che per la prima volta sarà anche illuminato - ha sottolineato il sindaco Matteo Biffoni -. Grazie al coordinamento anche con la Sovrintendenza il progetto di ristrutturazione permetterà di valorizzare la Passerella anche da un punto di vista estetico". Già chiari i tempi di lavorazione: "Entro la prossima primavera la Passerella sarà di nuovo utilizzabile - ha spiegato l'assessore Filippo Alessi -. In questi mesi sarà ovviamente chiusa per lavori e purtroppo ci sarà qualche disagio, ma ciò è inevitabile per poter fare un intervento così importante".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 ago 2018

Macrolotto Zero, aggiudicati i lavori per medialibrary e mercato coperto

di Mobilita Prato

Sono stati aggiudicati in via definitiva i lavori per la realizzazione del mercato metropolitano coperto con annessa un'area a verde nell'ex fabbrica Forti tra via Giordano e via Bonicoli della medialibrary e spazio coworking nel complesso produttivo dell'ex fabbrica Pieri in via Pistoiese, nell'ambito del Progetto di Innovazione Urbana (PIU), con cui l'Amministrazione comunale intende riqualificare l'area del Macrolotto Zero.   Al termine di lunghe e complesse procedure di gara, dovute all'ampia partecipazione di imprese da tutta Italia ai due bandi pubblicati dal Comune di Prato nel marzo scorso (in tutto 265 domande di cui 226 per il mercato coperto e 39 per medialibrary e coworking, con traltiva documentazione da controllare per l'ammissione), l'appalto per il mercato metropolitano è andato alla ditta Laudante Costruzioni di Perugia per un totale complessivo di €1.079.543, mentre la Vespignani Costruzioni di Pistoia si è aggiudicata i lavori per medialibrary e spazio coworking per un totale complessivo di € 2.102.450. Adesso sono in decorrenza i tempi di legge per gli eventuali ricorsi. «Siamo alla fase finale dell'affidamento dell'appalto di un'opera strategica per tutta la città, che riqualificherà il Macrolotto Zero portandovi delle funzioni pubbliche  - commenta l'assessore all'Urbanistica e Opere pubbliche Valerio Barberis - Un progetto che fin da subito ha visto impegnata questa Amministrazione comunale per fare dell'area il quartiere creativo dell'area metropolitana, un polo di attrazione per l'arte, la cultura, il settore moda e l'audiovisivo». E' stato inoltre approvato il progetto esecutivo per l'area playground tra via Giordano, via Colombo e via Da Verrazzano, con un investimento di quasi 2 milioni di euro. Ecco come saranno ripartiti gli spazi: area destinata a piazza pavimentata su via Giordano con resine colorate ed attrezzata con elementi di arredo urbano, pensata come punto di socializzazione e sosta; potrà essere all’occasione spazio utilizzabile per mostre, eventi e spettacoli essendo dotata di illuminazione modulabile. area destinata a skate park anch’essa pavimentata in resine colorate. A margine dello skatepark ed integrato funzionalmente con questo grazie ad una gradinata di perimetrazione sorgerà l’unico “edificio” del progetto, un piccolo locale in muratura destinato ad accogliere i servizi igienici ed un locale di deposito a disposizione delle attività sportive presenti; area destinata a campo di calcetto realizzata con idonea finitura superficiale colorata; area destinata al fitness rivestita superficialmente da una pavimentazione smorzacaduta in gomma colorata in funzione delle attrezzature sportive previste nelle varie zone; area verde caratterizzata dalla presenza del grande Leccio mantenuto e dalla nuova piantumazione di tre querce rosse, tre frassini e tre aceri per realizzare una superficie boscata con alberi caducifogli in grado di garantire la corretta ombreggiatura nel periodo estivo e la possibilità di poter comunque sedere nello spazio verde anche in inverno quando è invece da privilegiare il corretto irraggiamento solare. L'obiettivo del PIU, finanziato con oltre 6 milioni dalla Regione Toscana e oltre 2 milioni e 200mila euro di investimento da parte del Comune, è infatti portare vivibilità e sostenibilità in uno dei quartieri più importanti del distretto produttivo pratese.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 lug 2018

Termineranno in anticipo i lavori della complanare al sottopasso del Soccorso

di Mobilita Prato

Termineranno venerdì prossimo 27 luglio i lavori per il primo lotto della strada complanare al Sottopasso della Declassata (viale Leonardo Da Vinci) per il raddoppio dell'arteria all'altezza del Soccorso, in anticipo rispetto ai tempi annunciati. Le opere per il collegamento tra via Tasso e via del Purgatorio sono state infatti avviate il 4 giugno e dovevano finire nella prima metà di agosto. La ditta appaltatrice, Banchelli Remo di Prato, ha realizzato questa settimana il marciapiede e lunedì comincerà la riasfaltatura. Questo primo lotto (A2), prevedeva la realizzazione del collegamento tra via Tasso, finora senza sfondo, e via del Purgatorio, mediante l'esproprio di una parte del piazzale dell’autofficina che si affaccia su via del Purgatorio. Si tratta di 300 metri di strada - parallela al terrapieno della Declassata - che era divisa in due parti dalla rete che delimita il piazzale dell’officina meccanica. La realizzazione della complanare, di competenza dell'Amministrazione Comunale, è propedeutica allo scavo del tunnel, da parte di Anas, in modo da non dover bloccare il traffico sullo snodo in nessuna fase di cantiere e da migliorare la circolazione stradale garantendo un flusso veicolare corretto. Inoltre il collegamento diretto tra via Roma e via del Purgatorio alla riapertura dell'anno scolastico a settembre alleggerirà il flusso di traffico diretto alla scuola materna ed elementare Collodi, contribuendo a "scaricare" le due rotatorie di via dell'Ippodromo e di via Alessandria. L'incrocio fra via Roma e via Tasso è stato modificato nel tratto iniziale dei marciapiedi con un ampliamento sul lato sinistro di 2,50m per circa 12m. Si potrà comunque accedere alla strada percorrendo via Roma sia da sud (provenendo dal centro città) che da nord (provenendo dal Parco dell’ex Ippodromo). L'importo dei lavori del primo lotto è di 70.000 euro. "Siamo molto contenti di essere riusciti a terminare i lavori in anticipo rispetto alle previsioni" ha commentato l'assessore all'Urbanistica e ai Lavori pubblici Valerio Barberis. "Siamo praticamente alla fase finale, lunedì verrà effettuata l'asfaltatura dopodiché saremo in grado di emanare l'ordinanza per aprire ufficialmente la strada al traffico. È un traguardo molto importante perché è la prima opera che concretizza il grande lavoro che stiamo facendo per andare a risolvere la situazione del traffico sempre presente all'altezza del Soccorso e l'apertura di questa strada di fatto darà subito una risposta al problema del traffico cittadino mentre proseguono i lavori di preparazione per il Sottopasso". Nel frattempo, annuncia l'assessore, stanno anche andando avanti gli espropri necessari per la realizzazione della seconda complanare. L'inizio del cantiere per il 2° lotto (A1), è previsto per ottobre 2018 con la realizzazione del tratto da via del Purgatorio a via Nenni, di una nuova rotatoria di raccordo con l'attuale grande rotonda che sovrasta il sottopasso di via Nenni e la demolizione di due capannoni produttivi che si affacciano sulla strada. Il termine dei lavori è previsto per aprile 2019.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 lug 2018

Parte il primo treno dall’interporto di Prato per il porto di La Spezia

di Mobilita Prato

Partiti i collegamenti ferroviari tra il porto della Spezia e l'interporto di Prato, grazie binario che collega l’infrastruttura logistica al sistema ferroviario nazionale. I collegamenti avverranno ogni mercoledi e segnano una svolta fondamentale per il sistema intermodale, di scambio gomma-ferro tra la città di Prato e il porto di La Spezia Per il sindaco di Prato si apre una importante prospettiva sia in termini di sviluppo dell'infrastruttura che in termini di sviluppo occupazionale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 giu 2018

Riversibility, posizionato il primo container nell’area del Serraglio

di Mobilita Prato

E' stato posizionato questa mattina il primo container multifunzionale del progetto Riversibility che va ad aggiungersi al campo da basket inaugurato la scorsa estate e alla cupola geodetica in acciaio installata lo scorso mese d'aprile. Il contanier, di 12,5 metri, è stato riqualificato e adattato alle esigenze future. E' climatizzato e dispone di un fontanello esterno e di un bagno per disabili. A questo se ne aggiungeranno altri sette che saranno installati in tutto l'anno 2019 lungo il fiume Bisenzio nelle aree di Viale Galilei, via Firenze, via della Repubblica e Mezzana per quanto riguarda la prima fase del progetto. Per adesso, in attesa della concessione per la gestione tramite bando, il contanier sarà usato come ufficio informazioni e a disposizione delle associazioni che parteciperanno al progetto del Parco fluviale. "Quando ci siamo insediati qui c'era solamente un parcheggio che creava molti problemi - ha affermato il sindaco Matteo Biffoni - ed oggi invece questo è uno spazio nuovo, cambiato e che merita di essere visto. E' vissuto da tantissimi ragazzi con il campo da basket, con la cupola geodetica e adesso con questo nuovo container che permetterà alle associazioni del territorio di trovare il loro spazio. Inoltre - prosegue il sindaco - nel 2020 sarà installato il nuovo Urp della Polizia Municipale proprio qua, a lato dell'ingresso dell'Università".  L'investimento per la riqualificazione urbana dell'intera area del piazzale del Serraglio è di 300mila euro, mentre per tutto il progetto di Riversibility è di 3 milioni di euro, dei quali 1,7 milioni da finanziamento statale. Foto di copertina: TV PRATO

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2018

600 mila euro per il miglioramento di giardini e aree verdi

di Mobilita Prato

Un piano da 600 mila euro per la riqualificazione e manutenzione di giardini e aree verdi, è quanto annunciato questa mattina dall'assessore all'Ambiente Filippo Alessi. Un quadro ampio di interventi in molte aree della città che andranno avanti per tutta l'estate. Ad essere interessati da questa sessione di lavori straordinari saranno l'area giochi di via Anita Garibaldi a Viaccia - dove i lavori sono attualmente in corso - il giardino di via Beethoven a Grignano, il parco giochi di via Murri a Galcetello, il giardino di via Papi-via Dami e via Traversa per le Calvane a San Giorgio a Colonica, le aree verdi in zona Guado, la Piazza dei Bambini in via Ferraris, il giardino in via Spadini in zona Montegrappa, il parco giochi in via Bresci a La Querce e Il Parco Liberazione e Pace (ex-Ippodromo) in via Roma. "Non si tratta della creazione di nuove aree verdi" ci tiene a specificare l'assessore Alessi. "Abbiamo resistito alla pressione degli utenti che chiedevano fortemente la costruzione di nuove aree in un'ottica di razionalizzazione, concentrazione e diversificazione". Gli interventi riguarderanno non solo il miglioramento delle aree gioco per bambini, ma anche le potature di alberi e l'adeguamento della viabilità. Nell'area giochi di via Anita Garibaldi a Viaccia, è prevista l'installazione di una nuova giostrina per il girotondo, una struttura per l'arrampicata e di un dondolo a bilico. È in programma anche un'aggiunta di alberi e panchine, una integrazione della siepe e la realizzazione di una recinzione bassa con cancello, al fine di scongiurare la possibilità di fuga in strada dei bambini. In via Beethoven a Grignano uno degli obiettivi è creare un'area giochi strutturata e soddisfacente che sia punto di aggregazione per bambini e genitori. Verranno quindi installati nuovi giochi, oltre a nuove panchine e un tavolo con sedute. In zona Guado invece non è prevista l'installazione di giochi e attrezzature ludiche, essendo già sono presenti due aree per l'infanzia ben attrezzate in via Hermada e in via Caduti senza Croce. Nell'area a nord di via Kuliscioff gli interventi di miglioramento previsti consisteranno quindi nella eliminazione della piazzola con fondo in ghiaia sciolta e il completamento dei vialetti asfaltati. Il giardino situato a sud di via Kuliscioff verrà invece destinato ad attività sportive: oltre al campo da basket attualmente presente verrà realizzato un campo da calcetto, un'area per il fitness all'aperto e un circuito per il footing lungo i vialetti già esistenti. È prevista inoltre l'integrazione delle panchine e delle alberature in modo da creare ampie zone d'ombra dove verranno installati anche due tavoli con panche. È previsto un adeguamento funzionale dei giardini di via Ferraris, un'area a verde attrezzata per l'infanzia dove negli anni scorsi sono già stati eseguiti lavori di manutenzione ordinaria a straordinaria, e dove verrà quindi principalmente eseguito un adeguamento della viabilità. È prevista la ricarica nei punti più bassi e il rifacimento completo del tappeto di usura di alcuni vialetti, oltre all'abbassamento di circa 5 centimetri del terreno circostante. Inoltre, due accessi in terra battuta regolarmente utilizzati dai fruitori del giardino verranno ufficialmente trasformati in vialetti. Nell'area che guarda la montagnola e che divide il "piazzale dei bambini" dal parco dell’ex Banci verranno piantati alcuni alberi a foglia caduca per fornire il necessario ombreggiamento. A San Giorgio a Colonica saranno sistemati i due giardini via Papi-Via Dami e via Traversa per le Calvane. L'area per l'infanzia in via Papi-via Dami verrà migliorata e dotata di un gioco a bilico e una giostrina. Verrà integrata la siepe in modo da scongiurare il pericolo di fughe nella strada dei bambini e verranno installate tre ulteriori panchine. È prevista la realizzazione di un campo da calcetto non recintato e la piantagione di una dozzina di alberi di alto fusto scelti in modo da creare un piacevole effetto cromatico e paesaggistica. Nei giardini di via Traversa delle Calvane sono previsti principalmente alcuni interventi volti soprattutto a garantire la sicurezza dei fruitori. Il campo da bocce - che non è mai stato utilizzato - verrà trasformato in aiuola nella quale saranno piantati quattro alberi di alto fusto che in futuro produrranno un piacevole ombreggiamento. Nel Parco della Liberazione e Pace (ex-Ippodromo) inizieranno a breve i lavori di ampliamento del chiosco. Sarà quindi necessaria l'eliminazione dell'altalena attualmente presente nelle vicinanze, ma due altalene a due posti con sedili a gabbia per bambini piccoli saranno installate dietro ai bagni autopulenti. Il parco sarà inoltre interessato da una particolare novità: la creazione di un'area fitness. Nel giardino di via Spadini, il progetto prevede l'asfaltatura del vialetto che collega via Spadini a via Fra Bartolomeo e della piazzola in stabilizzato che lo attraversa, oltre alla sostituzione delle panchine e l'installazione di un tavolo con panche. Verranno reintegrati gli alberi con quattro nuovi alberi a foglia caduca. Nel giardino di via Guerra è previsto un adeguamento della viabilità. Verrà risistemata la pavimentazione. Nel giardino di via Ofelia Giugni i vialetti sollevati dalle radici dei pini saranno ripavimentati con manto bituminoso. Saranno inoltre risistemate le panchine, con la sostituzione delle stecche in legno. Nel giardino di via Righi occorrerà sostituire e riposizionare le panchine ed eliminare due grandi ceppaie di pioppo. Nell'area di via Bresci a La Querce è previsto l'ampliamento dell'attuale parco giochi oltre alla realizzazione di un'area di sgambatura per cani, mentre il parco giochi di via Murri a Galcetello sarà interessato da una ristrutturazione generale. Oltre a questi interventi più sostanziosi, saranno eseguiti una serie di piccoli interventi straordinari necessari per garantire la piena fruibilità delle aree a verde o il decoro della città, in particolare: Nel giardino di via del Malfante saranno rimosse alcune attrezzature ludiche non a norma e in cattive condizioni e al loro posto verrà realizzato un campo di calcetto in modo da soddisfare le esigenze di bambini e ragazzi di una fascia di età maggiore. In via Toscanini verrà installato un punto acqua là dove lo scorso anno fu realizzata un'area sgambatura cani. Verrà inoltre realizzata la fornitura di acqua nella rotonda fra via Toscanini e via di San Paolo, già realizzata alcuni anni fa e mai allestita con arredo verde per assenza di acqua. Verrà realizzato l'arredo verde della rotonda viale Galilei-via Marradi e della rotonda viale Leonardo da Vinci-viale della Repubblica. Fuori dal piano continueranno ad essere eseguiti i lavori di ordinaria manutenzione nelle altre aree verdi della città. "Per una manutenzione regolare del verde servirebbero ingenti risorse ogni anno. Con questo tipo di investimenti mirati riusciamo comunque ad aumentare il livello qualitativo e la sicurezza, e la diversificazione delle varie aree ci permette inoltre di ottimizzare le risorse" ha commentato l'assessore Filippo Alessi. La razionalizzazione ha riguardato anche il sistema delle potature, tant'è che in questi anni è stato possibile mantenere la media del turno degli interventi di potatura degli alberi situati lungo le strade intorno ai quattro anni. Una potatura ciclica contribuisce ad incrementare la sicurezza dei fruitori della strada oltre che la salute stessa dell'albero stesso. Per quanto riguarda le potature straordinarie, l'intervento più urgente risulta essere al momento la potatura dei pini di viale Galilei, mentre a fine estate sarà possibile potare i lecci alle Cascine di tavola.

Leggi tutto    Commenti 0