Articolo
18 dic 2017

Ponte Manetti e il passaggio ciclopedonale sull’Ombrone

di Cristina Betti

Entro il 31 gennaio saranno presentate le offerte per la realizzazione dell’opera. L'intervento permetterà di valorizzare nuovi percorsi turistici a cavallo tra i comuni di Prato e Poggio a Caiano. E’ stata attivata l’ultima fase della procedura per la realizzazione del Ponte Manetti, costruito nel 1833 da Alessandro Manetti su incarico del Granduca di Toscana Leopoldo II e distrutto nel 1944 dai tedeschi durante seconda Guerra Mondiale. Sono stati infatti trasmessi, alle 15 aziende selezionate fra quelle che avevano partecipato alla manifestazione di interesse, le lettere di invito a presentare le offerte tecnico - economiche entro il 31 gennaio 2018, per poi procedere, già dal giorno successivo, alla prima seduta pubblica per l’apertura dei plichi e quindi per l’assegnazione dell’appalto dei lavori. Il progetto di realizzazione del ponte ciclopedonale sui resti del ponte Leopoldo II, che collega le Cascine di Tavola alla Villa Medicea di Poggio a Caiano, è un intervento di estrema importanza per la valorizzazione dei territori dei due Comuni di Prato e di Poggio a Caiano ed è stato fortemente voluto dalle due Amministrazioni.   "Il lavoro di squadra tra tutti gli eEnti ha portato a risultati importanti – sottolinea Filippo Alessi, assessore all'Ambiente del Comune di Prato – e permetterà di dare ai cittadini la disponibilità di un collegamento carico di significati: storico-culturali, perché si recupera un ponte ottocentesco, ambientali, con il forte incentivo alla mobilità dolce, di sviluppo economico, perché quest'opera è un tassello di percorsi turistici che devono essere sostenuti e promossi".* *Fonte: Notizie di Prato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 dic 2017

Il 17 dicembre biciclettata natalizia con Toscanabike

di Cristina Betti

Toscanabike organizza una biciclettata natalizia: il programma.   Come da tradizione da qualche anno Toscanabike si riunisce al Parco delle Cascine per una pedalata in mountain bike (e non) in Piazza del Duomo coi bambini della Scuola MTB Junior, i genitori e tutti coloro che si volessero aggregare. Come affermato dal programma facebook: L'escursione è un momento per stare tutti insieme e scattare qualche foto nella bellissima scenografia di Firenze, sotto gli sguardi curiosi di turisti e passanti! Arrivati in Piazza del Duomo mangeremo una fetta di panettone e faremo un breve giro nel centro storico, passando per il mercato natalizio di Santa Croce.-----> Vestiti da Babbo Natale se possibile! :) <------- CASCO OBBLIGATORIO- ABBIGLIAMENTO ADEGUATO AL METEO ATTUALE Ritrovo: - Domenica 17 dicembre ore 9.00 circa - davanti il Piazzale delle Cascine, a lato del Viale dell'Aereonautica --> vedi mappa: https://goo.gl/maps/jYQrCoQjg332 - Partenza intorno alle 9.00 - Lunghezza itinerario: 15km max - Rientro: entro le ore 12.30 / 13.00 È gradita una conferma di partecipazione, inviando una email a info@toscanabike.it oppure chiamando 338 2946947 S. Landeschi. Escursione GRATUITA. L'evento: Pedalata Natalizia Scuola MTB Junior 2017  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 dic 2017

Per l’emergenza freddo apre il dormitorio realizzato nell’ex palazzina Anci

di Cristina Betti

Dal 7 dicembre fino al 31 marzo la palazzina di Via Roma resterà aperta per dare un aiuto a chi dorme in strada. Sarà gestita dai volontari della mensa La Pira.   La struttura sarà apertacon 20 posti letto e vi si potrà accedere liberamente per la notte. A gestirla sarà il personale della mensa La Pira che prenderà in uso il locale.   A contattare e informare le persone che necessitano di questo tipo di sostegno sono gli operatori di strada e i volontari della Ronda Caritas. "La notte le temperature sono rigide ed è importante avere un posto dedicato da mettere a disposizione. La palazzina ex Anci sarà disponibile già da giovedì e qui le persone avranno un posto dove dormire e fare una colazione- spiega l'assessore al Sociale Luigi Biancalani -Inoltre nelle prossime settimane interverremo con dei lavori di ristrutturazione per poter migliorare il dormitorio e poter mettere a disposizione anche le docce".* In tutta Prato sono circa 30 le persone che dormono per strada o in zona stazione: in questi giorni gli operatori li stanno contattando per invitarle a rivolgersi ai dormitori. *Fonte= Notizie di Prato  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 dic 2017

Il progetto del Parco della Piana

di Cristina Betti

Il Parco Agricolo della Piana più verde e smart.  Un sistema ambientale più efficiente, più bello e più vivibile.    La superstrada delle bici Firenze-Prato, piste ciclo-pedonali ed efficientamento energetico degli edifici degli enti pubblici e delle imprese, per ridurre l'inquinamento atmosferico nel Parco agricolo della Piana. Sono questi gli interventi che la Regione Toscana finanzia con le risorse del Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020 ed altre risorse regionali, risorse finanziarie da assegnare in via prioritaria ai comuni del parco, Firenze, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Signa, Calenzano, Prato, Poggio a Caiano e Carmignano, per progetti di mobilità sostenibile ciclo-pedonale ed integrata e di risparmio energetico con riduzione dell'inquinamento atmosferico. Sono 7 milioni 256 mila euro le risorse (europee, statali e regionali) messe a disposizione dal Por Fesr 2014 2020 della Regione Toscana per creare nel Parco della Piana, dove coesitono ambienti rurali, insediamenti urbani e produttivi, un sistema di percorsi ciclo-pedonali interconnessi sia tra loro, sia con altri percorsi previsti dal Piano regionale integrato delle infrastrutture e della mobilità (Priim) e in corso di realizzazione, come la Ciclopista dell'Arno e la ciclovia  Firenze - Verona inserita nella legge finanziaria statale del 2016. Il progetto della "Superstrada delle bici" punta in alto: una grande strada per le biciclette, larga almeno 4 metri, illuminata con luci a led adattive che si accendono solo quando servono e con priorità sulle altre strade. Ai lati un percorso pedonale, nuove alberature, aree di sosta e attrezzature di servizio sia per le bici sia per i ciclisti. Interconessa, tramite un sistema di piste ciclabili locali, con le stazioni ferroviarie dislocate lungo la linea Firenze-Prato. Alle risorse per la mobilità ciclo-pedonale, si aggiungono le risorse  per aumentare l'efficienza energetica degli edifici pubblici e delle imprese nel Parco Agricolo della Piana. Disponibili per i comuni del Parco della Piana 1 milione di euro fino a esaurimento, a favore di progetti di efficientamento energetico degli immobili pubblici (500 mila destinati agli Enti locali e 500 mila alle Aziende sanitarie locali e alle Aziende ospedaliere),  50 sono i progetti presentati dal 2014 per ridurre l'inquinamento atmosferico della Piana, 10 dei quali rilevanti per tecnologie innovative e risparmio energetico previsti.I bandi, con priorità per gli edifici presenti nei territori dei comuni del Parco Agricolo della Piana: - Contributi in conto capitale ad Enti locali, Aziende sanitarie e Aziende ospedaliere (Domande online entro le ore 17:00 del 31 marzo 2018) - Contributi in conto capitale per l'efficienza energetica degli immobili delle imprese (Domande entro le ore 17:00 del 28 febbraio 2018) Ecco il video promozionale del progetto: https://www.youtube.com/watch?v=9AUKIbpq2Tk  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 dic 2017

Prato in corsa per lo European Green Capital Award 2020

di Cristina Betti

European Green Capital Award 2020: Prato in gara. La competizione vuole premiare gli sforzi dei comuni che si sforzano di migliorare la vita dei propri cittadini, diventano modelli di riferimento e impegnandosi nella sostenibilità ambientale, sociale ed economica.  E proprio Prato, che ha stilato il suo Pums e che dovrà dimostrare di saperlo applicare, si sta giocando questa importante opportunità: infatti, per la prima volta, per festeggiare dieci anni dell’iniziativa dell’European Green Capital Award, la Commissione europea concederà un incentivo finanziario di 350.000 euro alla città vincente. A partecipare sono le città in tutta Europa, con oltre 100.000 abitanti. Ecco chi sta gareggiando per il 2020: Aberdeen (Regno Unito), Budapest (Ungheria), Bursa (Turchia), Ghent (Belgio), Guimarães (Portogallo), Lahti (Finlandia), Lisbona (Portogallo), Ostrava (Repubblica Ceca), Prato (Italia), Reykjavik (Islanda), Siviglia (Spagna), Tallinn (Estonia), Wroclaw (Polonia) I problemi di viabilità a Prato sono ben conosciuti, speriamo pertanto che il "ricco bottino" in palio spinga i lavori nella giusta direzione di logicità, funzionalità e fruibilità per i cittadini. Info: sito ufficiale   

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 ott 2017

I Lego arrivano nel centro storico!

di Cristina Betti

I famosi mattoncini "Lego" avranno un negozio in centro a Prato.   A breve l'apertura del negozio Lego in centro storico in Via Santa Trinita 28. I lavori di apertura procedono da qualche tempo e il negozio dovrebbe aprire i battenti entro la fine del mese di ottobre. Per la gioia di collezionisti grandi e piccini, aprirà quindi a Prato un negozio dedicato ai mattoncini colorati e a tutte le loro varianti, edizioni tematiche e limitate.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 set 2017

La fabbrica del cinema apre i battenti sabato 30!

di Cristina Betti

Sabato 30 settembre si terrà l'open day di Manifatture Digitali Cinema. Prato "rischia" di trasformarsi in una "Cinecittà" toscana. E' questa infatti l'anteprima del progetto "Cineporto", ovvero una delle due manifatture digitali previste dall’intesa siglata tra Regione Toscana, Direzione generale cinema del MiBACT e Agenzia per la Coesione Territoriale, e che punta allo sviluppo del settore audiovisivo con un investimento complessivo in Toscana. Manifatture Digitali Cinema nasce sotto l’egida del Mibact, Agenzia per la coesione territoriale, il progetto Sensi Contemporanei Toscana per il cinema, Regione Toscana, Fondazione Sistema Toscana e Comune di Prato, e sarà il punto di riferimento per produttori e i talenti dei mestieri del cinema. Il 30 settembre, dalle 11:00 alle 19:00 in via Dolce de’ Mazzamuti 1, i visitatori (l'ingresso è libero) potranno visitare l’area dedicata al trucco e alla sartoria avranno a disposizione  una troupe per sperimentare in prima persona l’emozione degli effetti cinematografici. Il “cineporto” pratese conterrà una fabbrica per scenografie, tessuti, materiali, macchinari, modelli, uffici di produzione e casting, erogazione di servizi.  

Leggi tutto    Commenti 0