Articolo
14 ago 2017

Raccolta dei rifiuti durante Ferragosto e nel mese di Agosto

di Cristina Betti

Ecco come si svolgerà il servizio Alia nel mese di agosto. Alia comunica che gli sportelli informativi AliaPoint presenti nel comune di Prato saranno regolarmente operativi per tutto il mese di agosto ad eccezione di Ferragosto e delle altre date di seguito elencate: Il punto di via Tintori 50 resterà chiuso nei giorni di sabato 12 e sabato 19 agosto; lunedì 14 agosto non saranno operativi gli AliaPoint di Galcetello in via VII Marzo 15 e quello di via De Gasperi 67 (zona I Lecci) il punto informativo di Galciana (via Isidoro del Lungo 12) resterà chiuso nei giorni di mercoledì 16 e 23 agosto. Agli ALIAPoint possono rivolgersi tutti i cittadini per l'approvvigionamento del materiale necessario alla raccolta differenziata porta a porta e per informazioni sulla modalità e svolgimento del servizio. Martedì 15 agosto il servizio di raccolta rifiuti sarà regolarmente effettuato in tutto il territorio comunale, compreso il centro storico, come da calendario. Per ogni ulteriore informazione è possibile rivolgersi ai numeri: 800.007.081 e 0574/7081.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 mag 2017

Rifiuti “porta a porta” in centro: per i commercianti è un problema

di Cristina Betti

Ritardi e mancati ritiri: ecco quali sono i principali problemi per la raccolta differenziata porta a porta nel centro città. Soprattutto per i commercianti. La raccolta differenziata porta a porta nel centro storico, così com'è pensata, non riesce a venire incontro alle necessità di orari, date e modalità di ritiro dei commercianti, creando quindi problemi di decoro e proteste. “Confcommercio si è confrontata da tempo con il Comune e con Asm sulla questione della raccolta rifiuti e sul difficile equilibrio tra le esigenze dei vari soggetti in campo – si legge nella nota di Confcommercio del 27 aprile – Ultimamente però i disagi sono andati moltiplicandosi e l’impressione è che con la riorganizzazione del servizio avvenuta ultimamente, le necessità di tante imprese si siano perse per strada.”* Il punto centrale è di adeguare il servizio, comunque costoso per i commercianti, con le esigenze di un centro che cerca di aprisi di nuovo a turisti e cittadini, specialmente durante il periodo estivo e delle feste. “Confcommercio reputa inoltre opportuna – conclude la nota – almeno per alcune strade del centro storico, una revisione degli orari di conferimento anche della residenza: sono tante infatti le persone che, soprattutto d’estate, ogni sera frequentano il centro per un aperitivo o una cena e spesso lo fanno con accanto i sacchi dell’immondizia esposti ai portoni”.* * Fonte: Pratosfera    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 mar 2017

Arrivano tre nuovi centri di raccolta rifiuti

di Alessandra Santoni

Nel 2018 Prato avrà tre centri di raccolta dei rifiuti: uno tra viale Fratelli Cervi e via San Martino per Galceti vicino alla pista d'atletica, uno in piazzale Abbè Pierre tra la Declassata e Parco Prato e infine un altro in viale Marconi tra il campo nomadi e l'area Fiera. Tre punti dalla posizione strategica, in quanto vicina a importanti assi viari in modo da servire l'intero territorio e che, una volta attivi, andranno a sostituire il centro di via Paronese, vecchia sede di Asm, che così potrà trasformarsi in polo per la raccolta differenziata (ne avevano parlato qui). L'assessore all'ambiente Alessi spiega: Si tratta di servizi fondamentali per i cittadini, che potranno conferire qui qualsiasi tipo di rifiuto domestico, ad integrazione della raccolta porta a porta. Le aree sono grandi 2.500 mq e saranno costruite con grande attenzione alla qualità, facilmente raggiungibili ed accessibili, attrezzate e dotate di sorveglianza. Sono state progettate per essere funzionali al riuso e alla differenziazione dei rifiuti in modo corretto. Il costo per la costruzione è di 3,3 milioni di euro coperti da Alia, la nuova azienda di rifiuti di ambito metropolitano: il modello dei tre siti è quello del centro di raccolta a Oste di Montemurlo, con aree dotate di pavimentazione impermeabilizzata nelle zone di scarico e deposito dei rifiuti, sistema di  gestione delle acque meteoriche e recinzione di 2 m con minimizzazione dell'impatto visivo; aperte 7 giorni su 7 e accessibili con tessera sanitaria, potranno accogliere rifiuti non pericolosi (ingombranti, inerti, vetro, metalli, sfalci e potature, plastica, legno, carta, organico, abiti, pneumatici) e pericolosi (pile, batterie, farmaci, piccoli elettrodomestici, vernici, oli minerali, contenitori di prodotti tossici ed infiammabili, solventi, acidi e basi, pesticidi, tubi fluorescenti, detergenti, toner). Non si tratta di un deposito, entro 72 ore dal conferimento i rifiuti vengono avviati al riciclo, al riuso oppure allo smaltimento.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 feb 2017

Abbandono rifiuti: arriva la proposta dal Comitato Macrolotto Zero

di Alessandra Santoni

Continua il fenomeno dell'abbandono selvaggio di scarti tessili e di spazzatura domestica (ne avevamo già parlato qui), soprattutto adesso che la raccolta porta a porta è arrivata anche al Macrolotto Zero e tutti i cassonetti di Prato sono stati rimossi. Ma il Comitato Macrolotto Zero ha presentato una proposta-appello alle autorità cittadine, ovvero più telecamere di videosorveglianza e soprattutto sanzioni più aspre per i recidivi. Ad Asm e Comune invece, relativamente al problema dell'abbandono degli scarti tessili, il Comitato chiede di provvedere a ritirare gratuitamente gli scarti di lavorazioni tessili presso le aziende, coprendo integralmente i costi della raccolta, trattamento, trasporto, riciclo e smaltimento. Per recuperare i soldi andrà aumentata la parte variabile della Tari a quelle attività che producono scarti tessili di lavorazione. Naturalmente, perché il sistema funzioni, è necessario accertare preliminarmente tutte le aziende che producono questo tipo di rifiuti, rendendo obbligatoria la comunicazione con la denuncia di inizio occupazione e conduzione locali ed aree.

Leggi tutto    Commenti 0