Articolo
17 nov 2016

Basta spiccioli per il parcheggio! Da oggi basta un sms

di Cristina Betti

Da lunedì 24 ottobre sarà possibile pagare il parcheggio anche con un sms, carta di credito, bancomat e carta prepagata. I nuovi parcometri installati nel centro storico pratese, oltre a mantenere la classica modalità di pagamento in contanti, permetteranno agli utenti di pagare la sosta con bancomat, carta di credito e sms, senza registrarsi al servizio. Il funzionamento del nuovo servizio, sviluppato dalla società A-Tono, è molto semplice: con un sms al numero 4 899 899 sarà possibile effettuare il pagamento della sosta; un ulteriore sms avviserà l'utente 5 minuti prima della scadenza del biglietto, permettendo di prolungarla ulteriormente con un altro sms. Unica cosa da ricordare: il numero di targa del proprio veicolo, che andrà scritto nell'sms oppure digitato al momento del pagamento. L'ausiliare del traffico sarà in grado di verificare la validità della sosta fotografando la targa del veicolo con il proprio palmare. La tariffa del parcheggio rimane quella attualmente in vigore, mentre i costi di gestione sono a carico di Essegiemme, ad esclusione del costo di invio dell'sms che dipenderà dalla tariffa in vigore con l'operatore telefonico (Tim, Vodafone, Wind e Tre). Il nuovo servizio di pagamento con sms è esteso anche nelle aree in cui sono assenti i nuovi parcometri: in quelli vecchi saranno infatti presenti le istruzioni per effettuare il pagamento via telefonino. Ai 45 dispositivi installati di ultima generazione, previsti nel piano di ammodernamento urbano, se ne aggiungeranno presto altri 25, con un investimento di 100mila euro previsto per il 2017. «Tecnologia e mobilità devono integrarsi sempre di più – ha detto l’assessore alla mobilità Alessi – Attraverso uno strumento semplice e di uso comune da parte di tutti come l’sms rendiamo più facile parcheggiare e prolungare la sosta, andando incontro alle sollecitazioni che più volte sono nate proprio su questa esigenza di prolungare la sosta oltre quel che si era pensato all’inizio senza dover correre a stampare un nuovo ticket o a rimuovere l’auto per non incorrere nella multa»  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 nov 2016

Mobydixit a Prato: di cosa si è parlato?

di Cristina Betti

Si è svolta a Prato la 16esima Conferenza Nazionale sul Mobility Managemente e sulla Mobilità Sostenibile presso la Camera di Commercio nelle giornate del 27-28 ottobre.   Da quindici anni la conferenza Mobydixit crea un momento di riflessione sulla gestione della mobilità urbana del nostro paese, ponendo al centro della sua visione l'ottica europea del Mobility Management integrato con la specificità e la realtà italiana. Il programma 2016 ha visto le due giornate di incontri così suddivisi: - 27 ottobre: Esposizione dei risultati di ECOMM 2016 (European Conference on Mobility Management) tenuto l'1-3 giugno ad Atene, sulla mobilità sostenibile in Europa. Risultati della Settimana Europea della Mobilità EMW, svoltasi il 16-22 settembre. Confronto e dibattito sulle nuove iniziative proposte dal Ministero dell'Ambiente MATTM riguardo alla mobilità sostenibile - 28 ottobre: Workshop sul progetto Bike to Work, dall'esperienza europea a quelle della Ciab (Club Imprese a Misura di Bici). Esposizione di workshop a tematiche innovative e nazionali come l'Osservatorio PUMS, Piano Urbano sulla Mobilità Sostenibile (per maggiori notizie vedi qui), prodotto dalla piattaforma panueropea Endurance. Workshop del progetto europeo per coinvolgere i più piccoli, il Traffic Snake Game, iniziativa che ha coinvolto anche una scuola di Prato, l'ICS Marco Polo. Nel pomeriggio si sono svolte le iniziative, tutte gratuite, rivolte ai cittadini: il corso di riparazioni di bicicletta curato da Ecoposta Prato, il Corso Demo di Ecoguida, una biciclettata turistica a cura di Fiab e un percorso turistico a basso impatto per la città con visita dei musei di Prato; infine le cerimonie di premiazione per 'Annibale il serpente sostenibile', 'Mobilità di classe' e 'Pensieri e Pedali'.     Mobidixit è stata organizzata da Euromobility e il Comune di Prato, in collaborazione con Cap Autolinee Prato e la Camera di Commercio di Prato, con il patrocinio di Fiab, Ministero dell'Ambiente, Legambiente, Confindustria Ancma, Regione Toscana e l'Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Prato.  

Leggi tutto    Commenti 0