Articolo
16 mar 2017

Riversibility: stasera il penultimo laboratorio

di Alessandra Santoni

Stasera, giovedì 16 marzo, dalle ore 17:30 alle ore 20.00, presso l’Urban Center di Palazzo Pacchiani in via Mazzini 65 si terrà il penultimo incontro del percorso partecipativo del progetto Riversibility, che riguarda lo sviluppo del Parco fluviale del Bisenzio, da Gonfienti a Santa Lucia. L'obiettivo di questo laboratorio è quello di iniziare a costruire un calendario condiviso delle attività e delle iniziative che potranno essere attivate sul lungofiume già dalla primavera/estate 2017.  Questi eventi, organizzati da reti di cittadini e associazioni, saranno l'occasione per sperimentare modalità di gestione e sinergie tra i soggetti coinvolti nel percorso partecipativo e generare fin dai prossimi mesi attrattiva ed interesse per le aree del futuro Parco fluviale. Perciò partecipate numerosi, e se non potete farlo, rimanete informati registrandovi a questo link!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2017

Il Parco centrale di Prato tra aree verdi, caffè, ristoranti e auditorium

di Alessandra Santoni

Vi ricordate il vecchio ospedale di Prato? Ecco, adesso scordatevelo e provate a immaginare un padiglione di 120 metri per 25 di profondità e una zona verde di 3 ettari arredata con sculture, vialetti e prati (avevamo già parlato del progetto qui). Questo l'ambizioso progetto che inizierà ad essere realizzato a settembre 2017 e vedrà la luce, secondo le stime, già il prossimo anno. Il padiglione centrale sarà costituito da una struttura in legno, con un colonnato che creerà un patio di 6 metri quadrati; la struttura ospiterà da un lato un ristorante (che sul retro avrà a disposizione anche un'area per la coltivazione a km 0), dall'altro una caffetteria. Al centro invece uno spazio componibile che, attraverso un sistema di pannelli mobili, potrà dare vita a diversi spazi, tra cui un auditorium da 350 posti e uno spazio coworking, ideale per eventi culturali di ogni tipo e con pareti a vetro che permetteranno la vista del verde all'esterno. All'esterno il grande prato prevederà vialetti con inserti di marmo, panchine, statue, un palco e un camminamento che collegherà Piazza del Collegio e Piazza degli Spedalinghi. Rispetto a quello che era il progetto vincitore le novità non sono molte, ma sono cominciati gli incontro fra i progettisti e le associazioni coinvolte nel progetto, come il Consorzio Santa Trinita, il Teatro Metastasio e il Centro per l'Arte Contemporanea Pecci. Queste le parole dell'assessore all'urbanistica Valerio Barberis: Il progetto definitivo è frutto dell'incontro tra progettisti e realtà cittadine, tenendo particolarmente conto del progetto Prama della fondazione Ami, che renderà l'ex palazzina Avis una struttura per ragazzi disabili trasformandola in un padiglione, anche secondo la logica funzionale del parco stesso, e coinvolgendo Ami nella scelta di giochi inclusivi. Fonte: Notizie di Prato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 mar 2017

Il Consorzio Santa Trinita per la riqualificazione di Prato

di Alessandra Santoni

Venerdì 3 marzo, nella sede del Consorzio Santa Trinita, è stato presentato il nuovo gruppo tecnico dell'associazione del quartiere, che avrà lo scopo di elaborare progetti di riqualificazione urbana nel centro storico e di seguire i vari percorsi partecipativi del Comune di Prato, tra i quali la realizzazione del Parco Urbano di Prato e del Parco Fluviale. Un'attenzione particolare verrà però riservata anche e soprattutto alla microprogettualità, ovvero al tentativo di valorizzazione di piccoli spazi. Fin dal 2013, anno della sua nascita, il Consorzio Santa Trinita è intervenuto positivamente sulla città di Prato con progetti molto interessanti, basti pensare ai progetti di recinzione e di impiantistica dei giardini di Sant’Orsola, all’installazione delle fioriere e all'idea del "largo" in via Santa Trinita, all’area di sgambatura per i cani, al progetto di illuminazione di alcuni palazzi storici e molto altro ancora. Il Consorzio Santa Trinita ha sicuramente reso reale la partecipazione dei cittadini al cambiamento della città, e l’ampliamento del gruppo tecnico a professionisti e studenti di urbanistica e restauro, esterni al quartiere Santa Trinita, conferisce sicuramente un ulteriore valore a quest'esperienza, con l'aggiunta di nuove idee che si avvicinano alla città attraverso un’associazione di territorio, ovvero di partecipazione attiva. Questi i nomi dei giovani che si aggiungono alla commissione tecnica del Consorzio Santa Trinita: Giulia Ballerini, Irene Centauro, Fabio Iacometti, Giulia Landini, Stefano Landini, Giovanna  Montoro, Alessandro Pedrazzoli, Melania Pellicciari, Davide Roccia, Marco Ricciarini e Andrea Ramazzotti. Fonte: Il Tirreno

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 mar 2017

Approvato il super progetto per il Soccorso

di Alessandra Santoni

Il mese di marzo si è aperto con la presentazione del progetto preliminare per la nuova viabilità del sottopasso del Soccorso e per il nuovo parco.  Un progetto d’importanza capitale , dal momento che, secondo le parole del sindaco Biffoni: Dopo il nuovo ospedale è la più grande opera pubblica realizzata dal Comune di Prato nella storia della città. Purtroppo l’impatto sul traffico per i due anni di lavori sarà pesante ma, una volta che questo progetto di rigenerazione urbana sarà realizzato, la viabilità e la faccia della città ne risentiranno positivamente, in particolar modo il quartiere del Soccorso, uno dei più densamente popolati di Prato e con un traffico di attraversamento che secondo le stime del Comune raggiunge ogni giorno quota cinquantamila veicoli. Le nuove strade avranno la funzione di smaltire la viabilità locale anche attraverso la creazione di due nuove rotatorie su via del Purgatorio e su via Roma, ed avranno anche la funzione di viabilità provvisoria durante la fase di cantiere del raddoppio della Declassata. Il parco, 8.000 mq di verde e 7.000 pavimentati, sarà caratterizzato da un’area a verde alberato attraversata da percorsi pedonali posti in direzione nord-sud; verrà inoltre realizzata una seduta continua con andamento sinuoso per superare il dislivello di quote tra le due sedi stradali, che diventerà occasione per la sosta dei cittadini; lungo la via Tasso saranno invece previsti filari di alberi a fare da filtro tra il parco e la viabilità e una pista ciclabile che contribuisca a rafforzare la connessione della mobilità lenta in direzione est-ovest. Queste le immagini a confronto della situazione attuale, e di quella prevista a fine lavori:

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 feb 2017

Riversibility: il calendario definitivo delle iniziative

di Alessandro Gori

Sul sito del progetto Riversibility è ora presente il calendario completo degli incontri e delle iniziative che riguardano il progetto; tappe del percorso partecipativo rivolto dal Comune alla cittadinanza. Il prossimo incontro si terrà stasera al Circolo Arci di Coiano dalle ore 21:00. Questi invece i prossimi appuntamenti: 22 febbraio, 17:30 - 21:30, Urban Center - Palazzo Pacchiani. Laboratorio di coprogettazione 1 3 marzo, 17:30 - 21:30, Urban Center - Palazzo Pacchiani. Laboratorio di coprogettazione 2 16 marzo, dalle 17:30, Urban Center - Palazzo Pacchiani. Laboratorio decisionale con indicazione priorità 31 marzo, 10:30 - 13:00, Urban Center - Palazzo Pacchiani. Incontro finale           22 febbraio 2017 Urban Center - Palazzo Pacchiani - Ore 17.30 - 21.30 Laboratorio di coprogettazione I      

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 feb 2017

Al via la mozione per la prima ora di sosta gratuita nel parcheggio dell’ospedale di Prato

di Alessandra Santoni

Il parcheggio a pagamento del nuovo ospedale Santo Stefano di Prato aveva sollevato in passato non poche polemiche; ma da oggi in Regione è stato mosso il primo passo per ottenere la prima ora di sosta gratuita in tutti i parcheggi degli ospedali toscani, compreso quindi anche quello di Prato. Due giorni fa infatti è stata votata una mozione dal Consiglio regionale, presentata dal consigliere di Forza Italia Marco Stella ed emendata nel dispositivo finale dal consigliere del Pd Nicola Ciolini. Secondo questa mozione  la giunta regionale dovrà attivarsi presso le direzioni degli ospedali in cui siano presenti parcheggi a pagamento affinché sia approvata la gratuità fino alla prima ora di sosta, così da favorire lo scambio veloce degli automezzi; inoltre sono previste anche agevolazioni di pagamento per soste prolungate nel tempo, al fine di favorire gli utenti che necessitano di stazionare per lunghi periodi nei parcheggi ospedalieri; infine si continuerà a mantenere la gratuità totale laddove già presente. Questa la dichiarazione del consigliere Ciolini: E’ una questione complessa, che vede in Toscana situazioni diverse sia per le tariffe che per gli enti che gestiscono i parcheggi. Con il nostro emendamento abbiamo voluto dare un contributo per cercare di rendere più uniforme e sostenibile il sistema delle tariffe. Certo, la ricerca della gratuità a tutti i parcheggi degli ospedali è auspicabile ma le scelte in questo senso in tanti casi non spettano alle direzioni delle Asl. Stabilire il principio della prima ora gratuita ed estendere forme di agevolazioni per le soste lunghe, come già sperimentato in alcuni casi, ci sembra un primo risultato positivo. Foto: Notizie di Prato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 feb 2017

Nuovo arredo verde per la pista ciclabile di Via Galileo

di Cristina Betti

Presto la pista ciclabile di Via Galielo avrà un nuovo "look". A partire da lunedì 30 gennaio la pista ciclabile di Via Galileo, fra la rotonda di Via Ad Negri e il parcheggio di Porta al Serraglio, avrà un nuovo aspetto grazie all'azione di Consiag Servizi Comuni, pertanto per un certo periodo la pista ciclabile verrà chiusa a tratti. I vecchi cespugli, ormai diventati troppo grandi ed ingombranti, verranno tolti e rimpiantati dove possibile in altre aree verdi. Le vecchie rose, ormai non più in grado di dare molti fiori perché troppo vecchie, verranno sostituite da nuove rose, per un totale di oltre 2600 rose. La tipologia delle nuove rose sarà analoga a quelle precedenti: sono rose paesaggistiche che fanno fiori con pochi petali e con un periodo di fioritura molto lungo, che va da maggio ad ottobre. I lavori dureranno circa 2 settimane, perché oltre a sostituire le piante sarà necessario rifare l'impianto di irrigazione, ammendare il terreno e stendere la pacciamatura.  

Leggi tutto    Commenti 0