Articolo
14 feb 2017

Open Day per il progetto Terna a Vaiano

di Cristina Betti

Venerdì 10 febbraio dalle 11 alle 19 i tecnici di Terna illustreranno il progetto della nuova stazione elettrica di Terna presso la Sala Polivalente di Vaiano. Un'intera giornata di informazione organizzato dalla società che gestisce le reti per la trasmissione elettrica per il progetto della nuova stazione elettrica di Terna, nella quale i rappresentati della società illustreranno il progetto, risponderanno alle domande e chiariranno la situazione riguardo all'opera che nell'ultimo decennio ha generato pareri contrastanti nella Valdibisenzio. «Saremo attenti a quello che la società dirà in quest’occasione – ha commentato il sindaco di Vaiano Primo Bosi – Ma per l’inizio di marzo stiamo organizzando un nostro convegno, con la presenza di esperti, perché abbiamo bisogno di risposte a due domande cruciali: se la stazione di scambio è realmente necessaria e se la sua realizzazione avrebbe delle implicazioni per la salute pubblica. Vogliamo infatti che ogni ragionevole dubbio sulla questione sia chiarito, perché sulla salute non si scherza» L'ex-discarica di Pozzino, tra Savignano e Sofignano, è ancora ufficialmente l'area individuata per la costruzione del nuovo impianto, nella quale la società Terna ha chiesto al Comune di Vaiano il permesso per costruire. Da agosto però la società ha fatto marcia indietro sul sito a causa di problemi legati a vincoli paesaggistici presenti nella zona. Tra le ipotesi del nuovo sito c'è anche Moschignano, località vaianese a confine con la frazione di Fabbro, del comune di Cantagallo. A tal proposito il sindaco di Cantagallo Guglielmo Buongiorno avrebbe dichiarato che: «L’amministrazione comunale di Cantagallo farà di tutto per evitare interventi che possano rappresentare rischi per la salute dei nostri concittadini e per preservare l’integrità del territorio».    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 gen 2017

Nuovo polo sportivo-sanitario in Via Roma

di Cristina Betti

Venerdì 27 gennaio il Sindaco Biffoni ha presentato il progetto della nuova struttura: al via i lavori a settembre. Il sindaco Matteo Biffoni, l'assessore ai lavori pubblici Valerio Barberis  e i progettisti Francesca Logli e Luca Piantini hanno presentato il progetto per la nuova piscina riabilitativa di Via Roma, accanto alla piscina già esistente, con l'idea di colmare la mancanza di progetti, servizi ed attività terapeutiche per soggetti con varie disabilità (disabiliti motori e sensoriali, persone con patologie di vario tipo o disturbi intellittivi e relazionali); mancanza dovuta dalla chiusura, dieci anni fa, della struttura di Via Arcangeli. L'idea è quella di creare un polo sportivo e sanitario nell'area dell'ex Ippodromo, legato soprattutto ad attività di tipo acquatico, nei pressi di importanti arterie cittadine, Via Roma e la Declassata, sfruttando anche i parcheggi già esistenti e il collegamento con la Lam. L'edificio di tre piani avrà l'ingresso in Via Roma: al pian terreno verranno collocate l'area amministrativo e l'infermeria, lo spogliatoio e la vasca di 12 metri con diverse profondità; al primo piano sarà collocata la sala fisioterapica-riabilitativa e al pian terreno tutti gli impianti. Il progetto costerà al comune 168mila euro, di cui 600mila finanziati dalla Regione Toscana.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 gen 2017

Inaugurata la “nuova” Piazza Cardinale Niccolò

di Cristina Betti

Terminata la ristrutturazione, il 20 gennaio è stata finalmente riaperta Piazza Cardinale Niccolò. I lavori, cominciato lo scorso anno sono finalmente giunti al termine: la piazza, mantenendo il suo classico aspetto, è ora completamente ristrutturata: la fontana è stata valorizzata, sono stati impiantati nuovi alberi, è presente una nuova pavimentazione ed una nuova illuminazione ed inoltre l'intera area è stata pedonalizzata. L'intervento (di cui avevamo parlato qui) è costato circa 200mila euro. L'inaugurazione è avvenuta alla presenza dell'assessore alla mobilità Alessi e al Sindaco Biffoni, che ha commentato: “Sono molto soddisfatto dell’aspetto estetico della piazza e lo sono ancora di più perché rappresenta il segno concreto dell’impegno che l’amministrazione sta profondendo per dare un nuovo volto alla città, per renderla più bella e più vivibile da parte dei cittadini” Nella ristrutturazione, che rientrava nel piano di riqualificazione del centro storico, per un finanziamento totale di 500mila euro, sono coinvolte anche Piazza Duomo, Piazza Ciardi (di cui abbiamo parlato qui), Piazza Landini e una nuova piazzetta inserita fra la Biblioteca Lazzerini e le mura.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 gen 2017

Centro Pecci: i lavori vanno a rilento

di Cristina Betti

Il Centro per l'Arte Contemporanea Pecci, inaugurato tre mesi fa, deve ancora portare a termine diversi lavori che lo coinvolgono. Riaperto il 16 ottobre 2016 con la mostra "La fine del mondo", il Centro Pecci ha raccolto già 40.000 visitatori. Tuttavia, soltanto la parte "anteriore" dell'edificio è davvero completata: molte sono le cose da fare per la restante parte del museo. Valerio Barberis, assessore ai lavori pubblici, spiega che i lavori da portare a termine sono: - collegamento viario diretto fra declassata e l'area retrostante il museo - area di parcheggio retrostante il museo, con annessa area verde e anello pedonale - deposito delle opere della Collezione - sottosuolo del nuovo edificio e l'ex-garage sottostante il vecchio edificio In particolare, la nuova area parcheggio, che permetterà di avere 80 posti auto in più (per un costo di 40mila euro), prevede la rimozione delle opere presenti nella collezione permanente. Con questa nuova conformazione, un visitatore in arrivo da Firenze, dovrà uscire dal Viale Leonardo da Vinci per parcheggiare l’auto e visitare il museo; per tornare a casa però dovrà attendere il verde del semaforo a tempo, sistemato all’uscita del parcheggio, in direzione dell'Art hotel. Per evitare che questo nuovo "passaggio" venga usato dai non visitatori, le attese semafori saranno molto lunghe. Per finanziare l'area Cid, gli arredamenti e il deposito delle opere e la sistemazione della palazzina uffici nel Bilancio preventivo 2017 del comune è stata riportata la cifra di i milione e 400 mila, in realtà interamente a carico della Regione, che però fino ad aprile non ultimerà la stesura del bilancio.* Buone notizie invece per il bar-bistrot, i cui lavori sono cominciati in questi giorni, e per il riscaldamento della sala cinema, sistemato grazie all'intervento degli operatori del museo. *fonte: Il Tirreno Prato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 gen 2017

Lavori di collegamento fra il Pecci e viale Da Vinci

di Alessandro Gori

Nuova strada di accesso e parcheggi extra per il museo d'arte contemporanea. Sono iniziati la settimana scorsa i lavori per realizzare uno svicolo di accesso dalla declassata (direzione est-ovest) alla zona retrostante il museo Pecci a l'Art Hotel che, oltre a fornire un accesso diretto al museo da viale L. Da Vinci vedrà la realizzazione di un'ottantina di parcheggi in più al servizio delle attività della zona. Si tratta del primo di due lotti di lavori: i lavori per lo svincolo (circa 40mila euro) dovrebbero terminare nell'arco di un mese. Successivamente sarà realizzato il 2° lotto dell'opera che prevede l'ampliamento dell'area. L'opera sembra essere stata pensata soprattutto per chi arriva in auto da fuori città.        

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 gen 2017

L’ex-Esselunga demolita per creare giardini e una nuova rotatoria

di Cristina Betti

L'ex-Esselunga di Viale Galileo Galilei verrà demolita entro domenica 15 gennaio. Subito dopo verrà aperto un cantiere per la costruzione di una nuova rotatoria e di un giardino. L'intervento al vecchio supermercato fa parte del secondo lotto di lavori come oneri per l'urbanizzazione dell'area che ospita la nuova sede di Esselunga in Via Leonardo da Vinci: lavori che seguono la convenzione stabilita fra il comune ed il gruppo Esselunga, che esegue i lavori, e che coinvolgono la cosiddetta area Abatoni, fra Viale Galilei e Via Bologna. "Questa seconda tranche di opere di urbanizzazione che partirà lunedì 9 gennaio - afferma l’architetto Paolo Bartolini - andrà avanti fino a marzo e riguarderà la costruzione della rotatoria nel viale Galilei, all’ingresso del nuovo grande punto vendita, e la creazione di un’area di verde vicino al parcheggio che troverà spazio proprio dove adesso si trova il vecchio stabilimento. E’ per questo motivo – aggiunge il responsabile dei lavori – che la demolizione dell’ex supermercato sarà uno dei primi interventi, proprio per preparare l’area che diventerà un giardino. Ragionevolmente si può dire che avverrà entro metà gennaio". Con l'apertura di questi nuovi lavori andranno finalmente a sistemarsi i cantieri già aperti lungo il Viale - lavori che hanno causato la protesta dei residenti - e che porteranno alla sistemazione del viale con ricostruzione del marciapiede e di piste ciclabili. A lavori fatti, inoltre, i residenti del quartiere Nord si troveranno con una grande "piazza" che permetterà il collegamento, sul retro del vecchio parcheggio dell'Esselunga, fra Viale Galilei e Via Bologna. Foto: l'Esselunga di Viale Galilei (foto Attalmi)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 gen 2017

Piazza Niccolò Cardinale: situazione dei lavori

di Cristina Betti

Vanno avanti i lavori che hanno coinvolto, oltre ad altre piazze del centro storico, Piazza Niccolò Cardinale. A che punto siamo e cosa prevede la ristrutturazione? Da giovedì 15 settembre 2016 la Giunta ha approvato l'introduzione dell'area pedonale per la piazza. Piazza Niccolò Cardinale pertanto non sarà più zona da parcheggio selvaggio: dopo aver modificato la pavimentazione, infatti, l'area sarà provvista di nuovi alberi (i vecchi pini sono stati rimossi dopo i timori causati dal vento del 5 marzo 2015), e sarà sistemato l'aspetto generale della piazza, fontana compresa. Inoltre una parte del conservatorio sarà data in affitto per ospitare un ristorante in uno dei locali al pian terreno, per dare una nuova vita all'area. Il Comune sta studiando un modo per gestire il forte afflusso di mezzi in orario di uscita scolastica: si sta vagliando l'ipotesi di una catena rimuovibile negli orari di entrata e di uscita degli studenti oppure di puntare ad agevolare il parcheggio in un'area vicina alla scuola ma esterna alle mura. Nel progetto di riqualificazione delle piazza del centro storico, che ha avuto un finanziamento totale di 500mila euro, sono coinvolte anche Piazza Duomo, Piazza Ciardi (di cui abbiamo parlato qui), Piazza Landini, una nuova piazzetta inserita fra la Biblioteca Lazzerini e le mura.    

Leggi tutto    Commenti 0