28 set 2018

Prato propone la Gualchiera di Coiano come Luogo del cuore FAI. Ecco come votare


Il Comune di Prato e l’associazione “Insieme per il recupero della Gualchiera di Coiano” promuovono la candidatura della Gualchiera di Coiano, o Mulino Naldini, come luogo del cuore FAI (Fondo Ambiente Italiano).

Ambiente di origine medievale legato all’industria della lana, nell’opificio – conosciuto come Gualchiera di Coiano o Mulino Naldini – veniva esercitata l’attività di follatura (processo che consiste nel compattare il tessuto di lana attraverso l’infeltrimento per renderlo compatto e in alcuni casi impermeabile). Il mulino, veniva alimentato dal sistema di gore che è derivato dal fiume Bisenzio mediante il Cavalciotto di Santa Lucia.

L’edificio, per quanto si presenti ad oggi in un pessimo stato di conservazione, mantiene intatta al suo interno tutta l’originaria struttura del processo produttivo. L’idea dell’Amministrazione e dell’associazione “Insieme per il recupero della Gualchiera” è di procedere con una ristrutturazione e riqualificazione in modo da renderlo fruibile per visite turistico-culturali e scolastiche.

“Questa è ormai l’unica Gualchiera rimasta a Prato, è un luogo che ci appartiene - il commento dell’assessore Toccafondi - è parte della storia della nostra industria ed è parte della nostra identità, dobbiamo quindi fare in modo di perpetuarne il ricordo in maniera adeguata”.

Dello stesso avviso anche il sindaco Matteo Biffoni, che definisce la Gualchiera di Coiano “un gioiello architettonico e culturale che una volta risistemato potrebbe diventare un fiore all’occhiello del patrimonio storico della città”. 

Roberto Dei, presidente dell’associazione Insieme per il recupero della Gualchiera di Coiano, ipotizza una Gualchiera come valida appendice del Museo del Tessuto, una volta rimessa in sesto:

“Possiede delle caratteristiche uniche e potrebbe diventare la testimonianza reale di un edificio industriale. Noi ci impegneremo per creare le condizioni affinché possa riprendere vita e tornare parzialmente agibile”.

Tutti i cittadini possono dare il proprio voto recandosi presso l’Ufficio Informazioni Turistiche in Piazza Buonamici in orario di apertura, al Museo del Tessuto e alla Biblioteca Lazzerini in via Puccetti, oppure votando presso i vari stand che fino al 30 novembre nel fine settimana saranno presenti in città. È possibile votare anche online attraverso il sito https://www.fondoambiente.it/luoghi/la-gualchiera-di-coiano-o-mulino-naldini?ldc

Anche l’associazione degli Ex allievi dell’Istituto Buzzi coinvolgerà i suoi circa 600 soci nell’adesione durante l’incontro in programma il prossimo martedì 9 ottobre alle 21.


FAIGualchiera di CoianoLuogo del cuoreprato


Lascia un Commento