Articolo
13 lug 2018

Inaugurata la nuova piazza Borsi a Narnali

di Mobilita Prato

Taglio del nastro oggi venerdì 13 per la nuova piazza Giosuè Borsi a Narnali, trasformata da aiuola spartitraffico in vera e propria piazza come luogo d'incontro e svago . Un volto del tutto nuovo, molto atteso da residenti e commercianti dell'area che oggi non sono mancati all'inaugurazione. Primo fra tutti Bruno Menicacci, che volontariamente ogni giorno innaffia le aiuole della nuova piazza. Insieme a tanti bambini, a Don Bruno Martini che ha benedetto l'opera e ai progettisti, il sindaco Matteo Biffoni e l'assessore all'Urbanistica Valerio Barberis hanno voluto l'anziano accanto per tagliare il nastro di inaugurazione: «Sono stati gli abitanti nel perrcorso partecipativo che abbiamo ad indicarci questa area come luogo identitario della frazione - hanno detto Biffoni e Barberis - L'intervento fa parte del progetto "100 piazze", con cui vogliamo creare in centro e nelle periferie degli spazi riqualificati che siano punti di riferimento della vita dei cittadini, una cornice per le loro attività». L'opera di riqualificazione urbana voluta dall'Amministrazione comunale fa infatti parte del programma "100 piazze" che ha l'obiettivo di ridisegnare gli spazi pubblici dei quartieri e dare loro nuova identità per aumentare la qualità dell’abitare e la vivibilità. Questo è già avvenuto in piazza Cardinale Niccolò, piazza Ciardi, piazzale Landini davanti alla biblioteca Lazzerini, piazza Olmi a Cafaggio e piazza Bianchini a Iolo. Il progetto. Finora la piazza Borsi si presentava come un'aiuola con quattro pini che funzionava come spartitraffico per le auto che ci giravano attorno e usavano i bordi come parcheggio.  Le scelte progettuali sono state avanzate direttamente dai cittadini in un processo partecipativo che li ha visti esprimere le loro idee sull’intero quartiere ed individuare loro stessi gli ambiti d’intervento, ovviamente calibrati sulle risorse economiche messe a disposizione dell’Amministrazione. Dai contenuti dei report pervenuti durante gli incontri sono staticostruiti i progetti. L’ambito d’intervento è l'area adiacente alla nuova chiesa di Narnali e il rifacimento del marciapiede antistante il sagrato della chiesa. Il progetto realizzato ha previsto la completa rivisitazione della piazza aprendola completamente alla fruizione da parte degli abitanti, con asfalto colorato, 7 panchine, nuove alberature (quercia rossa, acero campestre, albero di Giuda e bagolaro), parcheggi, marciapiede più largo lungo il perimetro della chiesa, quattro nuove aiuole, 25 dissuasori per delimitare l'area pedonale e nuovi lampioni a led. I lavori sono iniziati all'inizio dell'anno e hanno richiesto più tempo del previsto a causa delle temperature rigide, che impedivano la stesura dell'asfalto colorato. Il progetto della riqualificazione di piazza Giosuè Borsi è degli architetti Michela Brachi e Massimo Fabbri del Servizio Urbanistica, diretto da Francesco Caporaso, con la coprogettazione di Alessia Bettazzi e la collaborazione di Silvia Pinzauti e Viola Valeri. L'importo dei lavori è di € 122.000. Foto di copertina TV Prato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 lug 2018

Dal 16 luglio permessi temporanei per ZTL anche online

di Mobilita Prato

Dal 16 luglio sarà possibile richiedere i permessi temporanei ZTL (Zona a Traffico Limitato) anche online direttamente tramite il sito del Comune, grazie al nuovo servizio presentato questa mattina in Palazzo Comunale dall'assessore alla Mobilità Filippo Alessi insieme all'assessore all'Agenda Digitale Benedetta Squittieri e al comandante della Polizia Municipale Andrea Pasquinelli. "Siamo molto contenti di poter presentare questa novità" le prime parole dell'assessore Alessi. "Le associazioni di categoria ne facevano richiesta da tempo e finalmente riusciremo a far risparmiare tempo a quanti hanno necessità di recarsi con un mezzo all'interno del centro storico e nello stesso tempo alleggerire il carico di lavoro degli uffici competenti, che potranno quindi focalizzarsi su altri servizi". Gli fa eco l'assessore Squittieri, che sottolinea come sul tema tecnologia e digitale l'Amministrazione si sia sempre mossa nell'ottica della semplificazione dei servizi per il cittadino: "Come assessore all'Agenda digitale ho sempre preferito puntare sullo sviluppo e l'implementazione di servizi semplici ma che alla fine risultano essere molto utili nella vita quotidiana, piuttosto che sullo sviluppo di sistemi complessi o APP ad effetto ma che in genere finiscono per essere inutilizzate. L'Amministrazione comunale vuole invece avvicinarsi ai cittadini attraverso i servizi". I permessi ZTL rilasciabili anche online saranno i permessi temporanei "T" (validi al massimo due ore) e giornalieri "G" (validi per l'intera giornata) di tipo "A" (0-24)  e "B" (7:30-18:30). Il costo dei permessi sarà di 3€ per il Temporaneo ZTL A e ZTL B, 8€ per il Giornaliero ZTL B (7:30-18:30) e 10€ per il Giornaliero ZTL A (0-24). Rimane comunque possibile recarsi fisicamente presso gli uffici competenti per ottenere il permesso, nello specifico quello di categoria T - valido due ore - può essere richiesto anche al Comando di Polizia municipale, mentre il permesso di categoria G sarà rilasciato dal 16 luglio anche dall'Ufficio permessi di Consiag Servizi. Per la richiesta online basterà andare sul sito comunale nella sezione "Rilascio permessi per entrare nella ZTL", selezionare la tipologia di ZTL per la quale serve il permesso e specificare il giorno di accesso, l'indirizzo e il motivo per il quale si fa richiesta. Per la categoria T sarà necessario indicare anche l'orario di inzio. Successivamente, verranno richiesti i dati del veicolo (tipo di veicolo e targa) e del richiedente del permesso. L'applicazione sarà in grado di verificare se il veicolo possiede o meno i requisiti per l'accesso. Non occorre il permesso per l'accesso di motoveicoli e ciclomotori alla ZTL "B" (7:30-18:30). Una volta inseriti i dati, si passerà alla fase del pagamento, effettuabile tramite carta di credito o debito (qualunque carta che appoggia sui circuiti Visa o Mastercard) o in alternativa tramite il sistema MyBank. Infine, basterà scaricare il permesso, stamparlo ed esporlo sul veicolo. "È bene ricordare che questo tipo di permessi vale per i veicoli cosiddetti leggeri, ovvero quelli che pesano meno di tre tonnellate e mezzo" ha specificato il Comandante Pasquinelli, aggiungendo: "Anche se la Polizia Municipale ha la possibilità di verificare se un veicolo è in possesso o meno del permesso, è bene comunque esporlo sempre per evitare spiacevoli disguidi."

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 lug 2018

Al via la riasfaltatura di via Po, via Montalese, via Isonzo e via Clitumno

di Mobilita Prato

Al via da lunedì 9 luglio fino al 13 compreso i lavori per rifare l'asfalto in via Po, tra l'incrocio con via Clitumno e quello con va Montalese, in va Montalese, tra via Po ed il civico 175, in via Isonzo ed in via Clitumno. Le opere saranno divise in due fasi. La prima a partire dalle 6 di lunedì 9 prevede in via Po divieto di sosta e restringimento di carreggiata. Queste le deviazioni: il traffico proveniente da via Montalese lato viale Nam Dinh con direzione via Montalese lato centro città, da via del Campaccio e da Via Vella o Lungo la Bardena  proseguiranno su via Montalese lato adiacente la chiesa di Chiesanuova; il transito proveniente dal lato di via dei Ciliani/Via Garigliano con direzione via del Campaccio sarà deviato verso via Volturno, via Liliana Rossi, inversione ad "U" alla rotatoria di via Danubio, via L. Rossi e viale F.lli Cervi, viale Nam Dinh, inversione ad "U" alla rotatoria di via della Pace, viale Nam Dinh, via Montalese e via del Campaccio, oppure via Garigliano, via Volturno, via Montalese, via Cilento, via dei Gobbi e via del Campaccio. Infine il flusso veicolare proveniente da via dei Ciliani/Via Garigliano in direzione viale F.lli Cervi proseguirà per via Garigliano, via Volturno, via L. Rossi, inversione ad "U" alla rotatoria di via Danubio, via L. Rossi e viale F.lli Cervi. Stessa deviazione anche per la Lam Viola in direzione Stazione. Per la linea 11, direzione Chiesanuova da via Garigliano deviazione in via Volturno, via L. Rossi, via Corridoni, via dei Ciliani e via Montalese, da dove riprenderà il percorso regolare. La seconda fase, che sarà avviata solo una volta ultimata la prima, riguarderà via Isarco e via via Clitumno nel tratto compreso tra via Isarco e via Po, con divieto di sosta e transito. Durante i lavori il traffico sarà deviato su via Cilento, via dei Gobbi, via del Campaccio e via Po.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 lug 2018

Presentata la 1°Eco maratona Pratese

di Mobilita Prato

E' stata presentata nella rimessa delle barche alle Cascine di Tavola la 1° edizione della Eco Maratona Pratese che si svolgerà domenica 16 settembre con partenza alle 8.30 proprio dalle Cascine di Tavola e che toccherà oltre al Comune di Prato anche quelli di Poggio a Caiano, Carmignano e Quarrata. "Saranno principalmente due giorni di festa - ha affermato il vice sindaco e assessore allo sport Simone Faggi -. Un evento che da tempo la Podistica Pratese voleva organizzare e che richiede molto impegno e partecipazione da parte di tutte le realtà coinvolte proprio per la sua particolarità, per il suo comprendere ben quattro comuni e snodarsi lungo una parte importante e significativa del nostro territorio, con l'obiettivo non solo competitivo ma anche di valorizzare i nostri luoghi e farli conoscere sempre di più". La Maratona di 42,195 km si svolgerà su un percorso circolare unico ed attraverserà i territori dei Comuni di Prato (Tavola), Poggio a Caiano (Poggio e Poggetto), Carmignano (Seano) e Quarrata (Catena, centro città, Casini e Caserana). E' previsto l'attraversamento di due ville Medicee: quella di Poggio a Caiano e quella della Magia a Quarrata e di aree naturali protette , fra cui quella delle Cascine di Tavola, del Bargo a Poggio a Caiano e della Querciola in località Caserana a Quarrata, mentre la Mezza Maratona di Km 21.097 farà lo stesso percorso iniziale fino al 17° Km per poi rientrare nel parco delle Cascine per l'arrivo. In programma anche la passeggiata ludico motoria aperta a tutti e che percorrerà oltre al parco delle Cascine anche il centro del paese di Tavola per poi rientrare nel parco dopo circa 8 Km. Una camminata ci sarà anche sabato 15 settembre con partenza alle 10 riservata a tutti i ragazzi di tutte le scuole dei quattro comuni che aderiscono all’iniziativa su un percorso di Km 1,5. "Prato è una grande città e merita di avere una maratona - ha affermato Raffaele Moccia della Podistica Pratese -. Siamo contenti di essere riusciti, grazie all'aiuto di molti, ad organizzarla e siamo fieri di questo percorso che per l'80% comprenderà strade bianche e che attraverserà luoghi del nostro territorio davvero belli. Avremo bisogno di molti volontari, circa 500, per tutte le operazioni necessarie e sono certo che non avremo difficoltà a trovare chi ci darà una mano". Tutte le informazioni necessarie per l'iscrizione alla maratona e alla mezza maratona, per cui è necessario essere tesserati Fidal o enti EPS e avere regolare certificazione medica sportiva, sono disponibili ai siti www.ecomaratonapratese.com e www.cronorun.it  Foto di copertina: Report Sport

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 giu 2018

Lavori al manto stradale in un tratto di via Montalese, i divieti e le deviazioni

di Mobilita Prato

Per consentire l'esecuzione di lavori di risanamento del manto stradale e di rifacimento del tappeto d'usura in un tratto di Via Montalese, dalle 6.30 di martedì 2 luglio e fino al termine dei lavori e comunque non oltre le 18 di giovedì 5 luglio, sarà attivo il divieto di sosta e transito alla rotonda  tra via Montalese, via del Campaccio e via Po, in  Via Montalese, nel tratto compreso tra l'intersezione con Viale Nam Dinh e l'intersezione con Via del Campaccio: in  Via Po, nel tratto compreso tra l'intersezione con Via del Campaccio e l'intersezione con Via Clitumno e in  Via del Campaccio, nel tratto compreso tra l'intersezione con Via Montalese ed il civico 146. Durante i lavori il traffico veicolare proveniente dal lato di Viale Nam Dinh con direzione Via Montalese sarà deviato in Viale F.lli Cervi, Via L. Rossi, Via Isonzo, Via Garigliano, Via Volturno, Via Clitumno e Via Po. Il traffico veicolare proveniente dal lato di Via del Campaccio con direzione Via Montalese sarà deviato in Via dei Gobbi, Via T. Speri, Via Arno e Via Montalese. Il traffico veicolare proveniente dal lato di Via Vella o Lungo la Bardena con direzione Via Po/Via Montalese sarà deviato in Via Montalese, Via Clitumno e Via Po. Il traffico veicolare proveniente dal lato di Via dei Ciliani/Via Garigliano con direzione Via del Campaccio sarà deviato in Via Garigliano, Via Volturno, Via Clitumno, Via Po, Via Montalese, Via Cilento, Via dei Gobbi e Via del Campaccio. Il traffico veicolare proveniente dal lato di Via dei Ciliani/Via Garigliano con direzione Viale F.lli Cervi sarà deviato in Via Garigliano, Via Volturno, Via L. Rossi, inversione ad "U" alla rotatoria posta all'altezza di Via Danubio, Via L. Rossi e Viale F.lli Cervi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2018

600 mila euro per il miglioramento di giardini e aree verdi

di Mobilita Prato

Un piano da 600 mila euro per la riqualificazione e manutenzione di giardini e aree verdi, è quanto annunciato questa mattina dall'assessore all'Ambiente Filippo Alessi. Un quadro ampio di interventi in molte aree della città che andranno avanti per tutta l'estate. Ad essere interessati da questa sessione di lavori straordinari saranno l'area giochi di via Anita Garibaldi a Viaccia - dove i lavori sono attualmente in corso - il giardino di via Beethoven a Grignano, il parco giochi di via Murri a Galcetello, il giardino di via Papi-via Dami e via Traversa per le Calvane a San Giorgio a Colonica, le aree verdi in zona Guado, la Piazza dei Bambini in via Ferraris, il giardino in via Spadini in zona Montegrappa, il parco giochi in via Bresci a La Querce e Il Parco Liberazione e Pace (ex-Ippodromo) in via Roma. "Non si tratta della creazione di nuove aree verdi" ci tiene a specificare l'assessore Alessi. "Abbiamo resistito alla pressione degli utenti che chiedevano fortemente la costruzione di nuove aree in un'ottica di razionalizzazione, concentrazione e diversificazione". Gli interventi riguarderanno non solo il miglioramento delle aree gioco per bambini, ma anche le potature di alberi e l'adeguamento della viabilità. Nell'area giochi di via Anita Garibaldi a Viaccia, è prevista l'installazione di una nuova giostrina per il girotondo, una struttura per l'arrampicata e di un dondolo a bilico. È in programma anche un'aggiunta di alberi e panchine, una integrazione della siepe e la realizzazione di una recinzione bassa con cancello, al fine di scongiurare la possibilità di fuga in strada dei bambini. In via Beethoven a Grignano uno degli obiettivi è creare un'area giochi strutturata e soddisfacente che sia punto di aggregazione per bambini e genitori. Verranno quindi installati nuovi giochi, oltre a nuove panchine e un tavolo con sedute. In zona Guado invece non è prevista l'installazione di giochi e attrezzature ludiche, essendo già sono presenti due aree per l'infanzia ben attrezzate in via Hermada e in via Caduti senza Croce. Nell'area a nord di via Kuliscioff gli interventi di miglioramento previsti consisteranno quindi nella eliminazione della piazzola con fondo in ghiaia sciolta e il completamento dei vialetti asfaltati. Il giardino situato a sud di via Kuliscioff verrà invece destinato ad attività sportive: oltre al campo da basket attualmente presente verrà realizzato un campo da calcetto, un'area per il fitness all'aperto e un circuito per il footing lungo i vialetti già esistenti. È prevista inoltre l'integrazione delle panchine e delle alberature in modo da creare ampie zone d'ombra dove verranno installati anche due tavoli con panche. È previsto un adeguamento funzionale dei giardini di via Ferraris, un'area a verde attrezzata per l'infanzia dove negli anni scorsi sono già stati eseguiti lavori di manutenzione ordinaria a straordinaria, e dove verrà quindi principalmente eseguito un adeguamento della viabilità. È prevista la ricarica nei punti più bassi e il rifacimento completo del tappeto di usura di alcuni vialetti, oltre all'abbassamento di circa 5 centimetri del terreno circostante. Inoltre, due accessi in terra battuta regolarmente utilizzati dai fruitori del giardino verranno ufficialmente trasformati in vialetti. Nell'area che guarda la montagnola e che divide il "piazzale dei bambini" dal parco dell’ex Banci verranno piantati alcuni alberi a foglia caduca per fornire il necessario ombreggiamento. A San Giorgio a Colonica saranno sistemati i due giardini via Papi-Via Dami e via Traversa per le Calvane. L'area per l'infanzia in via Papi-via Dami verrà migliorata e dotata di un gioco a bilico e una giostrina. Verrà integrata la siepe in modo da scongiurare il pericolo di fughe nella strada dei bambini e verranno installate tre ulteriori panchine. È prevista la realizzazione di un campo da calcetto non recintato e la piantagione di una dozzina di alberi di alto fusto scelti in modo da creare un piacevole effetto cromatico e paesaggistica. Nei giardini di via Traversa delle Calvane sono previsti principalmente alcuni interventi volti soprattutto a garantire la sicurezza dei fruitori. Il campo da bocce - che non è mai stato utilizzato - verrà trasformato in aiuola nella quale saranno piantati quattro alberi di alto fusto che in futuro produrranno un piacevole ombreggiamento. Nel Parco della Liberazione e Pace (ex-Ippodromo) inizieranno a breve i lavori di ampliamento del chiosco. Sarà quindi necessaria l'eliminazione dell'altalena attualmente presente nelle vicinanze, ma due altalene a due posti con sedili a gabbia per bambini piccoli saranno installate dietro ai bagni autopulenti. Il parco sarà inoltre interessato da una particolare novità: la creazione di un'area fitness. Nel giardino di via Spadini, il progetto prevede l'asfaltatura del vialetto che collega via Spadini a via Fra Bartolomeo e della piazzola in stabilizzato che lo attraversa, oltre alla sostituzione delle panchine e l'installazione di un tavolo con panche. Verranno reintegrati gli alberi con quattro nuovi alberi a foglia caduca. Nel giardino di via Guerra è previsto un adeguamento della viabilità. Verrà risistemata la pavimentazione. Nel giardino di via Ofelia Giugni i vialetti sollevati dalle radici dei pini saranno ripavimentati con manto bituminoso. Saranno inoltre risistemate le panchine, con la sostituzione delle stecche in legno. Nel giardino di via Righi occorrerà sostituire e riposizionare le panchine ed eliminare due grandi ceppaie di pioppo. Nell'area di via Bresci a La Querce è previsto l'ampliamento dell'attuale parco giochi oltre alla realizzazione di un'area di sgambatura per cani, mentre il parco giochi di via Murri a Galcetello sarà interessato da una ristrutturazione generale. Oltre a questi interventi più sostanziosi, saranno eseguiti una serie di piccoli interventi straordinari necessari per garantire la piena fruibilità delle aree a verde o il decoro della città, in particolare: Nel giardino di via del Malfante saranno rimosse alcune attrezzature ludiche non a norma e in cattive condizioni e al loro posto verrà realizzato un campo di calcetto in modo da soddisfare le esigenze di bambini e ragazzi di una fascia di età maggiore. In via Toscanini verrà installato un punto acqua là dove lo scorso anno fu realizzata un'area sgambatura cani. Verrà inoltre realizzata la fornitura di acqua nella rotonda fra via Toscanini e via di San Paolo, già realizzata alcuni anni fa e mai allestita con arredo verde per assenza di acqua. Verrà realizzato l'arredo verde della rotonda viale Galilei-via Marradi e della rotonda viale Leonardo da Vinci-viale della Repubblica. Fuori dal piano continueranno ad essere eseguiti i lavori di ordinaria manutenzione nelle altre aree verdi della città. "Per una manutenzione regolare del verde servirebbero ingenti risorse ogni anno. Con questo tipo di investimenti mirati riusciamo comunque ad aumentare il livello qualitativo e la sicurezza, e la diversificazione delle varie aree ci permette inoltre di ottimizzare le risorse" ha commentato l'assessore Filippo Alessi. La razionalizzazione ha riguardato anche il sistema delle potature, tant'è che in questi anni è stato possibile mantenere la media del turno degli interventi di potatura degli alberi situati lungo le strade intorno ai quattro anni. Una potatura ciclica contribuisce ad incrementare la sicurezza dei fruitori della strada oltre che la salute stessa dell'albero stesso. Per quanto riguarda le potature straordinarie, l'intervento più urgente risulta essere al momento la potatura dei pini di viale Galilei, mentre a fine estate sarà possibile potare i lecci alle Cascine di tavola.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 giu 2018

Via della lana e della seta, giovedì mattina il taglio del nastro

di Mobilita Prato

Giovedì 21 giugno, mattina del solstizio d’estate, alle  ore 8.45 l'assessore al turismo del Comune di Prato,  Daniela Toccafondi, e il sindaco di Bologna,   Virginio Merola, taglieranno il nastro della Via della Lana e della Seta dando il via al trekking inaugurale di due gruppi di camminatori che partiranno in contemporanea da Piazza del Duomo a Prato e da Piazza Maggiore a Bologna. Ciascun gruppo percorrerà dal 21 al 23 giugno un versante del nuovo trekking della Via della Lana e della Seta, ritrovandosi sabato 23 a Castiglione dei Pepoli, tappa centrale, dove li accoglierà una grande festa aperta a tutti. Tre giorni di cammino sul nuovo itinerario che attraversa l’Appennino collegando le città di Bologna e Prato. Ogni giorno guide speciali racconteranno il territorio, a partire dalle due opere idrauliche ‘gemelle’ della Chiusa di Casalecchio, raccontata da Fabio Marchi, e del Cavalciotto di Prato, raccontato da Roberto Dei. Si può scegliere di camminare tutti e tre i giorni o solo uno, o di partecipare semplicemente alla festa di sabato 23 a Castiglione che si aprirà alle 18 col vernissage di mostre con opere site-specific sul tema tessile e territoriale. Dalle 19 in piazza apriranno le Cucine della Via con degustazioni street-food dei due versanti capeggiate dalla regina del tortellino Lucia Antonelli e da Tommaso Gei dell’Associazione Cuochi di Prato. Dalle 22 concerto della Classica Orchestra Afrobeat e a seguire Dan-I Djset. Tutte le informazioni e il programma possono essere consultati alla pagina web dedidata del Comune di Prato: Questo, invece, il sito dedicato al percorso

Leggi tutto    Commenti 0