Articolo
22 nov 2016

A teatro senza pagare il parcheggio

di Alessandra Santoni

Da quest'anno gli abbonati alle stagioni del Teatro Metastasio e della Camerata Strumentale parcheggeranno gratuitamente al Serraglio nelle date previste dai programmi. Per questa stagione teatrale il Teatro Metastasio e Essegiemme spa, Società Gestione Infrastrutture per la Mobilità, hanno stipulato una convenzione che consente a chiunque abbia un abbonamento MET/10 (abbonamento con quattro turni a posto fisso per i dieci spettacoli del cartellone Metastasio) di usufruire gratuitamente del parcheggio del Serraglio nelle date degli spettacoli compresi nel proprio pacchetto abbonamento. L'iniziativa, oltre a garantire una fruizione più sicura del centro città nelle ore serali (il parcheggio è infatti dotato di un servizio di guardiania 24 ore su 24), permette allo spettatore di non dover avere a che fare con il problema degli orari e soprattutto con il problema dell'infinita ricerca del posto auto gratuito, che ormai nel centro storico è quasi diventato impossibile da trovare la sera, specialmente nel fine settimana ma anche nei giorni feriali. La convenzione con il teatro permette infatti di lasciare l'auto nel parcheggio di Via Cavallotti 42 già a partire dalle ore 19.00 (gli altri parcheggi del centro sono gratuiti a partire dalle 20.00); ovviamente il parcheggio è da intendersi gratuito fino alle ore 8.00 del giorno successivo, orario a partire dal quale verrà applicata la normale tariffa vigente. Inoltre, ma solo per gli abbonati della domenica, l'orario di sosta gratuita inizierà alle ore 16.00. Per usufruire del parcheggio gratuito ciascun abbonato, all'ingresso del teatro, dovrà recarsi al guardaroba, presentare il proprio abbonamento alla maschera addetta al servizio e ritirare il tagliando da consegnare alla cassa del parcheggio. Ma non è finita qui: il teatro ha pensato anche a chi raggiunge Prato in treno per assistere agli spettacoli al Fabbricone e alla Sala Fabbrichino, istituendo un servizio navetta (andata e ritorno) dalla Stazione di Prato Porta al Serraglio al prezzo forfettario di 2 euro. Il ticket  per la navetta può essere acquistato online (ticka.metastasio.it) congiuntamente all'acquisto del biglietto dello spettacolo, oppure in biglietteria (via Cairoli 59, dal martedì al sabato 9.30/12.30 e 16.00/19.00) Foto: pagina Facebook Teatro Metastasio  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2016

Critical Mass rimandata a dicembre

di Cristina Betti

A causa del maltempo è stata rimandata la prima Critical Mass di Prato: rimanete pronti per la prossima, prevista per il weekend della seconda settimana di dicembre (tempo permettendo) "LA CRITICAL MASS E' RIMANDATA a quando il tempo sarà più clemente! Presto vi comunicheremo la data. Saremo comunque presenti (a meno di nubifragi) in Piazza delle Carceri alle 16 per tutti coloro che non avranno letto il post o che volessero avere più informazioni, fare proposte ecc.Rimanete sintonizzati!" Ecco il comunicato dalla pagina di facebook di Critical Mass Prato. Il prossimo evento si svolgerà probabilmente fra le giornate del 10-11 dicembre. Consultate la loro pagina per saperne di più! Nel frattempo, date un'occhio ad uno dei primi articoli pubblicati dal gruppo: Piste ciclabili a Prato: secondo il rapporto PUMS del Comune di Prato si tratterebbe di una "rete". Ma una rete è una trama continua che consente di inventare di volta in volta la propria strada! In questa cartina invece si vedono due binari, distanti e in posizione marginale... Allora sabato 19 deragliamo dai binari e conquistiamo le strade con la bicicletta! #criticalmassprato      

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 nov 2016

Primo Critical Mass Prato: 19 novembre

di Cristina Betti

Biciclettata di massa sabato 19 novembre ore 16:00, partenza P.zza delle Carceri, organizzata dal gruppo Critical Mass Prato   Il gruppo Critical Mass Prato ha organizzato per il giorno sabato 19 novembre una biciclettata di massa per le vie della città, partenza presso Piazza delle Carceri alle ore 16:00. La critical mass è una coincidenza organizzata di ciclisti, in altre parole un gruppo di ciclisti, amici e non, che si ritrovano in bici e che hanno voglia di godersi la città pedalando. E' un modo per riconquistarsi la città, completamente occupata dalle macchine, attraverso uno strumento come quello della bicicletta, che rivendica una migliore mobilità nelle città ed anche un minor impatto ambientale. La critical mass non è una protesta, uno sciopero, o una manifestazione. Il loro slogan è "noi non blocchiamo il traffico, noi siamo il traffico": non chiedono nulla se non di riprendersi gli spazi stradali che ad oggi sono ad uso esclusivo di macchine, suv e motori. Qui sotto la descrizione dell'evento su facebook: A Prato ci sono 70 veicoli ogni 100 abitanti e vengono abbondantemente superati i limiti per le polveri sottili raccomandati dall'Organizzazione Mondiale della Salute http://maps.who.int/airpollution/. A questa situazione rispondiamo portando a Prato la Critical Mass, un'iniziativa diffusa ormai in molte città di tutto il mondo: montiamo tutti insieme in sella alla bicicletta e a ritmo di musica ci prendiamo per un pomeriggio le strade, che normalmente appartengono solo alle auto. Liberiamo la città dal traffico e dall'inquinamento atmosferico per ritrovare uno spazio che sia a misura d'uomo, di tutti e respirabile, non più ostaggio delle macchine!Si possono portare casse portatili, maracas, fischietti, si può venire anche in skateboard o coi pattini... diventerà una festa itinerante!per maggiori dettagli http://criticalmassfirenze.blogspot.it/2009/06/critical-mass-frequently-asked-question.html L'evento sarà ripetuto ogni ultimo giovedì del mese. Per maggiori informazioni visitare la pagina di facebook: Critical Mass Prato.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 nov 2016

Mobydixit a Prato: di cosa si è parlato?

di Cristina Betti

Si è svolta a Prato la 16esima Conferenza Nazionale sul Mobility Managemente e sulla Mobilità Sostenibile presso la Camera di Commercio nelle giornate del 27-28 ottobre.   Da quindici anni la conferenza Mobydixit crea un momento di riflessione sulla gestione della mobilità urbana del nostro paese, ponendo al centro della sua visione l'ottica europea del Mobility Management integrato con la specificità e la realtà italiana. Il programma 2016 ha visto le due giornate di incontri così suddivisi: - 27 ottobre: Esposizione dei risultati di ECOMM 2016 (European Conference on Mobility Management) tenuto l'1-3 giugno ad Atene, sulla mobilità sostenibile in Europa. Risultati della Settimana Europea della Mobilità EMW, svoltasi il 16-22 settembre. Confronto e dibattito sulle nuove iniziative proposte dal Ministero dell'Ambiente MATTM riguardo alla mobilità sostenibile - 28 ottobre: Workshop sul progetto Bike to Work, dall'esperienza europea a quelle della Ciab (Club Imprese a Misura di Bici). Esposizione di workshop a tematiche innovative e nazionali come l'Osservatorio PUMS, Piano Urbano sulla Mobilità Sostenibile (per maggiori notizie vedi qui), prodotto dalla piattaforma panueropea Endurance. Workshop del progetto europeo per coinvolgere i più piccoli, il Traffic Snake Game, iniziativa che ha coinvolto anche una scuola di Prato, l'ICS Marco Polo. Nel pomeriggio si sono svolte le iniziative, tutte gratuite, rivolte ai cittadini: il corso di riparazioni di bicicletta curato da Ecoposta Prato, il Corso Demo di Ecoguida, una biciclettata turistica a cura di Fiab e un percorso turistico a basso impatto per la città con visita dei musei di Prato; infine le cerimonie di premiazione per 'Annibale il serpente sostenibile', 'Mobilità di classe' e 'Pensieri e Pedali'.     Mobidixit è stata organizzata da Euromobility e il Comune di Prato, in collaborazione con Cap Autolinee Prato e la Camera di Commercio di Prato, con il patrocinio di Fiab, Ministero dell'Ambiente, Legambiente, Confindustria Ancma, Regione Toscana e l'Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Prato.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 nov 2016

Pedibus: a Vaiano l’autobus va a piedi

di Alessandra Santoni

A Vaiano i bambini vanno a scuola a piedi come se fossero in autobus.   A pochi giorni di distanza dalla riapertura delle scuole a Vaiano è tornato il Pedibus, il servizio gratuito di accompagnamento a scuola rivolto ai bambini della primaria di Vaiano. Il punto di partenza è previsto la mattina alle 8.00 in piazza Donatori del Sangue, dove i bambini partecipanti all'iniziativa, dotati tutti di pettorina e badge di riconoscimento, partiranno accompagnati da due operatori della Cooperativa Alambicchi in direzione del giardino della scuola elementare. Il percorso, rigorosamente effettuato in sicurezza sui marciapiedi, prevede tre fermate per permettere ad altri bambini che risiedono nei paraggi di aggregarsi al Pedibus.     Inoltre a tutti i bambini è stato distribuito un libretto per compilare fittizie "multe morali" da lasciare sui parabrezza di automobilisti irrispettosi colti a violare il codice della strada con comportamenti inopportuni, come parcheggiare l'auto sui marciapiedi o sulle strisce pedonali, intralciando così il passaggio. Queste le parole dell'assessore alla pubblica istruzione Fabiana Fioravanti: C'è entusiasmo intorno a questo servizio e ne sono felice. Ci permette infatti di far arrivare i bambini a scuola in modo ecologico, insegnando loro le regole della sicurezza stradale. E poi si fa anche movimento e soprattutto sia arriva a scuola belli vispi. Il Pedibus era cominciato a partire da maggio 2016, con l'arrivo della bella stagione, fino alla fine della scuola, il 10 giugno, ed il successo dell'iniziativa ha fortunatamente portato ad una sua replica per questo nuovo anno scolastico. Il servizio infatti sarà attivo fino al 31 ottobre, dal lunedì al venerdì, con qualsiasi condizione meteorologica.  

Leggi tutto    Commenti 0