Articolo
20 gen 2017

Mappa Use-it 2017: in palio 1000 euro!

di Alessandro Gori

Nuova edizione della mappa più interessante e vivace della città. A questo giro in palio un premio per il miglior progetto grafico. Il Comune ha lanciato un bando per l'edizione 2017 della mappa Use-It, dove si legge che “Il graphic designer/illustratore o gruppo di lavoro selezionato riceverà un compenso di 1000 euro per la realizzazione dell’elaborato grafico. L’illustrazione della tavola vincente sarà pubblicata come copertina della mappa, mentre le altre illustrazioni verranno utilizzate all'interno della pubblicazione. Al vincitore sarà richiesto di collaborare a fianco del gruppo di lavoro di USE-IT Prato per la realizzazione del layout completo della mappa. Il vincitore dovrà realizzare il lavoro grafico entro il 14/04/2017”. Per partecipare è necessario compilare il modulo di partecipazione e seguire le istruzioni del bando, ma in sintesi il bando è rivolto a persone singole o gruppi compresi tra i 18 e i 35 anni residenti, o con almeno un residente nel caso dei gruppi, nella provincia di Prato. Sbarcata a Prato nel 2016 attraverso la collaborazione col Pentolone, Use-It è una rete di mappe turistiche fatte da chi abita nei luoghi, senza scopi commerciali e rivolta in primis ai giovani. La realizzazione si fa forte anche della partecipazione dei cittadini. Chi volesse contribuire può compilare il sondaggio presente a questo link: survey

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 dic 2016

Smanapp: la prima app al mondo che fa dialogare gli utenti della strada.

di Alessandra Santoni

Una applicazione che abbia l'intento di aumentare la sicurezza sulla strada per tutti, automobilisti, pedoni e ciclisti? Non è fantascienza, ma esiste davvero e si chiama Smanapp. Era il 2012 quando l'idea dell'applicazione Smanapp ha iniziato a farsi strada nella mente dell'ideatore Stefano Tarchi, fino alla sua realizzazione avvenuta nel 2014. Il principio è il medesimo di quei navigatori che annunciano la presenza di un autovelox: l'app emette un segnale sonoro quando un utente registrato sull'app si trova nelle vicinanze. Il principio è semplice ma importante, perché l'obiettivo è quello di salvare delle vite umane. Detta così, sembra tutto molto semplice, ma in realtà l'applicazione pratese guidata da Tarchi e da Ilam Amahdar ha introdotto continuamente nuovi servizi per i suoi cinquantamila utenti italiani, tutti miranti a facilitare la sicurezza delle persone sulla strada, automobilisti, pedoni o ciclisti che siano. Molto interessanti le funzioni per il running e la recente introduzione del bottone SOS, che serve a comunicare la propria richiesta di aiuto agli utenti presenti nel raggio di un chilometro e contemporaneamente invia un SMS con la posizione del richiedente ad una persona scelta in precendenza Ci sono anche diverse convenzioni con esercizi commerciali e aziende i cui prodotti possono giungere in aiuto alla comunità di Smanapp, e in merito a questo Tarchi spiega: In questo momento abbiamo rapporti con 3500 aziende italiane in grado di offrire servizi ai nostri utenti in almeno 40 diverse categorie merceologiche, dalla sostituzione delle gomme al pronto intervento fino ad arrivare all’abbigliamento sportivo e al fisioterapista. A breve, per facilitare i rapporti tra utenti e aziende, introdurremo una vera e propria chat interna all’applicazione, mentre per il futuro stiamo sviluppando alcuni servizi per il carplay. Smanapp conta oggi sedici dipendenti, oltre ai due soci fondatori, e Tarchi non nasconde la propria soddisfazione Fino a qualche anno fa mi occupavo di marketing in un’agenzia telefonica e mai avrei pensato di metter su un’app. All’inizio, ho cercato di proporla ad altre aziende ma nessuno ha voluto crederci. Allora, l’abbiamo messa in piedi da soli. Smanapp è la dimostrazione che un’idea perseguita con convinzione può trasformarsi davvero in un’azienda, al tempo di internet. Non ci resta che invitarvi a provarla (clicca qui per visitare il sito di Smanapp) e farci sapere le vostre impressioni!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 nov 2016

USE-IT Prato: una nuova guida per la città

di Cristina Betti

Da oggi anche Prato è disponibile nelle innovative mappe Use-it: gratuite, disponibili su internet ed alternative.   Da quest'anno anche la città di Prato farà parte dell'elenco di mappe del network Use-it, insieme ad altre grandi città italiane come Bologna, Bari, Brescia, Palermo, Milano, Padova, Trieste, Torino, Verona. La creazione della mappa Use-it Prato, cofinanziata e partecipata dal Comune di Prato, è stata promossa da Local Trusted tramite l'Associazione Il Pentolone e con il coinvolgimento di un gruppo di cittadini.   Ma cosa sono le mappe Use-it? Use-it: made by locals, for young travellers, not commercial, free (creata da persone del luogo, per giovani viaggiatori, non commerciale, gratis), è un network europeo nato in Danimarca nel 2006 che prevede la creazione di mappe non convenzionali e attente alla mobilità sostenibile e all'ecologia. Al progetto, senza fini di lucro e finanziato dalla comunità europea, può partecipare chiunque abbia voglia di mettersi in gioco e di dar valore alla propria città, ed è così che nasce Use-it Prato. Il motto del network è "act like a local", atteggiati come uno del posto. Le informazioni sono scritte da pratesi ad uso e consumo dei non pratesi e contengono le indicazioni più disparate, da quali siano luoghi più famosi per mangiare o per trascorrere la serata, fino a notizie campanilistiche; da cosa siano la Pallagrossa, le pesche pratesi, i pottini, fino ai termini ed i modi di dire strettamente locali come "son di praho e voglio esser rispettaho". Il tutto condito da un'attenzione verso i luoghi di interesse storico, antico e moderno, e verso la mobilità sostenibile. La mappa è disponibile in formato cartaceo, scaricabile gratuitamente dal sito di Use-it o dalla pagina facebook, disponibile anche tramite app, in italiano ed inglese.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 nov 2016

Multata dopo l’invio dell’SMS per pagare il parcheggio: il servizio funziona?

di Alessandra Santoni

Vi ricordate dell'innovazione sul pagamento del parcheggio tramite SMS (se non hai ancora letto al riguardo vedi qui)? Ecco, sabato 12 novembre, in Via Marini, una ragazza ha usufruito di quello che dovrebbe essere un servizio pratico per i cittadini ma, tornata alla sua auto, ha comunque trovato la multa sotto il tergicristallo; ma vediamo come è andata. Il primo SMS è stato inviato alle ore 10:08, effettuando un pagamento di 1 euro che permette una sosta della durata di 60 minuti, perciò fino alle 11:08; allo scadere dell'ora la ragazza ha ricevuto un SMS che la avvisava che il tagliando virtuale era in scadenza ma, avendo ancora bisogno di tempo, alle 11:11 ha inviato un ulteriore SMS per prolungare il parcheggio per un'altra ora, perciò fino alle 12:11. La multa però. come testimonia la seguente foto, è arrivata alle 11:17, perciò non nei 3 minuti di "scoperto". La polizia municipale sostiene di non aver ricevuto alcun SMS, ma la multa (che ammonterebbe a 41 euro e riducibile a 28,70 con pagamento entro 5 giorni) ovviamente non è stata pagata, risultando chiaro l'errore. Angelo Formichella, presidente Essegiemme, ha dichiarato che potrebbe trattarsi di un ritardo del gestore a comunicare a Essegiemme l'invio del secondo SMS. Ad oggi c'è stato solo un disservizio, tra l'altro analogo a questo. Probabilmente anche in questo caso si tratta di un ritardo di comunicazione tra operatore telefonico ed Essegiemme, niente a cui non si possa porre rimedio. Se ci sono responsabilità, non ci siamo mai tirati indietro. Vogliamo dare un servizio, non certo fare i pidocchiosi. Tra l'altro, dai primi riscontri che abbiamo, ci sembra che stia andando tutto bene e che i cittadini apprezzino questa opportunità. Faremo un bilancio più puntuale quando scatterà il primo mese, ma siamo soddisfatti e il servizio funziona anche fuori dalle mura. Foto: Notizie di Prato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 nov 2016

Basta spiccioli per il parcheggio! Da oggi basta un sms

di Cristina Betti

Da lunedì 24 ottobre sarà possibile pagare il parcheggio anche con un sms, carta di credito, bancomat e carta prepagata. I nuovi parcometri installati nel centro storico pratese, oltre a mantenere la classica modalità di pagamento in contanti, permetteranno agli utenti di pagare la sosta con bancomat, carta di credito e sms, senza registrarsi al servizio. Il funzionamento del nuovo servizio, sviluppato dalla società A-Tono, è molto semplice: con un sms al numero 4 899 899 sarà possibile effettuare il pagamento della sosta; un ulteriore sms avviserà l'utente 5 minuti prima della scadenza del biglietto, permettendo di prolungarla ulteriormente con un altro sms. Unica cosa da ricordare: il numero di targa del proprio veicolo, che andrà scritto nell'sms oppure digitato al momento del pagamento. L'ausiliare del traffico sarà in grado di verificare la validità della sosta fotografando la targa del veicolo con il proprio palmare. La tariffa del parcheggio rimane quella attualmente in vigore, mentre i costi di gestione sono a carico di Essegiemme, ad esclusione del costo di invio dell'sms che dipenderà dalla tariffa in vigore con l'operatore telefonico (Tim, Vodafone, Wind e Tre). Il nuovo servizio di pagamento con sms è esteso anche nelle aree in cui sono assenti i nuovi parcometri: in quelli vecchi saranno infatti presenti le istruzioni per effettuare il pagamento via telefonino. Ai 45 dispositivi installati di ultima generazione, previsti nel piano di ammodernamento urbano, se ne aggiungeranno presto altri 25, con un investimento di 100mila euro previsto per il 2017. «Tecnologia e mobilità devono integrarsi sempre di più – ha detto l’assessore alla mobilità Alessi – Attraverso uno strumento semplice e di uso comune da parte di tutti come l’sms rendiamo più facile parcheggiare e prolungare la sosta, andando incontro alle sollecitazioni che più volte sono nate proprio su questa esigenza di prolungare la sosta oltre quel che si era pensato all’inizio senza dover correre a stampare un nuovo ticket o a rimuovere l’auto per non incorrere nella multa»  

Leggi tutto    Commenti 0