Articolo
08 nov 2018

Il Mercato Metropolitano, un punto strategico nella definizione del rapporto tra “dentro e fuori” l’ex fabbrica Forti

di Mobilita Prato

L’edificio destinato ad ospitare il Mercato Metropolitano rappresenta nel disegno urbano complessivo un punto strategico nella definizione del rapporto tra “dentro e fuori” l'ex fabbrica Forti. È grazie al coinvolgimento di tale edificio che il progetto cerca di penetrare all’interno dell’ex complesso industriale per costituire una testa di ponte verso la trasformazione e rifunzionalizzazione di altre importanti porzioni industriali dismesse o attualmente poco qualificate. Per questo edificio, legato ad una funzione e ad una fruizione più libera e bisognosa di flessibilità gestionale e strutturale, viene prevista una categoria di interventi più leggera che lascia maggiormente percepibile l’essenza e la configurazione dell’assetto attuale. In aggiunta all’adeguamento sismico delle strutture, vista la non necessità di climatizzare gli ambienti (in quanto il mercato richiede per sua stessa natura un continuo afflusso di persone con conseguente apertura continua delle porte di accesso) l’edificio subisce interventi di gran lunga meno consistenti rispetto a quelli precedentemente illustrati in quanto ci si limita all’isolamento termico dell’involucro esterno per garantire un buon grado di comfort interno ma l’impiantistica prevista si limita alla dotazione di luce, acqua ed impianti specialistici senza l’impatto esteriore degli impianti di climatizzazione, lasciando completamente libera e percepibile la lettura dello spazio unitario voltato in cui l’unico ingombro sarà rappresentato dall’impiantistica flessibile sospesa che si dirama verso le postazioni a terra. La dotazione impiantistica di climatizzazione è prevista esclusivamente per gli ambienti destinati ai servizi igienici. Anche per tale edificio la caratterizzazione architettonica è impostata, sia all’esterno che all’interno, sul mantenimento della sua impronta industriale e sulla percezione della volta esistente come elemento di formale riconoscimento dello spazio che viene ulteriormente accentuata dalla presenza di un tetto fotovoltaico. Nel rispetto dell’impostazione formale e strutturale dell’edificio le pareti esterne sul fronte principale di via Giordano sono semplicemente intonacate e tinteggiate e risultano scandite da 4 nuovi alti portali metallici, cadenzati e posizionati in funzione della presenza delle 4 coperture a volta sovrastanti che marcano univocamente gli ingressi al fabbricato garantendo l’immediata riconoscibilità del Mercato. Per enfatizzare la presenza del mercato nel disegno urbano e migliorarne la fruibilità e l’accessibilità viene prevista sul fronte di via Giordano la realizzazione di uno spiazzo pavimentato ed alberato che funga da spazio di relazione esterno del mercato e che è pensato come punto di sosta all’interno di un più ampio disegno urbano degli spazi scoperti pavimentati che investe ed attraversa l’intero progetto per fungere da sistema fisico e relazionale di connessione

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 nov 2018

Da lunedì 19 novembre cambia la viabilità di accesso al vecchio ospedale

di Mobilita Prato

La viabilità di accesso ed interna al vecchio ospedale cambia da lunedì 19 novembre in previsione dell’inizio dei lavori per la demolizione del “monoblocco” che dagli anni Settanta  al 2013 è stato operativo nella funzione ospedaliera, trasferita poi al Santo Stefano di Prato, il nuovo ospedale della città. Nell’area lasciata a disposizione sarà realizzato il Parco Centrale, un’area verde di tre ettari a ridosso delle mura cittadine attraverso il quale si potrà accedere al centro storico. La nuova modalità di accesso al vecchio ospedale è stata presentata questa mattina in Palazzo comunale dall’ ing. Gianluca Gavazzi del Dipartimento Area Tecnica della Usl Toscana Centro, dall’assessore alle Politiche sanitarie e sociali Luigi Biancalani e dall'assessore all'Urbanistica e Lavori pubblici Valerio Barberis. Saranno realizzati due percorsi distinti, quello di accesso al cantiere e quello di accesso alle strutture sanitarie e tecnico/ amministrative operanti nel Misericordia e Dolce. La nuova viabilità sarà definitiva, l’accesso all’area cantiere sarà infatti una delle porte di ingresso al Parco Centrale. A partire da lunedì 12 novembre non sarà consentito il parcheggio ai mezzi non autorizzati nell’area del vecchio ospedale. Visitatori e dipendenti potranno usufruire dei parcheggi esterni. «Prende avvio da qui un nuovo assetto della città, un percorso che porterà alla realizzazione del Parco centrale, un nuovo ingresso per Prato, con un grande polmone verde e un parcheggio che non sarà più per l’ospedale,  ma a servizio di tutta la città e del centro storico – afferma l’assessore Barberis– L’intervento è frutto di una visione innovativa del nostro territorio e includerà tutti i temi strategici per l’Amministrazione comunale, come l’ambiente, il verde urbano, l’arte contemporanea, il riuso degli spazi e il miglioramento della qualità della vita. In realtà il progetto ripristina la situazione originaria di questa area, prima appunto dedicata agli orti intorno al vecchio ospedale e alle colture officinali e poi destinata all’ampliamento del nosocomio perché la città si era moltiplicata». «Si tratta di un’operazione urbanistica e ambientale, ma da cui scaturirà anche il nuovo assetto dei servizi socio-sanitari dei prossimi anni – ha aggiunto l’assessore Biancalani -  Con l’ampliamento della struttura dell’ex Rsa di Narnali, dove saranno ospitati 30 posti letto per le cure intermedie e il centro Alzheimer,  la costruzione del nuovo centro sociosanitario e ambulatoriale di San Paolo e la nuova palazzina del nuovo ospedale saranno potenziati i servizi sul territorio». A spiegare il nuovo sistema di viabilità interna del Misericordia e Dolce e i due ingressi distinti per utenti e cantiere è stato l’ing. Gavazzi della Usl: «Abbiamo deciso di istituire la nuova viabilità con un mese di anticipo rispetto alla partenza effettiva del cantiere di demolizione per dare il tempo a tutti di prendere confidenza con il cambiamento, dopo 40 anni dell’ingresso vigente. Si tratta di una prova anche per noi prima della consegna dei lavori, in modo da poter apportare delle modifiche se necessario. Nell’arco della prossima settimana sarà cambiata la segnaletica orizzontale e verticale e gli ingressi separati per utenti e mezzi di cantiere saranno bel evidenziati. Nei primi tempi comunque all’ingresso sarà presente una guardia giurata». Gavazzi ha sottolineato inoltre che prima di uscire su via Cavour i camion saranno sottoposti al lavaggio dei pneumatici, in modo da limitare la dispersione delle polveri, e una macchina spazzatrice passerà almeno due volte al giorno.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 nov 2018

Duathlon Città di Prato, i divieti stradali in occasione della gara multidisciplinare

di Mobilita Prato

Domenica 4 novembre si svolgerà, per la prima volta in città, una gara di Duathlon, la manifestazione multidisciplinare che comprende una prova di corsa, una di ciclismo e un'ultima prova di corsa: il tutto senza interruzioni. La partenza sarà alle 12 in viale Galilei. Sono previsti provvedimenti temporanei di viabilità nella zona di Viale Galilei, fra piazza del Mercato Nuovo e ponte Datini, con modifiche al percorso delle linee urbane. Dalle ore 15:00 del giorno 03 NOVEMBRE 2018 fino al termine della manifestazione e comunque non oltre le ore 20:00 del giorno 04 NOVEMBRE 2018, nel sotto indicato piazzale siano adottati i seguenti provvedimenti di viabilità: Piazzale del Ponzaglio: DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA SU AMBO I LATI e/o IN TUTTA L'AREA, eccetto i veicoli dell'organizzazione della manifestazione, che dovranno essere opportunamente individuati mediante l'esposizione, in modo ben visibile sulla parte anteriore di ciascun veicolo, di un contrassegno riportante il logo dell'evento, apponendo conforme idonea segnaletica stradale di divieto: divieto di sosta con pannelli integrativi di validità, di eccezione e di rimozione forzata; DIVIETO DI TRANSITO, eccetto i veicoli dell'organizzazione della manifestazione, che dovranno essere opportunamente individuati mediante l'esposizione, in modo ben visibile sulla parte anteriore di ciascun veicolo, di un contrassegno riportante il logo dell'evento, apponendo conforme idonea segnaletica stradale di divieto: divieto di transito con pannelli integrativi di validità e di eccezione. L'intera area interessata dalla manifestazione dovrà essere opportunamente circoscritta e protetta mediante la posa in opera di un congruo numero di barriere stradali di sicurezza conformi al D.P.R. 16.12.1992 n. 495. Viale Galileo Galilei, all'intersezione con l'accesso al Piazzale del Ponzaglio, posto in prossimità del sottopasso ferroviario; Viale Galileo Galilei, all'intersezione con l'accesso al Piazzale del Ponzaglio, posto all'altezza del civico 15 di Viale G. Galilei: DIREZIONE OBBLIGATORIA DIRITTO, apponendo conforme ed idonea segnaletica stradale d'obbligo: direzione obbligatoria diritto. 2. Provvedimenti di divieto per lo svolgimento della gara giorno 04 NOVEMBRE 2018, dalle ore 08:00 fino al termine della manifestazione e comunque non oltre le ore 15:00, nel sotto elencate vie e viale siano adottati i seguenti provvedimenti: Viale Galileo Galilei, tratto compreso tra l'intersezione con Piazza del Mercato Nuovo, posta all'altezza del civico 1 di quest'ultimo e l'intersezione regolata a rotatoria con Via F. Targetti/Ponte F. di Marco Datini: DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA SU AMBO I LATI e/o IN TUTTA L'AREA, eccetto i veicoli dell'organizzazione della manifestazione, che dovranno essere opportunamente individuati mediante l'esposizione, in modo ben visibile sulla parte anteriore di ciascun veicolo, di un contrassegno riportante il logo dell'evento, apponendo conforme idonea segnaletica stradale di divieto: divieto di sosta con pannelli integrativi di validità, di eccezione e di rimozione forzata; DIVIETO DI TRANSITO, eccetto i veicoli dell'organizzazione della manifestazione, che dovranno essere opportunamente individuati mediante l'esposizione, in modo ben visibile sulla parte anteriore di ciascun veicolo, di un contrassegno riportante il logo dell'evento, apponendo conforme idonea segnaletica stradale di divieto: divieto di transito con pannelli integrativi di validità e di eccezione; Si specifica che detta area d'intersezione, posta tra Piazza Mercato Nuovo e Viale G. Galilei, dovrà rimanere libera e percorribile per il transito veicolare in uscita da Piazza del Mercato Nuovo. Viale Galileo Galilei, tratto compreso tra l'intersezione con Piazza del Mercato Nuovo, posta all'altezza del civico 1 di quest'ultimo e l'intersezione regolata a rotatoria con Via J.L. Protche: SENSO UNICO, con direzione da Piazza del Mercato Nuovo e Via J. L. Protche, revocando l'attuale doppio senso di circolazione, apponendo conforme idonea segnaletica stradale di: senso unico parallelo; Viale Galileo Galilei, in corrispondenza con l'intersezione con Via J.L. Protche: SENSO VIETATO verso Piazza del Mercato Nuovo, apponendo conforme ed idonea segnaletica stradale di divieto: senso vietato; Via Umberto Terracini, in corrispondenza dell'intersezione con Via F. Targetti; Via Gaetano Bresci, all'intersezione con Piazza del Mercato Nuovo, posta in prossimità del civico 8: STRADA SENZA USCITA, verso Viale G. Galilei, apponendo conforme ed idonea segnaletica stradale di: strada senza uscita; Via Edmondo De Amicis, limitatamente al lato dei civici pari; Via Enrico Bensa, tratto compreso tra l'intersezione con Via E. De Amicis ed il civico 12/a, limitatamente al lato dei civici pari; Via Enrico Bensa, tratto compreso tra il civico 8/3 ed il civico 12/a, su ambo i lati; Via Enrico Bensa, tratto compreso tra il civico 15/a ed il civico 8/3, limitatamente al lato dei civici pari; Via Enrico Bensa, tratto compreso tra l'intersezione con Via G. Marradi ed il civico 15/ - su ambo i lati; Via Giovanni Prati, limitatamente al lato dei civici dispari; Via Giuseppe Giusti, tratto compreso tra l'intersezione con Via G. Prati e l'intersezione con Via I. Nievo, su ambo i lati; Via Ippolito Nievo, tratto compreso tra l'intersezione con Via G. Giusti e l'intersezione con Via G. Marradi, limitatamente al lato dei civici pari; Via Giovanni Marradi, tratto compreso tra l'intersezione con Via I. Nievo e l'intersezione con Via E. Bensa, limitatamente al lato dei civici dispari; Via Giovanni Marradi, tratto compreso tra l'intersezione con Via le G. Galilei e l'intersezione con Via E. Bensa, su ambo i lati; Via Ada Negri, su ambo i lati; Piazza Mercatale, tratto compreso tra il Bastione delle Forche e Porta Mercatale, limitatamente al lato destro con direzione dal Bastione delle Forche verso Porta Mercatale; Via Giovanni Amendola, tratto compreso tra il civico 25 ed il sottopasso ferroviario, limitatamente al lato dei civici dispari: DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA, apponendo conforme idonea segnaletica stradale di divieto: divieto di sosta con pannelli integrativi di validità e di rimozione forzata; Piazza Mercatale, limitatamente al lato adiacente l'area attrezzata a verde pubblico per n. 10 stalli individuati all'altezza del civico 111/a; DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA, eccetto i mezzi appartenenti al Corpo della Guardia di Finanza, apponendo conforme idonea segnaletica stradale di divieto: divieto di sosta con pannelli integrativi di validità, di rimozione forzata e d'eccezione. Deviazioni inerenti ai provvedimenti adottati ai punti 2.1 e 2.2 -- il traffico veicolare proveniente dal lato di centro città con direzione Prato nord sarà deviato in: Viale G. Galilei, Via J.L. Protche, Piazza G. Ciardi, Via A. Franchi, Via C. Battisti e Via Bologna -- oppure -- Piazza San Marco Viale Vittorio Veneto, Piazza Europa, Ponte alla Vittoria, Piazza Stazione, Via B. Buozzi, Via N. Machiavelli, Via Sem Benelli, Via R. Lambruschini, Via Vittorio E. Orlando, Via G. Miniati, Ponte F. di Marco Datini e Viale G. Galilei; Si specifica che lungo il percorso della deviazione dovrà essere apposta segnaletica stradale con la scritta "DEVIAZIONE PER VIA BOLOGNA - PRATO NORD'" e FRECCIA DIREZIONALE. -- il traffico veicolare proveniente dal lato Ponte F. di Marco Datini con direzione Via J.L. Protche sarà deviato in: Via F. Targetti, Via Mozza sul Gorone, Via Mozza, Via Bologna, Via A.E. Agnoletti, Via R. Pagli, Via E. Rubieri, Via V. da Filicaia, Via F. Strozzi, Via C. Battisti, Via A. Franchi, Piazza G. Ciardi e Via J.L. Protche -- oppure -- Ponte F. di Marco Datini, Via G. Miniati, Via Vittorio Emanuele Orlando, Via G. Capponi, Via P. Colletta, Via C. Abba, Via Fra' P. Sarpi, Via N. Machiavelli, Via G. Matteotti, Ponte al Mercatale, Piazza Mercatale, Canto al Mercatale, Via Sant'Antonio, Viale G. Galilei e Via J. L. Protche. Si specifica che lungo il percorso della deviazione dovrà essere apposta segnaletica stradale con la scritta "DEVIAZIONE PER CENTRO CITTA'" e FRECCIA DIREZIONALE. Deviazioni Trasporto Pubblico Linea 11, direzione Chiesanuova: da Ponte F. di Marco Datini deviazione in: Via F. Targetti, Via Mozza sul Gorone, Via Mozza, Via Bologna, Via A.E. Agnoletti, Via R. Pagli, Via E. Rubieri e Via dei Ciliani, da dove riprenderà il percorso ordinario; Linea 11, direzione Stazione: da Via C. Battisti deviazione in: Via Bologna, Via Mozza, Via Mozza sul Gorone, Via F. Targetti e Ponte F. di Marco Datini, da dove riprenderà il percorso ordinario; Linea V, direzione Val di Bisenzio: da Viale G. Galilei deviazione in: Via J.L. Protche, Piazza G. Ciardi, Via A. Franchi, Via C. Battisti, Via Bologna e Via A. Badiani, da dove riprenderà il percorso ordinario; Linea V, direzione Prato (stazione): da Viale F.lli Cervi deviazione in: Viale F.lli Cervi, Via di Cantagallo, Via San Martino per Galceti, Via di Cantagallo, Via Bologna, Piazza G. Ciardi, Via J.L. Prontche, Viale G. Galilei, da dove riprenderà il percorso ordinario; LAM ROSSA, direzione Santa Lucia: da Via Bologna deviazione in: Via Bologna, Via A. Badiani (capolinea provvisorio) LAM ROSSA, direzione Stazione: Via A. Badiani (capo linea provvisorio) deviazione in: Viale F.lli Cervi, Via di Cantagallo, Via San Martino per Galceti, Via di Cantagallo e Via Bologna, da dove riprenderà il percorso ordinario. Durante le deviazioni i mezzi del trasporto pubblico locale effettueranno, a richiesta, fermata presso tutte le paline esistenti sui percorsi deviati. Il gestore del servizio di trasporto pubblico dovrà dare comunicazione all'utenza dei provvedimenti contenuti nella presente ordinanza mediante avvisi sui mezzi e presso le fermate dei percorsi interessati. Via Alessandro Franchi: per tutta la validità della presente ordinanza sia consentito il transito a tutti i veicoli nella corsia riservata ai mezzi del trasporto pubblico locale ed agli altri autorizzati. Svolgimento delle frazioni della gara ciclo-podistica di Duthlon che il giorno 04 NOVEMBRE 2018, dalle ore 12:00 fino al termine del percorso di tutte le frazioni facenti parte della gara ciclo-podistica di Duathlon e comunque non oltre le ore 15:00, nei sotto elencati vie, viale e piste ciclo-pedonali siano adottati i seguenti provvedimenti: Percorso della prima frazione podistica di Km 5 Viale Galileo Galilei, tratto compreso tra l'intersezione con Piazza del Mercato Nuovo,(partenza della corsa podistica)e Ponte F. di Marco Datini; Ponte Francesco di Marco Datini; Pista ciclo-pedsonale "Fausto Coppi", tratto compreso tra il Ponte F. di Marco Datini e Via del Guado a Santa Lucia; Via del Guado a Santa Lucia, tratto compreso tra la pista ciclo-pedonale "F. Coppi" e l'ingresso dell'anfiteatro denominato "Giardino del Molino della Striciola"; Anfiteatro denominato "Giardino del Molino della Striciola"; Via Edmondo De Amicis, tratto posto a collegamento tra l'uscita dall'anfiteatro denominato "Giardino del Molino della Striciola" e Via E. Bensa; Via Enrico Bensa, tratto compreso tra Via E. De Amicis e la pista ciclo-pedonale "G. Bartali"; Pista ciclo-pedonale "Gino Bartali", tratto compreso tra Via E. Bensa e Piazzale del Ponzaglio; Piazzale del Ponzaglio (arrivo della prima frazione di corsa podistica di Km 5): SOSPENSIONE TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE, limitatamente alle fasi di passaggio dei partecipanti alla corsa podistica competitiva. Percorso della frazione ciclistica di Km 20 Piazzale del Ponzaglio (partenza della corsa frazione ciclistica): Viale Galileo Galilei, tratto compreso tra l'intersezione con Piazzale del Ponzaglio e l'intersezione con Via A. Negri, posta all'altezza del civico 1 di quest'ultima; inizio circuito da ripetere 4 volte Viale Galileo Galilei, tratto compreso tra l'intersezione con Via A. Negri, posta all'altezza del civico 1 di quest'ultima, e l'intersezione con Via G. Marradi; Via Giovanni Marradi, tratto compreso tra l'intersezione con Viale G. Galilei e l'intersezione con Via E. Bensa; Via Enrico Bensa; Via Edmondo De Amicis, tratto compreso tra l'intersezione con Via E. Bensa e l'intersezione con Via G. Prati; Via Giovanni Prati; Via Giuseppe Giusti, tratto compreso tra l'intersezione con Via G. Prati e l'intersezione con Via I. Nievo; Via Ippolito Nievo, tratto compreso tra l'intersezione con Via G. Giusti e l'intersezione con Via G. Marradi; Via Giovanni Marradi; Viale Galileo Galilei, tratto compreso tra l'intersezione con Via G. Marradi e l'intersezione con Via A. Negri, posta all'altezza del civico 90 di quest'ultima; Via Ada Negri; uscita dal circuito per la parte finale della frazione ciclistica Viale Galileo Galilei, tratto compreso tra l'intersezione con Via A. Negri, posta all'altezza del civico 1 di quest'ultima, e l'intersezione con Piazzale del Ponzaglio; Piazzale del Ponzaglio (arrivo della frazione ciclistica): DIVIETO DI TRANSITO, apponendo conforme idonea segnaletica stradale di divieto: divieto di transito con pannelli integrativi di validità. Nelle sotto elencate intersezioni dovranno essere posizionate barriere stradali di sicurezza conformi al D.P.R. 16.12.1992, n. 495 al fine di impedire l'accesso al circuito di gara: Via Umberto Terracini, in corrispondenza con l'intersezione con Viale G. Galilei; Via del Bisenzio a San Martino, in corrispondenza con l'intersezione con Via A. Negri; Via Evaristo Gherardi, in corrispondenza con l'intersezione con Viale G. Galilei; Via della Gualchiera, in corrispondenza con l'intersezione con Viale G. Galilei; Viale Galileo Galilei, in corrispondenza con l'intersezione con Via G. Marradi; Piazzale dell'Educazione Stradale, in corrispondenza con l'intersezione con Via G. Marradi; Piazzale dell'Educazione Stradale, in corrispondenza con l'intersezione con Via E. Bensa; Via Ferdinando Paolieri, in corrispondenza con l'intersezione con Via E. Bensa; Via Ferdinando Paolieri, in corrispondenza con l'intersezione con Via G. Marradi; Via Dino Campana, in corrispondenza con l'intersezione con Via E. De Amicis; Via Dino Campana, in corrispondenza con l'intersezione con Via G. Marradi su ambo i lati; Via Ippolito Nievo, in corrispondenza con l'intersezione con Via E. De Amicis; Via Ippolito Nievo, in corrispondenza con l'intersezione con Via G. Marradi; Via Edmondo De Amicis, in corrispondenza con l'intersezione con Via G. Prati; Via Giuseppe Giusti, in corrispondenza con l'intersezione con Via G. Prati. Si specifica che l'intersezione regolata a rotatoria posta tra Ponte Francesco di Marco Datini, Viale Galileo Galilei e Via F. Targetti sarà percorribile, in assenza di concorrenti, sull'asse di scorrimento da Ponte F. di Marco Datini verso Via F. Targetti e viceversa. Si specifica altresì che, limitatamente all'intersezione posta tra Via D. Campana e Via G. Marradi, sarà consentito l'attraversamento del percorso di gara in proiezione perpendicolare in assenza di concorrenti. Inoltre le medesime dovranno essere presidiate da personale dell'organizzazione dell'evento in oggetto. -- il traffico veicolare proveniente dal lato Ponte F. di Marco Datini con direzione Prato nord sarà deviato in: Via F. Targetti, Via Mozza sul Gorone, Via Mozza e Via Bologna; Si specifica che lungo il percorso della deviazione dovrà essere apposta segnaletica stradale con la scritta "DEVIAZIONE PER VIA BOLOGNA - PRATO NORD'" e FRECCIA DIREZIONALE. -- il traffico veicolare (eccetto biciclette) proveniente dal lato Via Bologna (località Santa Lucia) con direzione centro città sarà deviato in: Via Bologna, Via A. Badiani, Viale F.lli Cervi, Via L. Rossi, Via Medaglie d'Oro, Via del Cilianuzzo, Via Mozza, Via Mozza sul Gorone, Via F. Targetti e Ponte F. di Marco Datini -- oppure -- Via Bologna, Via A. Badiani, Viale F.lli Cervi, Via L. Rossi, Via Medaglie d'Oro, Via del Cilianuzzo, Via E. Rubieri, Via V. da Filicaia, Via F. Strozzi, Via C. Battisti, Via A. Franchi e Piazza G. Ciardi. Si specifica che lungo il percorso della deviazione dovrà essere apposta segnaletica stradale con la scritta "DEVIAZIONE PER CENTRO CITTA'" e FRECCIA DIREZIONALE. Ulteriori provvedimenti  Viale Galileo Galilei, tratto compreso tra l'intersezione regolata a rotatoria con Via G. Marradi e l'intersezione regolata a rotatoria con Piazzale A. Torricini: SENSO UNICO, con direzione da Via G. Marradi verso Piazzale A. Torricini, revocando l'attuale doppio senso di circolazione, apponendo conforme idonea segnaletica stradale di: senso unico parallelo; Viale Galileo Galilei, in corrispondenza con l'intersezione regolata a rotatoria con Piazzale A. Torricini: SENSO VIETATO verso Via G. Marradi, apponendo conforme ed idonea segnaletica stradale di divieto: senso vietato; Viale Galileo Galilei, in corrispondenza con l'intersezione con Via Bologna; Via della Cooperazione, in corrispondenza con l'intersezione con Via Bologna; Via Giuseppe Giusti, in corrispondenza con l'intersezione con Via della Cooperazione; Via Dino Campana, in corrispondenza con l'intersezione con Via Bologna; Via della Gualchiera, in corrispondenza con l'intersezione con Via A. Casella; Via della Gualchiera, in corrispondenza con l'intersezione con Via G. Gozzi; Via Evaristo Gherardi, in corrispondenza con l'intersezione con Via Bologna; Via Evaristo Gherardi, in corrispondenza con l'intersezione con Via M. Serao; Via Evaristo Gherardi, in corrispondenza con l'intersezione con Via C. Goldoni; Via Evaristo Gherardi, in corrispondenza con l'intersezione con Via G. Gozzi; Via Evaristo Gherardi, in corrispondenza con l'intersezione con Via G. Corsani; Via del Bisenzio a San Martino, in corrispondenza con l'intersezione con Via Bologna: STRADA SENZA USCITA, verso Viale G. Galilei, apponendo conforme ed idonea segnaletica stradale di: strada senza uscita. Percorso dell'ultima frazione podistica di Km  Piazzale del Ponzaglio (partenza dell'ultima frazione a corsa podistica); Pista ciclopedonale "Gino Bartali", nel tratto compreso tra Piazzale del Ponzaglio e Piazzale Porta Fiorentina; Piazzale Porta Fiorentina, limitatamente al percorso ciclo-pedonale, nel tratto compreso tra il collegamento alla pista ciclo-pedonale "G. Bartali" ed il passaggio pedonale denominato "Bastione delle Forche"; Percorso pedonale denominato "Bastione delle Forche"; Piazza Mercatale, nel tratto compreso tra il passaggio pedonale denominato "Bastione delle Forche" e Ponte al Mercatale; Ponte al Mercatale, limitatamente al percorso ciclo-pedonale; Pista ciclo pedonale"Fausto Coppi", nel tratto compreso tra Ponte al Mercatale ed il civico 25 di Via G. Amendola; Via Giovanni Amendola, nel tratto compreso tra il civico 25 e Via R. Ardigò; Via Roberto Ardigò, nel tratto compreso tra Via G. Amendola ed il civico 38; percorso campestre posto a collegamento tra Via R. Ardigò e la pista ciclo-pedonale "F. Coppi"; Pista ciclo-pedonale "Fausto Coppi", nel tratto compreso tra il percorso campestre posto a collegamento Via R. Ardigò ed il tratto di strada bianca parallela alla linea ferroviaria; Strada bianca, parallela alla linea ferroviaria, tratto compreso tra la pista ciclo-pedonale "F. Coppi" ed il Ponte Francesco di Marco Datini; Ponte Francesco di Marco Datini, limitatamente alla passerella pedonale posta sul latro a valle dello stesso ponte; Pista ciclo-pedonale "Gino Bartali", nel tratto compreso tra Ponte F. di Marco Datini e Piazzale del Ponzaglio; Piazzale del Ponzaglio, (arrivo della gara sportiva di Duathlon): SOSPENSIONE TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE, limitatamente alle fasi di passaggio dei partecipanti alla corsa podistica competitiva.  Preavvisi delle deviazioni L'organizzazione della manifestazione sportiva dovrà fornire all'utenza la massima informazione circa i provvedimenti suddetti, apponendo un congruo numero di pannelli di preavviso ed indicante la dicitura "VIALE G. GALILEI CHIUSO", in corrispondenza delle seguenti intersezioni: Piazza San Marco, in corrispondenza dell'intersezione con Via Arcivescovo A. Martini; Piazza Europa, in corrispondenza dell'intersezione con Ponte alla Vittoria; Piazza della Stazione, in corrispondenza dell'intersezione con Via B. Buozzi; Piazza della Stazione, in corrispondenza dell'intersezione con Via G. Matteotti; Via Giacomo Matteotti, in corrispondenza dell'intersezione con il Ponte alla Vittoria; Via Giacomo Matteotti, in corrispondenza dell'intersezione con il Ponte Venti Settembre; Via Giacomo Matteotti, in corrispondenza dell'intersezione con il Ponte al Mercatale; Via Giovanni Amendola, in corrispondenza dell'intersezione con il Ponte al Mercatale; Via Firenze, in prossimità dell'intersezione con Viale Borgo Valsugana; Via Alessandro Franchi, in corrispondenza dell'intersezione con Piazza G. Ciardi; Piazza Giovanni Ciardi, in corrispondenza dell'intersezione con Via Porta al Serraglio; Viale Galileo Galilei, in corrispondenza dell'intersezione con Via E. Gherardi; Via Rolando Pagli, in corrispondenza dell'intersezione con Via del Cilianuzzo; Via del Cilianuzzo, in corrispondenza dell'intersezione con Via E. Rubieri; Viale Fratelli Cervi, in corrispondenza dell'intersezione con Via A. Badiani; Via Bologna, in corrispondenza dell'intersezione con Viale G. Galilei (in entrambe le direttrici di marcia); Via Bologna, in corrispondenza dell'intersezione con Via D. Campana; Via Bologna, in corrispondenza dell'intersezione con Via della Cooperazione.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 set 2018

Piano dell’illuminazione pubblica, nuove luci per piazza Duomo

di Mobilita Prato

Piazze e aree pubbliche cittadine più luminose con i nuovi interventi del piano dell'illuminazione pubblica. Il potenziamento è stato studiato per rendere più belle e sicure aree ritenute poco valorizzate sotto questo profilo o che necessitano di un nuovo sistema di illuminazione. Dopo l'intervento degli scorsi mesi in piazza San Domenico, da ieri sera nuove luci sono state poste in piazza Duomo, così da eliminare la zona d'ombra nell'area centrale. Una richiesta fatta anche dai residenti della zona e che si affianca a quella di un nuovo sistema di luci in via del Cassero, dove un anno fa nella sera di Halloween una signora fu aggredita da tre ragazzi individuati poi grazie al sistema di videosorveglianza presente in città. Anche lì sono state poste nuove luci per rendere luminoso il vicolo. "Stiamo studiando la possibilità di rimodulare l'illuminazione anche in piazza delle Carceri, dove è necessario un intervento che non abbia eccessivo impatto e che sia compatibile con le indicazioni della Sovrintendenza - spiega l'assessore Filippo Alessi -, ma il miglioramento dell'illuminazione riguarda anche le frazioni con interventi già fatti, come ai giardini di via Righi, e altri in corso, come l'area di sgambatura di via Cortevecchia all'ex Ippodromo o in via Cerutti dove interverremo nei prossimi giorni". Ogni anno il Comune stanzia 150mila euro per interventi migliorativi, ai quali si aggiungono risorse nell'ambito della riqualificazione urbana e del verde pubblico. Investimenti che hanno permesso di illuminare aree significative della città, a partire dalla pista ciclabile lungo il Bisenzio molto frequentata anche in orario serale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 ago 2018

Macrolotto Zero, aggiudicati i lavori per medialibrary e mercato coperto

di Mobilita Prato

Sono stati aggiudicati in via definitiva i lavori per la realizzazione del mercato metropolitano coperto con annessa un'area a verde nell'ex fabbrica Forti tra via Giordano e via Bonicoli della medialibrary e spazio coworking nel complesso produttivo dell'ex fabbrica Pieri in via Pistoiese, nell'ambito del Progetto di Innovazione Urbana (PIU), con cui l'Amministrazione comunale intende riqualificare l'area del Macrolotto Zero.   Al termine di lunghe e complesse procedure di gara, dovute all'ampia partecipazione di imprese da tutta Italia ai due bandi pubblicati dal Comune di Prato nel marzo scorso (in tutto 265 domande di cui 226 per il mercato coperto e 39 per medialibrary e coworking, con traltiva documentazione da controllare per l'ammissione), l'appalto per il mercato metropolitano è andato alla ditta Laudante Costruzioni di Perugia per un totale complessivo di €1.079.543, mentre la Vespignani Costruzioni di Pistoia si è aggiudicata i lavori per medialibrary e spazio coworking per un totale complessivo di € 2.102.450. Adesso sono in decorrenza i tempi di legge per gli eventuali ricorsi. «Siamo alla fase finale dell'affidamento dell'appalto di un'opera strategica per tutta la città, che riqualificherà il Macrolotto Zero portandovi delle funzioni pubbliche  - commenta l'assessore all'Urbanistica e Opere pubbliche Valerio Barberis - Un progetto che fin da subito ha visto impegnata questa Amministrazione comunale per fare dell'area il quartiere creativo dell'area metropolitana, un polo di attrazione per l'arte, la cultura, il settore moda e l'audiovisivo». E' stato inoltre approvato il progetto esecutivo per l'area playground tra via Giordano, via Colombo e via Da Verrazzano, con un investimento di quasi 2 milioni di euro. Ecco come saranno ripartiti gli spazi: area destinata a piazza pavimentata su via Giordano con resine colorate ed attrezzata con elementi di arredo urbano, pensata come punto di socializzazione e sosta; potrà essere all’occasione spazio utilizzabile per mostre, eventi e spettacoli essendo dotata di illuminazione modulabile. area destinata a skate park anch’essa pavimentata in resine colorate. A margine dello skatepark ed integrato funzionalmente con questo grazie ad una gradinata di perimetrazione sorgerà l’unico “edificio” del progetto, un piccolo locale in muratura destinato ad accogliere i servizi igienici ed un locale di deposito a disposizione delle attività sportive presenti; area destinata a campo di calcetto realizzata con idonea finitura superficiale colorata; area destinata al fitness rivestita superficialmente da una pavimentazione smorzacaduta in gomma colorata in funzione delle attrezzature sportive previste nelle varie zone; area verde caratterizzata dalla presenza del grande Leccio mantenuto e dalla nuova piantumazione di tre querce rosse, tre frassini e tre aceri per realizzare una superficie boscata con alberi caducifogli in grado di garantire la corretta ombreggiatura nel periodo estivo e la possibilità di poter comunque sedere nello spazio verde anche in inverno quando è invece da privilegiare il corretto irraggiamento solare. L'obiettivo del PIU, finanziato con oltre 6 milioni dalla Regione Toscana e oltre 2 milioni e 200mila euro di investimento da parte del Comune, è infatti portare vivibilità e sostenibilità in uno dei quartieri più importanti del distretto produttivo pratese.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 lug 2018

Presentata la 1°Eco maratona Pratese

di Mobilita Prato

E' stata presentata nella rimessa delle barche alle Cascine di Tavola la 1° edizione della Eco Maratona Pratese che si svolgerà domenica 16 settembre con partenza alle 8.30 proprio dalle Cascine di Tavola e che toccherà oltre al Comune di Prato anche quelli di Poggio a Caiano, Carmignano e Quarrata. "Saranno principalmente due giorni di festa - ha affermato il vice sindaco e assessore allo sport Simone Faggi -. Un evento che da tempo la Podistica Pratese voleva organizzare e che richiede molto impegno e partecipazione da parte di tutte le realtà coinvolte proprio per la sua particolarità, per il suo comprendere ben quattro comuni e snodarsi lungo una parte importante e significativa del nostro territorio, con l'obiettivo non solo competitivo ma anche di valorizzare i nostri luoghi e farli conoscere sempre di più". La Maratona di 42,195 km si svolgerà su un percorso circolare unico ed attraverserà i territori dei Comuni di Prato (Tavola), Poggio a Caiano (Poggio e Poggetto), Carmignano (Seano) e Quarrata (Catena, centro città, Casini e Caserana). E' previsto l'attraversamento di due ville Medicee: quella di Poggio a Caiano e quella della Magia a Quarrata e di aree naturali protette , fra cui quella delle Cascine di Tavola, del Bargo a Poggio a Caiano e della Querciola in località Caserana a Quarrata, mentre la Mezza Maratona di Km 21.097 farà lo stesso percorso iniziale fino al 17° Km per poi rientrare nel parco delle Cascine per l'arrivo. In programma anche la passeggiata ludico motoria aperta a tutti e che percorrerà oltre al parco delle Cascine anche il centro del paese di Tavola per poi rientrare nel parco dopo circa 8 Km. Una camminata ci sarà anche sabato 15 settembre con partenza alle 10 riservata a tutti i ragazzi di tutte le scuole dei quattro comuni che aderiscono all’iniziativa su un percorso di Km 1,5. "Prato è una grande città e merita di avere una maratona - ha affermato Raffaele Moccia della Podistica Pratese -. Siamo contenti di essere riusciti, grazie all'aiuto di molti, ad organizzarla e siamo fieri di questo percorso che per l'80% comprenderà strade bianche e che attraverserà luoghi del nostro territorio davvero belli. Avremo bisogno di molti volontari, circa 500, per tutte le operazioni necessarie e sono certo che non avremo difficoltà a trovare chi ci darà una mano". Tutte le informazioni necessarie per l'iscrizione alla maratona e alla mezza maratona, per cui è necessario essere tesserati Fidal o enti EPS e avere regolare certificazione medica sportiva, sono disponibili ai siti www.ecomaratonapratese.com e www.cronorun.it  Foto di copertina: Report Sport

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 mag 2018

Da oggi ritorna il doppio senso di marcia nel tratto di via Roma alle Fontanelle

di Mobilita Prato

Oggi è stato ripristinato il doppio senso di marcia nel tratto di via Roma alle Fontanelle interessato dai lavori di riqualificazione stradale voluti dall’assessorato alla Mobilità di Filippo Alessi: dopo mesi di chiusura non sarà quindi più necessario deviare verso la parallela via Soffici per raggiungere il centro città provenendo da sud. Il cantiere, avviato nel giugno scorso, proseguirà per terminare la pista ciclabile, che va da via Traversa del Crocifisso fino all’altezza dello stabilimento Magniflex, mentre i marciapiedi sono già stati ultimati.  E’ in corso anche la piantumazione di 150 alberi,  tigli e Vanessa Parrotia persica al posto dei 50 pini tagliati,  lungo la via e nella zona circostante.   Il secondo stralcio dei lavori per il prolungamento della pista ciclabile fino a via Baciacavallo inizierà a metà giugno, dopo la chiusura delle scuole, mentre il terzo tratto, da via Traversa del Crocifisso a via del Guanto, inizierà dopo l’estate. La riqualificazione dell’area, che ha compreso marciapiedi, ciclabile, riasfaltatura, illuminazione, attraversamenti pedonali protetti e nuovi alberi è stata finanziata con  450.000 euro del Ministero dei Trasporti per il Pums, provenienti dai fondi per l’ex progetto tramvia.

Leggi tutto    Commenti 0